giovedì 4 settembre 2014

Nemico proveniente dall'Ovest: Jacksonmania in URSS


Questo articolo della Dangerous Zone fanzine ( Numero 10 ) ci riporta alla propaganda anti-occidentale dell'Unione Sovietica che includeva anche Michael Jackson, nonostante la sua immagine positiva. L'articolo è eccezionale perché dimostra quanto rapidamente la diffusione dell'arte di Michael ha influenzato i giovani, esattamente ciò che il governo della Russia sovietica temeva di più. Il periodo descritto in questo articolo riguarda l'inizio degli anni '80, momenti in cui, nonostante la "Cortina di ferro", la Jacksonmania aveva già raggiunto l'URSS. C'è un blog interessante, 'Michael Jackson in URSS', che mostra un sacco di esempi di come lo stile di Michael fu copiato dagli artisti sovietici, mentre la stampa sovietica lo trattò con disprezzo, definendolo "una marionetta pop" e uno strumento utilizzato per distrarre i giovani occidentali da importanti problemi globali.

I tempi sono cambiati, il paese non esiste più, le ideologie sono crollate, la propaganda sovietica suona divertente oggi, ma l'arte di Jackson continua a influenzare i giovani che l'hanno abbracciata per due generazioni. 

Perché sei venuto, NEMICO DALL'OVEST? .. 

Avete mai pensato del perché Michael Jackson divenne noto in Russia solo dopo il periodo della Riforma (perestroika)? E' chiaro che il paese comunista in costruzione era estremamente esigente mentre selezionava gli interpreti per gli ascoltatori sovietici; chiedete ai vostri genitori, loro vi diranno i nomi che sono stati a lungo dimenticati: Robertino Loretti, Karel Gott, Biser Kirov, una dispersione sonora di nomi italiani risalenti al festival di San Remo e diversi personaggi veramente importanti, come Joe Dassin, Mireille Mathieu, Demis Russos e ABBA. Le richieste verso gli artisti stranieri erano, innanzitutto, di fedeltà all'ordine sovietico, così come un comportamento e un aspetto estremamente dignitoso.
Ma all'inizio degli anni Ottanta, praticamente tutto il mondo, tra cui le tribù semi-selvagge della Nuova Zelanda, andava pazza per dei giovani ben educati e di bell'aspetto che non erano in alcun modo collegati a qualsiasi politica, noti come 'The Jacksons'; solo l'Unione Sovietica non aveva mai sentito parlare di loro grazie alla cortina di ferro. Volevamo capire la logica, quindi abbiamo effettuato una sorta di indagine e fatto una scoperta che vorremmo condividere con i lettori. Questo è ciò che abbiamo trovato.

Un giorno, uno degli auori di questo articolo (Svetlana Samoilova) è entrata in possesso di un libro pubblicato nel 1985, sulle " attività di sovversione contro i paesi socialisti". Ecco una citazione: "la propaganda ostile da parte di stazioni radio occidentali contro di noi, contro il paese sovietico, vede la sua opportunità nell'ammirazione espressa dai nostri giovani uomini e donne in materia di ritmi di danza contemporanea e musica pop." Dio ci salvi! Invece di imparare le opere di Marx e di Lenin a memoria, i giovani irresponsabili tendono ad andare in qualche stupida discoteca dove sono sottoposti al ripugnante effetto del "marcio Ovest". 
Cosa si può fare in proposito?. ( Una delle due questioni principali nella dialettica sovietica è "di chi è la colpa?" e "cosa si può fare?". Chiesto da Herzen e Chernyshevsky, rispettivamente, hanno messo in allerta molte persone con queste domande che hanno portato ad una serie di varie sventure, tra cui la citata Cortina di ferro con la sua perfetta consistenza insonorizzata. Questo è ciò che accade se non si lascia che la gente dorma come vogliono loro!)

Ma, naturalmente, sfoderare le spade salva la giovane generazione "sacrificata per un business multimiliardario", cioè il mondo dello spettacolo. Questa missione di salvataggio, che non è riuscita con successo in seguito (evviva!), consisteva nel distruggere minuziosamente gli artisti occidentali che, a giudicare da quel bel libro, erano ubriachi e tossicodipendenti, tutti..

Si potrebbe convenire che non era giusto unirsi ai loro club per seguire il proprio idolo e iniziare a fare qualunque cosa facessero, ma un vero talento non può essere annegato in una bottiglia o spazzato via, e questo è stato dimostrato da Eric Clapton, Freddie Mercury e molti altri. Tuttavia, Michael non è mai stato sorpreso a fare una cosa del genere. ("Mi prendo qualche piccola soddisfazione nel pensare che sono cresciuto abbastanza bene, tutto sommato. No ho mai provato droghe — no marijuana, no cocaina, niente.Voglio dire, non ho nemmeno provato queste cose ... Penso che gli artisti dovrebbero cercare di essere forti e fare da esempio per il loro pubblico: "Michael Jackson," Moonwalk ") 

Come Barry Kleinman, editore del Dangerous Tour in Gran Bretagna, ha detto, "è un gentiluomo. Ci sono molti artisti nel mondo dello spettacolo, che non possono essere chiamati signori." Eppure, neanche questo gentiluomo riuscì a compiacere i paesi dell'Unione Sovietica. E allora, come ha fatto questa nobile creatura a rimanere in piedi in mezzo ad una folla di individui depravati?.

Si può non credere, ma lui è diventato parte di questa meravigliosa comitiva a causa della sua "indifferenza politica" e "orrori". Va notato che c'era solo un interprete americano popolare in Unione Sovietica, il cantante e attore Dean Reed che ammirava le idee del socialismo e cercò di promuoverli negli Stati Uniti, ma ha anche dimostrato la mancanza di responsabilità di volta in volta eseguendo alcune canzoni dei Beatles. Per quanto riguarda gli orrori, naturalmente, Gogol poteva scrivere nel suo "Viy" quello che voleva, ma poi i registi sovietici avrebbero dovuto fare un film basato su di esso senza timore per le giovani menti ...

Quindi, ecco come va: "La storia della nuova superstar della musica pop americana Michael Jackson: si dice che la sua immagine è stata studiata con l'ausilio di un computer. Il computer aveva un programma che considerava tutte le qualità e le caratteristiche necessarie per conquistare il mercato musicale degli anni ottanta. La macchina ha creato un modello di produzione, in base al quale i faccendieri dello show-business (slang socialista: un faccendiere è qualcuno che governa e possiede qualcosa) hanno scelto un cantante che era precedentemente sconosciuto (!!!) a chiunque. Oggi, un bel giovane uomo con un tono di voce "femminile", un bel sorriso (grazie per il complimento, ragazzi) e un corpo snello che si muove senza sosta durante le sue performance, è sempre presente sugli schermi televisivi, giornali e copertine di riviste.
I suoi concerti sono supportati da tale rumorosità nelle campagne pubblicitarie, come se un extraterrestre fosse arrivato sulla Terra (oh yeah, quelli erano i bei vecchi tempi! Perché non possiamo ripristinare le vecchie tradizioni?). I giovani partecipano a numerosi concorsi televisivi per "il miglior sosia di Michael". I fortunati che danno il loro meglio nel ricreare le mosse e i salti del loro idolo avranno un viaggio gratis a Hollywood.
Le cliniche di chirurgia plastica, che accolgono coloro che desiderano assomigliare al loro idolo, promettono di ricreare il naso e gli occhi "assolutamente come Michael". Il virus della Jacksonmania mantiene un ritmo costante, infettando migliaia di ragazze e ragazzi, aiuta a guadagnare un sacco di soldi per coloro che l'hanno messo in moto e soddisfa l'intento: utilizzando lo stesso modello, avviare una scriteriata produzione di massa di sosia di Jackson lodando il capitalismo (dove, quando ?!)

Sì, il National Enquirer non potrà mai avvicinarsi a una cosa del genere. Questa è la tua risposta: come qualsiasi organismo creato artificialmente che vive in completo isolamento, la realtà sovietica aveva paura dei virus. Il virus Jacksonmania, infatti, era potente e chiaro, come la Beatlemania prima, che anche affrontò una lotta attiva contro di essa..
Il fatto che Michael non avesse mai dimostrato un comportamento lascivo era anche peggio, perché la sua decenza poteva fornire un motivo per dubitare della completa indecenza di altri capitalisti. Ogni ideologia, sia essa politica o religiosa, non ha alcuna concorrenza. Le idee propagate da Michael, a causa della loro grandezza, sincerità e verità, così semplici come respirare, potrebbero "rubare le nostre grandi conquiste e le grandi opere fatte da noi".

Tuttavia, nel momento in cui libro è stato pubblicato, 'We Are The World' non era ancora stata scritta e cantata, 'Man In The Mirror' e 'Heal The World' non esistevano e 'They Don’t Care About Us' (giù con l'indifferenza politica!) era ancora lontana, ma queste canzoni difficilmente avrebbero cambiato qualcosa anche se ci fossero state allora.

Vi chiederete perché abbiamo preso del tempo per dirvi tutto questo. Grazie a Dio, la Cortina di ferro si è corrosa e andata in pezzi, e siamo in grado di sentire ogni suono, ogni melodia di ogni nome e da qualsiasi luogo. Beh, volevamo solo parlare di quello che succedeva quando alcuni di noi non erano ancora nati. Siamo dell'idea che questo non dovrebbe mai essere dimenticato. E anche noi amiamo 'Stranger In Moscow' - evoca tanti pensieri diversi ...

ENGLISH