mercoledì 4 giugno 2014

MJJC:Intervista esclusica a Bill Whitfield e Javon Beard, autori di 'REMEMBER THE TIME: PROTECTING MICHAEL JACKSON IN HIS FINAL DAYS


MJJC : Cosa vi ha fatto scrivere il libro ?

Bill & Javon : Abbiamo scritto Remember The Time perché avevamo una storia da raccontare sul Michael Jackson che abbiamo conosciuto . Se sei un fan di Michael Jackson e un sostenitore , vi meritate di conoscerlo da un lato più personale , non solo chi era , ma quello che ha subito come uomo e come padre . Vi meritate un racconto vero da quelli che erano lì, non da coloro che possono solo ripetere quello che hanno sentito di seconda mano .

Abbiamo lottato a lungo se avremmo dovuto scrivere il libro o no. Fondamentalmente , siamo d'accordo con quelli che dicono che il signor Jackson merita la sua privacy e merita di riposare in pace . Ma alla fine siamo giunti alla conclusione che i suoi fan meritano di sapere e, si spera , in qualche modo, avvicinerà alcuni e dirà la verità per altri . Abbiamo anche sentito il dovere di raccontare al mondo il nostro tempo con il signor Jackson perché non c'è davvero nessun altro che può raccontare questa parte della storia . Durante il tempo che Mr. Jackson ha trascorso a Las Vegas , tra il suo ritorno dall'Irlanda e l'inizio di " This Is It", semplicemente non c'era un sacco di gente in giro . Molto spesso le uniche persone presenti erano il signor Jackson e i tre figli . Mr. Jackson è stato derubato della possibilità di raccontare la propria storia , ei bambini erano troppo giovani per conoscere davvero molto di quello che stava succedendo in quel momento. Questo ci autorizza . Se il mondo volesse mai capire appieno cosa è successo a quest' uomo amato e incredibile , questa è una storia che deve essere raccontata . Sappiamo già come Michael Jackson è morto . Il nostro obiettivo è quello di aiutare le persone a capire il perché.

MJJC : Quanto tempo avete impiegato a scrivere il libro ? E'stata una sfida trasferire in parole l'esperienza di proteggere Michael Jackson ? Raccontateci questa esperienza.

Bill & Javon : La parte più lunga e più difficile del processo è stata trovare l'editore giusto che ha capito il nostro approccio e la nostra filosofia . Quando era in vita , il mondo di Mr. Jackson era pieno di avvoltoi che cercavano di approfittare di lui in ogni modo possibile . Lo abbiamo visto con lui e di nuovo dopo la sua scomparsa ,come la gente ci ha avvicinato a proposito della nostra storia. C'è stato un lungo procedimento altalenante per intervistare i possibili collaboratori , per due anni . Una volta che abbiamo trovato i partner giusti , persone che cui abbiamo dato fiducia e con cui ci siamo sentiti a nostro agio, la scrittura vera e propria del libro in realtà ha richiesto circa un anno . Abbiamo trascorso diversi giorni seduti, ricordando e basta a raccontare la nostra storia , e poi nel corso dei mesi successivi, abbiamo trascorso ore al telefono sui capitoli , le modifiche, e così via.

In principio , era difficile parlare della nostra esperienza . Spesso ci siamo arrabbiati , pensando: " Cosa avremmo potuto fare di più lì? " E 'stato anche doloroso per rivivere alcune delle cose brutte che sono gli successe . Non era in pace per un sacco di tempo , a causa di quanto è stato ritratto male dai media , perché c'erano così tante persone di cui non poteva fidarsi . Abbiamo sempre voluto proteggerlo da questo, ma c'erano alcune cose che proprio non erano controllabili . Ma più scrivevamo e rivivevamo i momenti che abbiamo condiviso con il signor Jackson, più sapevamo che stavamo facendo la cosa giusta .

MJJC : La maggior parte dei libri su Michael sono scritti con un sacco di sensazionalismo . Il vostro no . Perché , e perché avete scelto l'approccio di un discorso generico ?

Bill & Javon : il sensazionalismo era l'opposto di quello che volevamo scrivere . Prima di tutto , il nostro tempo con il signor Jackson non era " sensazionale ", nel bene e nel male . Non ci sono stati grossi scandali da tabloid , e nemmeno concerti da stadi esauriti . La maggior parte dei nostri due anni e mezzo con Mr. Jackson sono stati un periodo tranquillo mentre era concentrato quasi esclusivamente suolatura dei suoi figli e nel dare loro una casa. C'era molta tensione e drammaticità con la sua famiglia e con i suoi affari , ma nessun grande spettacolo , così la nostra storia è l'occasione per vedere che uomo era veramente lontano dalle telecamere .

Diciamo sempre alla gente che noi non abbiamo lavorato per il Re del Pop . Abbiamo lavorato per Michael Jackson . Erano due persone diverse . Fu solo alla fine , quando l'apparato del This Is It ha iniziato la liquidazione a Los Angeles , che abbiamo visto lo spettacolo dei tabloid prendere il sopravvento , e non in modo sano . Ma non avevamo parte diretta in questo. Siamo stati a Las Vegas ,a gestire alcune delle attività del signor Jackson lì , ed era previsto che ci ricongiungessimo con lui a Londra per gestire la sicurezza della proprietà che avrebbe affittato.

Abbiamo scelto di raccontare la storia in questo modo, attraverso le nostre voci personali, colloquiali, per dare ai lettori la sensazione di essere lì mentre le cose succedevano . Molto di ciò che si legge su Michael Jackson lo mette su un piedistallo o lo getta nella fogna . Volevamo un libro che rispettasse il signor Jackson e onorasse la sua eredità , ma anche un libro che con i piedi per terra e lo mostrasse come una persona reale, di tutti i giorni , perché è quello che la maggior parte delle persone fraintendono su di lui . I tabloid hanno sempre voluto dipingerlo come una sorta di cartone animato, ma dietro il Re del Pop che dava spettacolo c'era un vero essere umano che era pieno di grande amore e generosità , ma che aveva anche sofferto il dolore e la solitudine . Volevamo mostrare al mondo il vero essere umano che era , perché Michael Jackson merita di essere trattato come una persona .

Abbiamo anche scelto di raccontare la storia dal nostro punto di vista , al fine di evitare tutte le speculazioni di seconda mano e il riciclaggio di storie da tabloid che sempre raccontano altri libri su Michael Jackson . Dato il modo in cui i media hanno trattato la vita di Michael Jackson , fino ad oggi non ci fidiamo davvero di nulla che sia stato scritto su di lui che non abbiamo testimoniato di prima mano . Altro che fa riferimento a informazioni ben documentate sul passato di Michael Jackson ( come il numero di album di Thriller venduti ) e l'utilizzo di alcuni fatti di base stabiliti in pubblici registri ( come la gestione dell'ipoteca sulla Neverland ), il libro è strettamente un resoconto di ciò che abbiamo visto e sentito e ciò che sono state le nostre reazioni e sentimenti . Volevamo che fosse più onesto e reale possibile .

MJJC : Un sacco di gente del passato di Michael hanno usato la conoscenza /il lavorare con lui per fare soldi. Potete dirci se era la vostra motivazione per scrivere questo libro ?

Bill & Javon : Il denaro non era e non è mai stata la nostra motivazione . Abbiamo rifiutato offerte in denaro da tabloid che volevano che mettessimo in piazza gli elementi più scandalosi della vita di Michael Jackson . ( In realtà non avevamo molta sporcizia da dare loro , perché non era l' uomo che conoscevamo . ) Come diciamo nella introduzione al libro, non lo abbiamo venduto per un enorme anticipo a un grande editore in cerca di segreti da tabloid . Siamo andati da un piccolo editore che era disposto a pagare un anticipo modesto per dare una possibilità al tipo di libro che abbiamo voluto scrivere . Non abbiamo nemmeno preso soldi in anticipo per noi stessi. Abbiamo investito nell'assicurarci che la storia di Michael Jackson fosse stata fatto bene. Abbiamo pagato la maggior parte per uno scrittore , Tanner Colby , un autore di bestseller del New York Times , che abbiamo sentito avrebbe gestito la storia con il rispetto che merita . Il resto è andato a coprire le spese varie , come i viaggi per incontrare i nostri redattori e così via . L' unico modo per fare soldi da questo libro è nel ritorno . Se voi, i fan , decidete che abbiamo fatto un buon lavoro e questo è un libro che scegliete di sostenere , questa sarà la nostra ricompensa .

MJJC : Qual era la vostra opinione su Michael prima di iniziare a lavorare per lui ? Lo vostre opinioni sono cambiate dopo aver lavorato per lui?

Bill & Javon : Entrambi siamo sempre stati grandi fan di Michael ancor prima di lavorare per lui . Bill ha ancora tutti i vecchi 45 singoli dai Jackson 5 . Javon letteralmente aveva " Smooth Criminal ", come suoneria quando ha ricevuto la chiamata a venire a lavorare per il signor Jackson . Nessuno di noi ha mai creduto alle accuse mosse contro di lui , o una qualsiasi delle altre cose folli stampate nei media . E' sempre sembrato così dolce e con una voce morbida , come se non potesse far male a una mosca .

Purtroppo, come con molte celebrità le cui vite sono distorte dai tabloid , non si deve credere a quello che viene detto , ma non si ha la conoscenza personale per dire altro . Così, quando ci hanno dato l'opportunità di lavorare per lui , abbiamo prestato più attenzione a lui e le sue azioni e abbiamo visto cose che hanno convalidato ciò che avremmo sempre voluto credere di lui . Abbiamo visto che padre partecipativo era , quanto si prendeva cura dei meno fortunati . Quindi , le nostre opinioni su di lui in realtà non erano cambiate, ma era bello sapere che il Michael Jackson che avevamo sostenuto come fan non era il Michael Jackson che era stato riportato dai media .

MJJC : Michael aveva stazioni radio / canzoni preferite da ascoltare mentre era in auto / SUV ?

Bill & Javon : Mr. Jackson ascoltava solo musica classica in auto . A volte , se uno di noi aveva la radio su una stazione di R & B , ci chiedeva di lasciare , ma per il resto era praticamente sempre classico, con una sola eccezione . C'era una canzone che era stata trasmessa alla radio , e dopo averla sentita lui ci aveva detto di andare a Best Buy e acquistarla per lui. Poi l'ha messa più e più volte in macchina , cantando sul sedile posteriore , e ha cantato quella canzone con convinzione . Era una canzone che davvero parlava di lui e delle sfide che stava affrontando. Ma per questo è necessario leggere il libro .

MJJC : Michael ha mai invitato i fan in casa per passare il tempo ?

Bill & Javon : Mr. Jackson spesso invitava i fan a visitare a Neverland , ma le case prese in affitto a Las Vegas non erano la stessa cosa. Non erano le case che voleva mettere in mostra e per divertirsi. Erano solo posti in cui stare , in realtà . Quindi non abbiamo mai avuto i fan dentro . La maggior parte del tempo che abbiamo trascorso con i fans era in macchina , sulla strada dentro e fuori casa . Ci fermavamo sempre e lui diceva ciao e chiacchierava per un po ' .

Mentre viveva a Las Vegas , il signor Jackson era alla ricerca di una nuova limousine , e una sera d'estate abbiamo organizzato per lui una prova di guida su una limousine SUV allungata . Il veicolo era da sedici posti . Come siamo usciti dal vialetto , c'erano circa cinque fans seduti davanti al cancello. Mr. Jackson ha detto al conducente di fermare il veicolo ,ha abbassato il finestrino e ha chiesto ai fans se volevano andare a fare un giro. Poi aprì la porta e loro saltarono dentro .Abbiamo girato per circa 45 minuti , e il signor Jackson e i suoi fan chiacchieravano informalmente . Per quanto snervante sia stato per noi come sicurezza, è andato tutto bene . Lui amava questo e anche loro .

MJJC : Avete mai sentito Michael parlare senza il suo falsetto ?

Bill & Javon : No. Mr. Jackson parlava sempre con la stessa voce calma e pacata che usava in pubblico .

MJJC : Michael amava leggere molto . Per quanto ne sapete , preferiva romanzi o autobiografie o libri che raccontano storie vere ? Se preferiva romanzi , qual era il suo genere preferito ?

Bill & Javon : Mr. Jackson leggeva qualsiasi cosa su cui poteva mettere le mani. Andavamo continuamente a fare un giro da Barnes & Noble , spendendo cinque , diecimila dollari di libri in una sola notte . Se avesse una particolare predilezione, non potremmo dire . Se c'era un libro che leggeva più frequentemente, era la Bibbia .

MJJC : Potete dirci le differenze tra il Michael pubblico e il Michael privato?

Bill & Javon : Il Michael Jackson pubblico era un intrattenitore . Il Michael Jackson privato era un padre , un figlio . Il Michael pubblico era molto conscio dell'immagine. Quando sapeva che stava andando da qualche parte e ci sarebbero state un sacco di telecamere , avrebbe voluto volare dal suo parrucchiere e prendere un vestito unico realizzato da un designer top . Passava 4-5 ore solo per prepararsi per le telecamere e le luci . Il Michael privato amava solo stare con i suoi figli , guardare film , mangiare popcorn , e camminare in giro per casa in pigiama senza preoccuparsi del mondo .

MJJC : Potete descrivere una giornata tipo nella vita di Michael Jackson ?

Bill & Javon : Il lato business della vita di Michael Jackson è stata una macchina in corsa. Nonostante i suoi amministratori e i suoi rappresentanti legali , i suoi giorni erano spesso pre - programmati con chiamate in conferenza e riunioni. Ogni giorno veniva preparato un itinerario per il signor Jackson su dove doveva essere , con chi aveva bisogno di parlare. A volte seguiva il programma alla lettera, e altre volte diceva al diavolo il programma e faceva quello che voleva.

MJJC : Nel proteggere Michael , qual è stata la cosa più spaventosa che gli avete visto fare che vi ha preoccupato per la sua sicurezza ?

Bill & Javon : Per essere onesto , all'inizio la sfida più grande eravate voi ragazzi : i fans . Come per ogni celebrità per cui abbiamo lavorato , c'era sempre da tenere i fans e la folla a distanza di braccio . Ognuno è una potenziale minaccia . Naturalmente , il rapporto di Michael Jackson con i suoi fan era diverso . Tirava giù il finestrino della macchina e faceva un cenno alle persone per chiacchierare , per passare il tempo . Essendo la sicurezza , il nostro istinto naturale era quello di cercare di stare in mezzo per agire come un cuscinetto, ma il signor Jackson ci faceva sempre un cenno in disparte e diceva: " Siate gentili con i miei fans . Non lascerebbero mai che mi accadesse qualcosa ". Sapeva che i suoi fan erano i suoi più grandi sostenitori e protettori .

Oltre a questo , a causa della sicurezza dei suoi figli , il signor Jackson era iper vigilante sulla sicurezza . Essendo stato uno degli uomini più famosi della Terra tutta la sua vita , sapeva tutto quello che c'è da sapere sulla protezione personale e sulla privacy , quindi raramente si è messo in qualche tipo di situazione di pericolo . Egli era memore del fan che aveva sparato e ucciso John Lennon . Sapeva che alcune persone erano troppo ossessionate da lui e aveva paura che qualcuno potesse usare i fans per avvicinarsi abbastanza da fargli del male . Così il signor Jackson avrebbe potuto abbassare la guardia per essere vicino ai suoi fans , ma come sua squadra di sicurezza non lo abbiamo mai fatto

.MJJC : Come ha fatto Michael ad affrontare tutta la spazzatura dei tabloid che è stata scritta su di lui ? Era esperto di computer ? Utilizzava spesso Internet ? Quali siti web visitava ? I suoi figli avevano il permesso di usare la televisione o Internet?

Bill & Javon : Non se ne occupava . Si rifiutava . Lo chiuse completamente fuori dalla sua vita . Non voleva che i suoi figli fossero esposti a questo . Siccome in vari talk show veniva deriso e scherzavano su di lui , non c'era trasmissione o la TV via cavo in casa . Guardavano solo film e spettacoli su DVD . Gli unici giornali che leggeva regolarmente erano il Wall Street Journal e il Robb Report , perché in nessuno di questi c'erano notizie da tabloid. Ogni volta che andavamo in edicole e librerie , gli amministratori avrebbero dovuto farci sapere se un giornale o una rivista del momento stava dicendo cose negative su di lui . Se c'era , uno di noi avrebbe dovuto andare in anticipo per togliere quelle uscite dagli scaffali . Per la stessa ragione , non è mai andato su Internet e non lo permetteva ai bambini a meno che non fossero stati controllati. La sola navigazione web che ha fatto è stato un paio di volte dopo che Bill gli ha mostrato come comprare e vendere su eBay per oggetti da collezione .

Essendosi isolato dai media, il principale canale di " notizie" del signor Jackson erano voi, i suoi fan. Ha letto ogni singola lettera che ha ricevuto ; noi lo portavamo in lunghi viaggi ed era seduto dietro e leggeva la posta . Arrivavano lettere da persone che raccontavano le loro esperienze personali in Cina , in Medio Oriente , provenienti da tutto il mondo . Gli davano consigli su cosa avrebbe dovuto cantare. Quelle lettere erano la sua ispirazione e la sua connessione con il mondo esterno .

MJJC : Raccontateci un po 'di più sul rapporto di Michael con i suoi figli . Come ha fatto Michael a educare i suoi figli ?

Bill & Javon : Non sarà una sorpresa per i membri di MJJCommunity che il signor Jackson sia stato un padre amorevole . Quello che la gente non può sapere è quanto attento e impegnato fosse in ogni singolo aspetto della loro educazione . Era perfettamente allineato a tutti i requisiti di istruzione a domicilio , e si sedeva ogni settimana con l'insegnante della scuola per esaminare i suo progetti di lezione , assicurandosi che i bambini stessero incontrando e superando tutti gli obiettivi necessari . Se uscivamo da casa ed era freddo fuori e Blanket non aveva il cappello e guanti, arrivava una chiamata , "Torna a casa" . Hai dimenticato i guanti . "Era presente per tutto, in ogni modo. Si può certamente dire che essere un padre era la cosa più importante nella vita di Michael Jackson a quel punto , più che registrare , eseguire ,è così. I bambini venivano prima , non importa di cosa .

Per essere onesti , il signor Jackson non doveva rimproverare i bambini molto spesso . In generale erano molto ben educati , molto gentili , sempre "per favore" e " grazie " per tutto . Blanket era il jolly , il ribelle . Quando uno di loro si comportava male, o se uno di loro prendeva un brutto voto in un compito scolastico , si sedeva con loro e faceva un discorso di responsabilità , o toglieva alcuni dei loro privilegi , come l'annullamento di una serata al cinema o qualcosa di simile . Ma anche questo era raro. Era un eccellente padre e ha fatto crescere quei tre ragazzi con un buon carattere e buoni valori , e lo si può vedere nel modo in cui hanno affrontato le enormi pressioni che sono state esercitate su di loro da quando è deceduto.

MJJC : Michael andava mai nelle discoteche mentre viveva a Las Vegas ?

Bill & Javon : In Vegas , il signor Jackson era molto concentrato sull' essere un padre , aiutando i bambini a fare i compiti ogni sera e esserci presto per la loro colazione e farli vestire per andare a scuola la mattina . Quindi non ci sono state un sacco di grandi notti fuori . Siamo andati a un concerto di Prince sulla Strip, e il signor Jackson ha declinato l'invito ad andare nel backstage e parlare con Prince . Era tardi ed i suoi bambini erano ancora in piedi , e lui sapeva che non sarebbero andati a dormire fino a non fosse arrivato a casa . Così lo abbiamo portato subito a casa .

Siamo andati in una discoteca , quando si trovava al Palms nel gennaio del 2008 . Ill signor Jackson voleva solo uscire e vedere delle persone. Questo club aveva una balconata VIP che si affacciava sulla folla , così lo abbiamo portato laggiù . Eravamo nel club forse da 2-3 minuti, quando il deejay ha iniziato a mettere una delle sue canzoni ; le mescolava , insieme con altri brani . Il signor Jackson ha sussultato e ha detto: " Wow , non sapevo che suonano ancora la mia musica . "

Eravamo. ..sorpresi..? ! Gli abbiamo detto : "Signore , suonano la vostra musica tutto il tempo. Nei bar , club , ovunque . "
Ci disse: " Davvero? "
Sembrava sorpreso . Era stato lontano dai riflettori e ferito dai tabloid per così tanto tempo , a quel punto era davvero preoccupato che forse il mondo era andato avanti , che non era più così popolare . Era davvero felice di sentire le sue canzoni in un club del genere.

MJJC : Quando l'avete visto più felice ? Quando più triste ?

Bill & Javon :Più felice che mai l'abbiamo visto lo stato durante i momenti di quiete , semplici , come quando lui e i bambini potevano vedere un grande film d'azione il primo giorno e goderlo con un ascolto come una famiglia normale , o durante i mesi che abbiamo trascorso in Virginia , quando lui e i suoi figli , hanno soggiornato in questa casa con un enorme cortile. Da lontano si vedevano i quattro in giro per casa , giocare e ridere . E' stato bello sentirlo ridere . Lo faceva così forte.

La volta che l'abbiamo visto più triste , senza dubbio , fu quando suo fratello Randy ha sfondato il cancello anteriore con la sua auto e si sedette nel vialetto , chiedendo soldi , rovinando la possibilità di Mr. Jackson di partecipare alla festa di compleanno di Elizabeth Taylor . Dovete leggere il libro per l'intera storia , ma dopo quello che è successo , il signor Jackson è scomparso nella sua stanza e non l'abbiamo visto né sentito per tre giorni.

MJJC : Michael vi ha mai insegnato il moonwalk ?

Bill e Javon  Non ci ha mai ci ha mostrato come fare il moonwalk , ma ha ci h raccontato come i faceva l'inclinazione in " Smooth Criminal ". Fantastico !

MJJC : Chi secondo voi è stato davvero un buon amico di Michael ? Chi gli era vicino nel bene o nel male? Con chi Michael parlava più spesso al telefono ?

Bill & Javon : la madre di Michael Jackson era probabilmente l'unica che disinteressatamente era al suo fianco in tutta la follia . C'erano quelli come Miko Brando , Chris Tucker , Eddie Griffin e il Rev. Jesse Jackson che è venuto a trovarlo un paio di volte , e le loro amicizie sembravano vere , ma era il suo rapporto con la madre che lui amava e apprezzava di più.

MJJC : Michael raccontava barzellette ?

Bill & Javon : Mr. Jackson aveva un grande senso dell'umorismo . Scherzava e rideva spesso con i suoi figli e con noi . Abbiamo sicuramente fatto uno sforzo per mostrarlo nel libro , perché un sacco di ciò che è stato scritto su di lui non mostra quel suo meraviglioso lato.

MJJC : C'è mai stato un momento in cui avete visto Michael particolarmente arrabbiato per un motivo o l'altro ? Ci potete raccontare un momento in cui ha perso la calma ?

Bill & Javon : Mr. Jackson era notoriamente non aggressivo . Non gli piaceva il conflitto , ma dato il modo in cui è stato trattato dai paparazzi e alcune persone del settore , ha avuto un sacco di motivi per essere arrabbiato . A volte veniva fuori . La maggior parte del tempo, abbiamo lavorato per il dolce , gentile uomo che ha cantato " Heal the World", ma ogni tanto abbiamo visto il ragazzo di "Scream ".

Un pomeriggio di primavera del 2007 , il signor Jackson era al cellulare di Bill per una chiamata in conferenza con il suo manager e il suo avvocato . Abbiamo sentito uno schianto nella roulotte della sicurezza esimo corsi in cucina per vedere che aveva scagliato il telefono attraverso la lastra di vetro della porta , frantumandola in mille pezzi . Aveva la testa tra le mani , dicendo: « Sono tutti diavoli . Dovrei dire a mio padre di venire a prenderli a calci il culo . "Allora si è offerto di acquistare Bill un nuovo telefono cellulare .

Ci fu un'altra occasione , a Washington , DC , quando il signor Jackson vide una telecamera di sicurezza che pensava stesse riprendendo di nascosto i suoi figli . « Fuori di sé " non basta a descrivere la sua reazione , ma per questo dovete leggere il libro .

MJJC : Quante volte Friend e Flower sono venute a far visita a Michael ? Avete sentito parlare di una di loro dal memorial ?

Bill & Javon : Friend e Flower sono venute mentre eravamo in Virgina , e separatamente naturalmente . Dal memorial , Bill ha comunicato di tanto in tanto con Flower via e-mail , di solito intorno all'anniversario della morte di Michael Jackson o il suo compleanno .

MJJC : Sembrava sano / pronto per il This It Is ? Aveva paura ? Era ansioso ? Non voleva farlo , ma ha dovuto impegnarsi ?

Bill & Javon : Per la maggior parte , il signor Jackson è sempre apparso in buona salute , ma ha spesso detto che non era nello stessa forma delle impegnative prestazioni atletiche che faceva durante i tour Bad e Dangerous . Aveva 50 anni , e alcuni di questi anni erano stati piuttosto brutti per di lui . La sua voce era in gran forma, incredibile come sempre , ma questi promotori richiedevano sforzi fisici che lui sapeva di non poter reggere. Quando è stata lanciata l'idea di fare una cinquantina di spettacoli, lo abbiamo sentito dire al telefono : " Non posso fare cinquanta spettacoli . « Lo diceva come se queste persone fossero pazze anche solo a chiederglielo. Ma qualunque cosa stesse succedendo con i suoi affari , era stato cacciato in un angolo dove gli era stato detto di non avere scelta . Non è stata una cosa che faceva con grande entusiasmo .

MJJC : Avete detto di aver parlato con Michael poco prima che morisse . Sembrava felice ? Ci potete parlare della vostra ultima telefonata ? Qual è l'ultima cosa che Michael vi ha detto ?

Bill & Javon : Le nostre ultime conversazioni con Mr. Jackson erano solo brevi chiamate di tutti i giorni , questioni legate al lavoro . Niente di terribilmente significativo è stato detto, perché nessuno sapeva cosa stava per accadere . L'ultima conversazione di Javon con il signor Jackson è stata diverse settimane prima della sua morte ; Mr. Jackson chiamato per un controllo su alcune cose che aveva in deposito a Las Vegas e ha chiesto come stava la famiglia di Javon, come faceva sempre. L'ultima conversazione di Bill con il signor Jackson è stata pochi giorni prima della sua scomparsa . Sembrava di buon umore . Eravamo a Las Vegas , lavorando sui piani per la sicurezza presso la proprietà di Londra , e il signor Jackson ha chiamato perché ci voleva a Los Angeles e voleva prendere accordi perché arrivassimo lì . Non siamo arrivati a Los Angeles in tempo .

MJJC : Cosa vi manca di più di lui ?

Bill & Javon : Per lo più ci mancano i momenti tranquilli, semplici , solo vederlo godersi la vita come un padre , guardarlo cercare di pettinare i capelli di Paris e non farlo molto bene , o dire a Blanket di non allontanarsi, o aiutare Prince e Paris nei loro piccoli diverbi da fratelli.Ci mancano le lunghe passeggiate con lui e parlare di tutto ciò che succedeva . Lui ci chiedeva di spegnere la radio e lui ci chiedeva delle nostre famiglie e di come stavano i nostri ragazzi. Vedevamo una ragazza camminare per la strada e ci chiedeva se pensavamo che fosse carina e se dicevamo che non era il nostro tipo diceva che ci servivano gli occhiali perche ' era carina ' . Ci manca anche l'emozione di essere vicino a lui e non sapere quello che il giorno avrebbe portato .

MJJC : Infine , c'è qualche messaggio che desiderate inviare ai membri del MJJCommunity e ai fans di Michael Jackson in generale?

Bill & Javon : I fans devono sapere che, oltre la madre di Michael Jackson e i suoi figli , erano la priorità numero uno nella sua vita . Ha sempre amato il sostegno che gli hanno dato in tutti gli alti e bassi , e lui li amava per non avergli voltato le spalle . Ha sempre saputo che senza i fans , non ci sarebbe stato il Re del Pop . Lui doveva tutto a voi . E anche noi. Come è detto nel libro , non ci sarebbe stato nessun libro senza il sostegno e l'amore dei fans di Michael Jackson . Abbiamo scritto Remember The Time per voi . E 'bello sapere di essere sostenuti , e senza di voi tutto questo non sarebbe stato possibile . Tanto amore a tutti i fan e sostenitori del signor Jackson .