mercoledì 10 dicembre 2014

Brown, Garner e altre tragedie sotto il microscopio Michael Jackson ... Storia reale

ENGLISH
Brown, Garner and other tragedies under the Michael Jackson Microscope…True Story 
posted by tcfearfullymade


TRADUZIONE
Posted by tcfearfullymade
Oggi mio figlio di dieci anni ha portato da fare a casa un compito per iscritto . Il suo compito era di stampare il testo della sua canzone preferita e scrivere cosa significhi per lui. Suona piuttosto semplice? Mio figlio risulta essere un fan di Michael Jackson grazie ai vecchi CD di mamma e papà e al gioco di ballo "The Experience" per la Wii. Così mi ha detto di voler stampare "They Do not Care About Us." Conoscendo io il testo , ho sentito che questa era una canzone molto profonda per un compito di quarta elementare ed ero curioso di sapere perché mio figlio aveva scelto questa canzone per il suo compito. Così gli ho chiesto: "Sai cosa significano le parole di questa canzone ?" 
Lui mi ha guardato come se fossi venuto da Marte e ha detto , "So alcune delle parole ma è la mia canzone preferita da ballare con la Wii. Così io e mio marito abbiamo dato una breve lezione su quanto sia importante capire le parole che mettono in movimento il tuo corpo . Ci siamo fermati al testo della canzone e mio marito lo ha letto ad alta voce e poi ha messo la canzone per mio figlio per ascoltare di nuovo, questa volta dando particolare attenzione al testo . Sapevo che nella mia mente in cui il compito è stato guidato come questo testo girava per la mia testa.

"Quale evento recente ti ricorda questo " ha chiesto mio marito . Mio figlio ha risposto : "Michael Brown e non riesco a respirare (aveva guardato parte di 'Black & Blue' sulla CNN dove avevano evidenziato la tragica della morte di Eric Garner)." Il mio cuore comincia ad affondare mentre lo ascolto rispondere alle domande di mio marito. Il coro ripete nella mia testa, “All I wanna say is that They don’t really care about us.” Le lacrime cominciano a scendere mentre guardo lo sguardo terrorizzato sul volto di mio figlio mentre mio marito spiega che quel "loro" può essere come quei "loro" possono vederlo come un giovane ragazzo di colore, e come quei "loro" possono maltrattarlo o cercare di punirlo.

Le mie lacrime scorrevano più velocemente quando il mio bambino di tre anni mi ha dato dell'uva passa dicendo "Questo ti farà stare meglio, mamma." I miei bambini sono così innocenti. Così intelligenti. Perché devo avere questa conversazione con i miei ragazzi?Qual' è questa condizione di influenzare la loro autostima? Sapendo che stanno crescendo in una società che li emargina e svaluta. Perché devo partecipare seminando complessi di inferiorità ? Non è giusto? Piango ancora di più pensando a tutte le famiglie colpite dalla brutalità della polizia, profilazione razziale, uccisioni ingiustificate che sono così profondamente radicate in quel tessuto del nostro Paese. Accidenti il sistema di giustizia come sta venendo a mancare per i nostri figli? Li dipinge essere criminali e delinquenti? Lo smantellamento del sistema educativo fino al nulla nel tentativo di distruggere tutte le speranze di vero equilibratore. Le mie lacrime rivolte alla rabbia come il testo suona nella mia testa, “You’re rapin’ me off my pride…Oh, for God’s sake.”

Mio figlio non guarderà più "Michael Jackson: The Experience" allo steso modo . Lui ogni volta che sentirà la canzone ricorderà la canzone nostra conversazione in cucina. Ricorderà la sua paura del "loro". Ricorderà le immagini che lui continua a vedere del gioco sullo schermo del televisore. Capirà che i testi sono stati scritti per essere ascoltati e non solo ballati.
“Tell me what has become of my rights
Am I invisible because you ignore me?
Your proclamation promised me free liberty, now
I’m tired of bein’ the victim of shame
They’re throwing me in a class with a bad name
I can’t believe this is the land from which I came
You know I really do hate to say it
The government don’t wanna see
But if Roosevelt was livin’
He wouldn’t let this be, no, no
Some things in life they just don’t wanna see
But if Martin Luther was livin’
He wouldn’t let this be, no, no”

Mi rendo conto che tante famiglie in tutta la nazione sono costrette ad avere questo tipo di conversazione con i loro ragazzi marroni e neri. I genitori sono costretti a sentire un senso di inquietudine quando i figli lasciano la casa. Ma questo non è giusto e non dovremmo stare bene con questo.

Per rigenerare l'autostima di mio figlio e la mia sanità mentale abbiamo cambiato la melodia di "Man in the Mirror".
I’m Starting With The Man In
The Mirror
I’m Asking Him To Change
His Ways
And No Message Could Have
Been Any Clearer
If You Wanna Make The World
A Better Place
Take A Look At Yourself, And
Then Make A Change

E mio figlio ha deciso di fare come compito a casa la sua seconda canzone preferita di Michael Jackson ... "Bad".
Well They Say The Sky’s
The Limit
And To Me That’s Really True
But My Friend You Have
Seen Nothing
Just Wait ‘Til I Get Through . . .
Because I’m Bad, I’m Bad-
Come On
Traduzione: Luigina Mazzoni