martedì 28 ottobre 2014

2° Parte: Aneddoti - Fatti Divertenti - Curiosità

Michael Jackson a Disneyland Paris
Ogni aneddoto raccontato su Disneyland Paris è stato raccontato da un impiegato di Disneyland Paris e trascritto nella sua versione originale.

Autista di carri
A proposito della voce che dice che ha già guidato dei carri da parate, confermo che questo è stato vero almeno una volta: era Elliot de la Main Electrical Parade! Ma bisogna sapere che non era da solo dentro! C’è posto per parecchie persone dentro.. E’ impressionante quello che si può fare a Disney se si hanno abbastanza soldi..

Pistole ad acqua
Mi ricordo che giocava con delle pistole ad acqua fluorescenti in plastica nella sua camera.. E le aveva dimenticato prima di partire. Dovevamo trovargli una scatola per inviarle nuovamente negli Stati Uniti.. Non so se poi questo è stato fatto davvero.

In tutta discrezione
Riguardo al fatto che Michael Jackson si sposta per i Backstage, questo si spiega: stranamente, non era venuto per la pre-apertura del parco, dove noi abbiamo visto sfilare, per tre giorni tutto il fior fiore dei personaggi del pianeta sotto i nostri occhi stupiti. No, è sbarcato alcuni mesi dopo, sicuramente persuaso di essere sconosciuto in Fracia, perché passeggiava in pieno giorno, con il suo vestito rosso e dorato, così poco vistoso e riconoscibile. Ovviamente, è stato circondato da una trentina di guardie del corpo e altrettanti manager Disney, ma questo non ha assolutamente impedito la confusione! Per darvi un’idea, gli ci è voluta mezz’ora per passare dall’uscita di Pinocchio a Peter Pan.

Ha voluto fare Orbitron, ma dopo nove rotazioni in aria, alla vista di tutti, c’era talmente tanta gente intorno alla giostra che la sicurezza ha quasi dovuto chiamare un elicottero per uscire da la!

Dopo poco, quando è arrivato a Star Tours, tutto il suo corteo era sfinito. Ci è stato stato chiesto di bloccare i curiosi in fondo al gruppo ( vale a dire in fondo alla fila di attesa), il tempo di metterlo nella cabina 6. Poi, alla fine del giro, eravamo tre membri del cast per fare blocco nel corridoio di uscita perché l agente andasse nella direzione giusta.. Vale a dire dalla parte opposta di Michael!! Dopo la sua visita alla VIP room, la sala privata dove si possono veder funzionare i simulatori, le sue guardie del corpo si sono premurate di farlo uscire dal backstage.
La, in fondo alle scale alla fine del corridoio, lo aspettava una grossa macchina dove avrebbe potuto finalmente respirare. Ma il volo della cabina 2 stava per finire e molte persone avevano avuto il tempo di vederlo!

Facevamo una fatica incredibile per controllarli, uno dei miei colleghi gli diceva che era un sosia.. A corto di idee, ho inventato anche io una grossa bugia! Gli dicevo che era il proseguo 3D di Captain EO che era stato esteso al resto del parco..
Dopo poco, dicevo qualsiasi cosa per guadagnare tempo.. E con mia grande sorpresa, alcuni mi hanno creduto! Finalmente, se ne sono andati e il corridoio si è vuotato.
Per curiosità, siamo andati a vedere la porta del Backstage per vedere se era riuscito ad andare.. E la nostra sorpresa fu grande nel vedere la macchina presa d’assalto dai membri del cast!! Erano una quindicina coricati sulla macchina gridando a pieni polmoni!! ..con grande dispiacere dei nostri manager!! La vergogna!!
Adesso capirete perché non viene più durante le ore di apertura (o si maschera). Visita il parco quando è chiuso, quando si vuota. Dice un po’ prima dove vuole andare e un piccolo gruppo di membri del cast si affrettando ad andare a riaprire l’attrazione o il negozio.

Il lanciatore di cuscini 
Nel 1999, i suoi fan hanno saputo che era la. Circa 200 di loro hanno pagato un biglietto, giusto per potersi mettere sotto le finestre del Disneyland, con delle banderuole e degli striscioni dichiaranti il loro amore. Cantavano in coro le sue canzoni, sperando di attirare la sua attenzione, di intravederlo. All’epoca, guidavo le macchine di Main street e li sentivamo fino all’emporium! I curiosi mi chiedevano cosa succedeva, e questa volta, non avevo l’ordine di fermarli, e allora ho preso gusto a incitare l’ingrandimento della massa di fan.

Durante una pausa, io stesso ero stato a vedere. Era bello vederli così uniti, cantando tutti insieme in un’armonia fraterna, condividendo la speranza di vederlo, fosse anche solo una mano con un guanto bianco. Una delle mie college e amiche, Maria Isabelle, aveva il compito di sorvegliare quella zona. Mi ha raccontato che improvvisamente, Michael aveva lanciato dalla sua finestra, un cuscino dove aveva scritto “I LOVE YOU”.
Ha visto 200 persone gettarsi la sotto, strappandolo in una carneficina degna dei giochi dell’antica roma, e battersi per le piume che volavano ovunque! Addio l’amore e le canzoni, ciascuno viveva per se. Aspettando, Maria si preoccupava un po’ di vedere la sua zona così devastata.. Aveva torto, cinque minuti più tardi, c’erano alcuni lividi, alcune bandiere erano state strappate, ma tutte le piume erano sparite!! Dall’alto, Michael doveva divertirsi molto! Si diverte come può povero ragazzo!

LINK