mercoledì 22 ottobre 2014

Sette 'Pollici':Un Articolo su Michael Jackson e le donne - Syl Mortilla

Il tema della" femme fatale" è ricorrente nel lavoro di Michael; ed un qualcosa che poi ha portato alle accuse del suo essere misogino, che indubbiamente è una prospettiva assai "miope" e facilmente screditabile. Fondamentalmente - e dopo tutto - l'idea della femme fatale è quella di riconoscere il potere che le donne sono in grado di esercitare.

Durante i Grammy del 1984 - quando Michael vinse 8 premi - durante uno dei suoi frequenti salire sul palco, c'è un momento in cui Quincy Jones sussurra all'orecchio di Michael qualcosa. Immediatamente, Michael torna verso il microfono e dice " per le ragazze del balcone". Dopo la cerimonia - quando Michael torna sul palco per ritirare l'ultimo premio - Michael scherza su una sorta di scommessa con se stesso e sul fatto che avrebbe continuato a battere il suo record di grammy vinti in una sola notte . E in un attimo che appare come un ripensamento, si toglie gli occhiali e dedica il gesto alle "le ragazze sedute dietro".

Quella notte con Michael c'era Brooke Shields e Emmanuel Lewis. Un breve video del backstage dell'evento è apparso anche recentemente, con Michael, Brooke e Emmanuel Lewis in ascensore. Anche se i tre sanno di non essere visibili al pubblico , pare che l'attenzione sia prevalentemente rivolta verso Emmanuel. Anche se, appena le porte si aprono, Michael prende ancora una volta il braccio di Brooke.
Il comportamento di Michael nel filmato , incita indubbiamente alla chiusura mentale e al giudizio cinico. 
Tuttavia, è importante tenere a mente che in quel momento della sua vita, Michael indubbiamente teneva a freno la sua libido nel tentativo di concentrarsi sul suo obiettivo primario - la sua carriera. Inoltre - e non per questo meno significativo - l'apparente disinteresse di Michael, in quel periodo, era forse una conseguenza anche della sua educazione, capace per altro di lasciarlo assai titubante riguardo certe questioni. 
I messaggi ricevuti nel mentre stava crescendo: il conflitto fra l'essere dedito ad una profonda lealtà verso la venerata madre e le sue opinioni profondamente religiose, in contrasto con lo stile di vita da strada nel quale avere a che fare con atteggiamenti immorali era parte del percorso. 
Il disgusto di Michael per la mancanza di rispetto verso la madre , dato dal comportamento del padre con le groupies, ha indubbiamente influito sul suo vivere serenamente un rapporto a se stante con una donna.

Brooke e Michael sono rimasti vicini a prescindere. Secondo il Rabbino Shmuley Boteach, Michael gli raccontò cosa avvenne quando Brooke cercò di fargli delle avance, e di come fosse talmente nervoso in quella situazione:

" Brooke mi piaceva moltissimo, mi è sempre piaciuta molto. E' stato uno degli amori della mia vita ... Ero agli Academy Awards con Diana Ross e lei si avvicinò e mi disse: 'Ciao, sono Brooke Shields. Vai alla festa dopo? ' Io risposi a malapena: 'Sì' ed ero così emozionato. Così arriviamo alla festa e lei mi disse: 'Vuoi ballare con me'? Così andammo sulla pista da ballo. Ci scambiammo dopo i numeri di telefono, e io rimasi sveglio tutta la notte ,a gironzolare per la mia stanza, ero.. felice . Lei era così elegante. Ci siamo frequentati, ma c'è stato un solo momento veramente intimo, mi sono tirato indietro.Non avrei dovuto farlo. "

L'amicizia di Michael con Brooke è sopravvissuta più a lungo di quanto il suo rapporto con Emmanuel ha invece fatto; negli anni successivi la si vede spesso accompagnare Michael in varie serate, così come quando il matrimonio fra Michael con Lisa Marie Presley è finito, sono rimasti in buoni rapporti - Lisa Marie ha spesso raggiunto Michael in tutto il mondo mentre procedeva con il suo Tour HIStory.

L'adorazione di Michael per sua madre, è ben documentata, ma nella prefazione alla quale ha contribuito per un libro di ricette, rivela il suo particolare apprezzamento per la natura magica della maternità in generale:

"Ti ricordi quando eri piccolo e tua madre faceva una torta per te? L'esatto istante in cui tagliava una fetta e la metteva nel tuo piatto, lei ti stava donando un pò di se stessa, era una sotto forma di amore. Voleva farti sentire al sicuro. Faceva in modo che la fame sparisse, e quando eri pieno e soddisfatto, tutto sembrava a posto ... Si può anche credere che in una torta di mele ci sia solo zucchero e spezie. Un bambino è più saggio ... con il primo morso, sa che quel piatto speciale è l'essenza del suo amore. "

Michael scelse e volutamente una chitarrista femminile in tour con lui, Jennifer Batten è rimasta con lui per un decennio Ci sono infinite sfumature da notare nel loro essere sul palco , molto sottili, ma che forse sono l'esempio più lampante che può offrire un genuino punto di vista per ciò che era l'intrinseco rispetto di Michael per le donne . Nella performance di 'Dirty Diana' durante una delle serate al Wembley Stadium per il tour Bad , Michael ospitò il chitarrista Steve Stevens - dando a lui il suo "momento per brillare" (per usare l'espressione di Michael quando parla ad Orianthi in This Is It - per inciso, un altra chitarrista appositamente scelta con l'intento di sovvertire gli stereotipi di genere e fare una dichiarazione a sostegno delle donne). Nonostante questo, Michael sembra ancora preoccupato di riconoscere a Jennifer e anche in quell'occasione un tributo come guest performer.

Jennifer quindi ottenne il suo "momento per brillare" durante il pezzo di assolo per lei creato in 'Working Day And Night'.
Questa predilezione reciproca tra Michael e Jennifer è anche più visibile in 'Beat It' durante l'HIStory tour a Copenhagen. Verso la fine, Michael sembra un pò stanco, Jennifer compare sul palco dalla sua sinistra, gli si mette al fianco e Michael le dà una pacca come di gratitudine, Jennifer risponde dandogli una lieve gomitata rassicurante. La parte di ballo finale in 'Beat It' è decisamente sfiancante, e nella conclusione per rimanere in equilibrio - era necessario aggrapparsi alla gamba di Jennifer per essere aiutato.

In canzoni più prettamente ispirate da dinamiche dei familiari Jackson, come 'Superfly Sister' e 'Monkey Business', Michael lamenta alcune delle azioni di alcuni dei membri della sua famiglia. Nelle parole di quest'ultimo brano, Michael lamenta i facili costumi dei membri maschi della sua famiglia, cantando,
“Your brother’s gone and kissed/ The mother-in-law / I might tell dad about what I saw / Your brother didn’t make a nickel or dime.”

La capacità di Michael di generalizzare un tema per renderlo simile ad un appello su più vasta scala era seconda a nessun'altra - come in 'Leave Me Alone' - . Ma in 'Monkey Business' il guanto di sfida è veramente palese, così come erano perfettamente chiari i destinatari del messaggio. E anche se Michael passa dalla terza alla prima persona, nel tentativo di apparire più ambiguo - e quindi apparentemente meno diretto con le sue accuse - l'oggetto resta chiaramente la famiglia ed il annoverarsi il coraggio e l'onere di dirlo pubblicamente. La lirica "potrei dire quello che ho visto" è immediatamente accattivante nel suo spirito intrinseco, e rivela molto su questo aspetto della personalità di Michael.

Anche se la canzone 'Superfly Sister' è di per sé una confutazione diretta di atteggiamenti sessisti - un giudizio sulla valutazione superficiale delle donne da parte degli uomini, con il suo ritornello che ripete continuamente, "Push in, stick it out / That ain't what it's all about” "- Michael non si tira indietro nel discriminare e sottolineare il suo disappunto con alcune delle scelte di vita dei suoi fratelli, indipendentemente dal loro sesso. E canta:
“Susie like to agitate / Get the boy and make him wait / Mother’s preaching Abraham / Brothers they don’t give a damn.”

L'amore di Michael per le sue sorelle era, comunque, molto evidente. Ha prodotto musica con tutte e 3, anche dando la canzone 'Fly Away' realizzata per l'album Bad ,alla sorella maggiore, Rebbie, per il suo album del 1998 Yours Faithfully , così come nello scrivere il brano 'Centipede' , sempre per lei.

Nel 1983 , l'intervista non autorizzata con LaToya, e il botta e risposta assolutamente naturale fra Michael e lei è sotto gli occhi di tutti. Un decennio più tardi durante l'intervista di Oprah Winfrey , lei chiede a Michael se ha letto l'autobiografia di Latoya , e lui risponde di non averlo fatto, perché non ne ha bisogno, conosce bene come è il cuore di sua sorella. 
Ed è sempre stato questo atteggiamento razionale che ha permesso a Michael di perdonare i commenti poco edificanti di LaToya durante la frenesia dei media nel 1993. 
Michael in quell'occasione ,capì che sua sorella era vulnerabile, e che era diventata una vittima forzata e impotente di quegli abusi pubblicizzati. 
E questo tratto, quello della vulnerabilità gli era familiare - e ha poi contribuito alla scomparsa definitiva di Michael.

Il sostegno costante di Janet verso Michael durante i suoi peggiori momenti ,è leggendario. Non solo è sempre stata in prima fila con il fratello , ma ha anche duettato con lui in, 'Scream',in quello stesso periodo e nonostante la sua carriera fosse all'apice, ha scelto poi anche di unirsi a Michael sul palco ricevendo nel 1995 agli MTV Video Music Award un premio per il 'Best Dance Video', il miglior video dance. Inoltre, quella sera come ciliegina sulla torta e protagonista con Michael , in aggiunta e quale dichiarazione assolutamente chiara del suo esserle di sostegno, indossa sfacciatamente una t-shirt con una scritta sul retro "PERVERT 2 '(PERVERSO 2), mentre abbraccia e sta vicinissima al fratello.

Una delle opere più recenti circa la 'femme fatale' è stata 'Blood On The Dance Floor'. L'immaginario scenario di “Since you seduced her / How does it feel / To know that woman / Is out to kill” è stato interpretato da alcuni critici come un riferimento sessista verso le donne promiscue e il loro ruolo nella diffusione dell'HIV / AIDS - un'idea che Michael respinse immediatamente. 
Sarebbe ingenuo da parte mia - tenendo conto della mia posizione sull'ubiquità criminale delle indiscrete sfumature nell'arte di Michael - respingere completamente questa interpretazione. 
Ma basta guardare il video di 'Smooth Criminal' o ascoltare 'Little Susie' per avere la prova della propensione di Michael per la narrazione lirica oscura. Sebbene entrambi questi esempi siano forgiati sulla preoccupazione di Michael per le protagoniste femminili.
Questa preoccupazione è evidente anche nelle canzoni di Michael che vedono le prostitute come protagoniste centrali della storia. 
Michael cerca di mettersi in sintonia con il vivere della 'prostituta', e fa uno sforzo per esporre le ragioni del loro trovarsi in tali circostanze disperate. 
La trama di 'Do You Know Where Your Children Are' e 'Hollywood Tonight' parla di ragazze che senza avere scelta ricorrono alla prostituzione per sopravvivere.

La stessa campagna per il Dangerous Tour, divenne una sorta di attacco a tutto campo per convincere anche i più scettici circa l'eterosessualità di Michael. Video come 'Give In To Me' e 'Who Is It ' sono stracarichi di connotazioni sessuali, e in 'Remember The Time' -cosa che fece molto chiacchierare all'epoca - si vede Michael baciare per la prima volta sullo schermo (con la moglie di David Bowie, la modella Iman , nel ruolo della Faraona). 
E queste sfumature diventano poi eclatanti 'In The Closet', in cui le interazioni di Michael con Naomi Campbell sono a dir poco intime , (soprattutto nelle foto scattate durante le prove, dove è evidente l'entusiasmo di Michael accattivato dalle mosse -diciamo, dell'inguine di Naomi -nel proporre un determinato movimento di ballo , foto che smentiscono completamente il mito della sua timidezza con le donne in anni più maturi).

In filmati che ritraggono Michael negli anni della sua maturità, è evidente la sua propensione eterosessuale. Durante il filmato girato dal retro dell'auto(n.d.r parla del Living with Michael Jackson), mentre uno sciame di fan corrono lungo la strada e vicini alla macchina , Michael è eccitato e fa più di un commento sull'aspetto di alcune ragazze, che amava chiamare "Fish"(ehm.. fig** :P, cioè fish in se è come dire" andare a pesca" ma è l'origine del termine poi più comune fig** ehmm). 
In altri filmati, quando Michael si ritrova dentro un supermercato - che venne chiuso per fargli sperimentare la normalità , e lui si aggira tutto divertito a cavallo del carrello, Michael prende una rivista con su l'immagine della sua amica Elizabeth Taylor, prima mostra la rivista verso la telecamera, e poi sorridendo timidamente e dice "ecco di cosa sto parlando! "e ammicca.
Questi esempi , dei suoi anni più maturi, suggeriscono la verità sull'orientamento sessuale di Michael, e dimostrano una sincerità in questo, inconfutabile. 

Ma ci sono anche molte citazioni , relative alle canzoni dei Jackson5 , di anni prima, e nelle quali le credenziali del sangue caliente e maschio dei fratelli Jackson, sono come cementate. E una di queste credenziali è anche in questa citazione da Michael stesso,
"... Io ho questa debolezza! - Mi piace guardare le ragazze '"

Tuttavia, sarei assolutamente in malafede, nel voler identificare tali citazioni come i pensieri di un adolescente, Michael. Ma e allo stesso modo Michael e i suoi fratelli erano anche stati " allenati" ad avere una atteggiamento irreprensibile e benigno circa i diritti delle donne di colore che commercialmente era indubbiamente vincente , e che entrano nel contesto della fan base femminile. 
Tuttavia, l'idea della dubbiosa credibilità su tali citazioni è affascinante di per sé. La prospettiva della criticità pubblica riguardo la sessualità di Michael corroborata da profittatori pedanti e paranoici, unicamente interessati all'appetibilità della sua immagine, era molto pesante, e con ripercussioni importanti per la persona che sarebbe diventata l'adulto Michael.
Questa comprensione radicata che Michael aveva delle relazioni pubbliche è diventata la ragione per cui era così attento - e così intelligente - quando si trattava di camuffare i messaggi politici contenuti nei suoi lavori. 
Michael capì che era solo una questione di tempo prima che la gente capisse i messaggi della sua arte. Aver gestito questa tensione, così sapientemente, con estrema fiducia nel " a lungo termine", è stata una manifestazione del suo genio , sorprendente..

Forse e contrariamente all'intuitività, di trovare la prova definitiva della prospettiva di Michael sulle donne, era solo necessario guardare oltre il suo volto. Un volto che inizialmente voleva apparire come adornato di pizzo, nella cover per l' album Bad - un desiderio per altro poi negato dalla casa discografica, che lo portò all'estremo opposto, insistendo su un immagine assolutamente macho di Michael,e invece. Lungi dall'essere misogino, Michael ha elevato la femminilità ad un punto tale da viverla completamente a suo agio - ha volontariamente assorbito il femminile pure nel suo aspetto.

Michael può essere visto solo come visionario: e nella supposizione plausibile e consequenziale dell'essere stato un osservatore in una posizione unica nell'evoluzione spirituale dell'umanità. Per un quarto di secolo, la sua carriera ha portato centinaia di milioni di anime a riunirsi in nome dell'amore. Esiste una correlazione interessante tra Michael liberato della brama di successo commerciale a favore di successi filantropici, e la sua acquiescenza nel lasciarsi l' opportunità di avere successo attraverso l'amore romantico. Anche se Michael senza alcun sforzo provocava frenesie maniacali in milioni di donne, questo fenomeno non era di esclusivo appannaggio femminile.

Come detto da lui stesso:
"Ma io lo sto sperimentando oggi, ed è così vero, i ragazzi di oggi stanno davvero cambiando e l'ho visto accadere attraverso la mia carriera. I ragazzi urlano con lo stesso tipo di adorazione che usano le ragazze , e lo fanno in molti paesi. Non si vergognano. "
Michael aveva assistito al cambiamento nel comportamento dei fan di sesso maschile nel corso dei decenni delle sue performance. Ha assistito in tempo reale alla crescente fiducia di persone che celebravano l'emancipazione dal sè. Michael aveva intuito una crescente intolleranza verso la società dell'ortodossia paternalistica. Atteggiamenti arcaici che egli stesso e in modo sublime ha sovvertito , rivedendo così l'idea dello standard familiare stereotipato.

Questo era il potere di Michael.

ENGLISH
Seven Inches In: An Article on Michael Jackson and Women by Syl Mortilla