lunedì 26 maggio 2014

Deludente in morte - Disappointing in Death by Mohammad A. Qayyum

E' triste, ma Michael Jackson non ha rilasciato nessuna buona musica fin dalla sua sfortunata morte nel 2009 . Kurt Cobain e altri come Nusrat Fateh Ali Khan hanno certamente pubblicato canzoni migliori dalla loro morte .
Certo , MJ è più prolifico in morte che in vita . In vita , a causa dei suoi livelli di perfezionismo , le sue pubblicazioni sono state attese a lungo , ma in morte i suoi standard sembrano essere scivolati e canzoni e esibizioni che non aveva perfezionato durante la vita vengono ora alla ribalta con una certa regolarità .

Inizialmente non era male male . This Is It è stato un commiato decente . Grandi prestazioni , ma si era angosciati per l'aspetto macabro di MJ . Michael ( 2010) , un CD composto da mediocri collaborazioni post- morte ed era abbastanza terribile . Ora Xscape arriva come un progetto di remix di generi. Timbaland e altri super produttori hanno avuto il compito di scavare nelle demo inedite di MJ - brani tra il 1983-2002 - e renderle attuali. Xscape è il risultato , una raccolta di brani che suonano bene , ma non sono grandi canzoni e sembrano un po' fuori squadra . L'album è quindi solo per i fanatici di MJ e non è abbastanza soddisfacente da essere un acquisto essenziale per l'ascoltatore ordinario.

Era , forse , da attendersi che le tracce fossero altre: sono di tanto tempo fa e molto diverse in un periodo dal 1983-2002 , inoltre, ci sono solo otto canzoni nell'album . . Ci sarebbero state altre canzoni inedite migliori ( l'incomprensibile ma splendida ' Shout ' per dire) che non sono state pubblicate.

L'apertura dell' album , ' Love Never Felt So Good ' è spigliata e supportata da linee di basso incantevoli. Una canzone scritta con Paul Anka negli anni '80 , la cui demo (disponibile insieme alle demo di tutte le altre canzoni nella versione deluxe dell'album ) la mostra come una ballata di pianoforte jazz con schiocchi delle dita. E' stata rinforzata in un'atmosfera da disco funk anni '70 dal produttore John Mclain . Non è una hit spettacolare , ma apre bene l'album .

La delusione arriva subito : 'Chicago ' è debole , liricamente la ragazza di ' Billie Jean ' , forse , molti anni dopo, sta ancora cercando di sedurre MJ dopo che si è sposata e ha avuto figli. " Ha detto che aveva nessun uomo / aveva cresciuto i suoi figli meglio che poteva / lei mi ama . " La stessa idea è stata fatta meglio da Prince con ' I could never take the place of your man '. Non solo la canzone soffre nel confronto , ma MJ suona anche poco convincente e involontariamente esilarante quando si scopre la donna volgare è ancora sposata con il marito . MJ stesso ha fatto meglio nella similmente torturata ' Who is it? '

' Loving You ' ha un ritornello decente e non molto altro , un 'altra della lunga serie delle insignificanti ballate di MJ ( ' One More Chance ' , ' The Girl Is Mine ' ) . Avrebbe dovuto rimanere sepolta.
' A Place With No Name' , una rielaborazione di ' Horse With No Name ' degli America , è il primo momento clou musicale dell'album . E ' un superlativo electrofunk come solo MJ poteva fare, solo che non lo è. Molto merito della musica deve andare al produttore che ha animato quello che era principalmente una demo di chitarra acustica e batteria. Sul lato negativo , la voce - di solito un punto di forza per MJ - non è forte ; si può dire che era una demo vocale ,e MJ non è vocalmente impegnato come avrebbe fatto in una traccia finale . E 'anche fastidioso che la canzone sia grammaticalmente scorretta : "Take me to the place without no name " ( !? )

' Slave to the Rhythm' è passabile . Niente come ' Slave 4 U ' di Britney Spears , che è molto meglio e liricamente simile.

' ‘Do You Know Where Your Children Are? ' è una canzone terribile far uscire postuma, date le accuse di pedofilia contro di lui . Sicuramente il buon senso avrebbe dovuto prevalere piuttosto che rilasciare una canzone che parla di abusi su bambini e lezioni ai genitori come prendersi cura dei propri figli ( ! ) . Ancora una volta anche Prince ha fatto una canzone come questa e migliore ( 'Papa ') .
E ' già abbastanza triste quello che MJ ha fatto a se stesso , ma vedere cosa Sony sta facendo a lui e alla sua eredità è anche spiacevole. Non solo questa canzone è un'uscita senza senso , ma anche la mediocre copertina dell'album.
Ci si sarebbe aspettati che avrebbe aiutato l'eredità di MJ e a sdrammatizzare la sua stranezza ; qui Sony gioca e fare sembrare MJ un alieno che indossa un bizzarro collare.

Con tutta la produzione di Timbaland , Xscape è più debole della demo originale . Colpisce duro inizialmente, ma cade a pezzi . Se avete sentito la demo originale con la sua impressionante robo - funk (disponibile nella versione Deluxe dell'album ) , l'originale è miglia meglio di questa versione carica di corni.
'Blue Gangsta ' continua le ossessioni da teppista di MJ ( ' Smooth Criminal ' , ' You Rock My World ' ) . Essa mostra i germi dell'assaggio del canto epico di ' Earth Song ' , ma nel complesso non è una canzone da recuperare dal momento che ci sono canzoni simili di MJ molto migliori che si possono ascoltare .

Più che la musica , è più interessante psicanalizzare MJ attraverso queste canzoni , canzoni che ha scelto di non pubblicare per vari motivi ( forse troppo personali o semplicemente non erano abbastanza buone ?) .
'Chicago ' mostra perché nessuno dei suoi rapporti con il sesso femminile avrebbe mai funzionato.
A proposito di ' Do You Know Where Your Children Are? ' , meno si dice meglio è. Quantomeno fa pensare all' infanzia disfunzionale di MJ . Si può scrivere un intero libro delle psicosi rivelate qui . Ci sono quattro brani dell'album sulla fuga o il sentirsi in trappola . MJ potrebbe essere fuggito dalla vita, ma con Xscape sicuramente non sfugge un ulteriore esame personale o infamia .

In definitiva, ci si chiede che cosa MJ stesso avrebbe pensato di questo progetto . Egli era , dopo tutto , un perfezionista , non gli piacevano i remix e aveva scelto di non pubblicare queste canzoni. Dubito che avrebbe approvato .
Con tutti i suoi difetti , MJ è stato un grande intenditore della canzone , almeno nel periodo a cui queste canzoni risalgono ; aveva ragione ad averle lasciate fuori dagli album e sepolte .
Ci sono solo un paio di canzoni che meritano l'ascolto su questo album . 
Se sei un fan di MJ ,prendi la versione deluxe dell'album .Ti piaceranno di più le demo.

Gli altri possono anche stare lontano da questo album e usare le versioni greatest hits di HIStory per godere di uno splendido talento che non c'è più.

LINK TRADUZIONE - MJGW FORUM

ORIGINAL TEXT
Disappointing in Death by Mohammad A. Qayyum