venerdì 26 dicembre 2014

Per i Bambini: Biografia di Michael Jackson - di Syl Mortilla



ENGLISH



Una delle tante cose che Michael ha detto e che mi è rimasta dentro, è stata l'ammirazione con cui Michael parlava delle persone che hanno usato il loro talento per promuovere le prospettive dei bambini. Questo è ciò che aspiro a fare.

Verso la fine del famigerato documentario di Martin Bashir "Living With Michael Jackson" , quando Bashir gli domanda perché il benessere dei bambini ha significato così tanto per lui, Michael, soffocando le lacrime, rispose "Sono molto sensibile al loro dolore. "
Avendo la possibilità di parlare all'Università di Oxford, Michael colse l'occasione per proporre un progetto per l'infanzia, attraverso il" diritto di essere amato senza doverselo guadagnare ". Michael , ha portato avanti questo suo credo fino al suo ultimo respiro, come si può ben capire ascoltando la registrazione che Conrad Murray fece di Michael nel mentre era stordito dall'anestetico, e dove si può sentirlo parlare del suo sogno di costruire un ospedale per bambini. Infatti, l'ultima performance che Michael fece, durante le prove del giorno prima di morire è stata 'Earth Song' , e questo significa che alcune delle sue ultime affermazioni, e sul palco sono state "E i bambini che muoiono?/Non ti fa piangere? "

Promuovere la possibilità per i bambini di realizzare il proprio potenziale è sicuramente una filosofia impeccabile, forse con l'unico inconveniente di essere stata anche la sua parte più vulnerabile e attaccabile dal cinismo delle false accuse di abusi.

Il cinismo, come le assurdità delle accuse fatte contro Michael , in una sorta di gara alla rinnegazione - è uno dei fondamenti del United College Negro, e del quale Michael è stato uno dei maggiori finanziatori. Michael parlò delle sue motivazioni per questo sostegno in un discorso nel 1988, nel momento in cui andò a ritirare la sua Laurea ad Honorem, in Scienze Umanistiche presso la Fisk University di New York City. Disse:

"Non c'è niente di più importante del garantire che tutti abbiano il diritto all'istruzione. Voler imparare, avere la capacità di imparare, ma non poterlo fare, è una tragedia. "

La risolutezza con cui Michael si era posto quale avvocato per l'infanzia era anche la sua unica vulnerabilità; un punto debole che è stato sfruttato con aplomb. E come lui stesso disse «Cercano di utilizzare il mio amore per i bambini contro di me ed è così ingiusto, ne sono sconvolto , lo sai?"

La replica artistica di Michael , al tentativo di estorsione del 1993 fu dedicarsi anche maggiormente ai bambini, il che fa comprendere il suo senso di responsabilità in questo. Michael amava tutti i bambini nello stesso modo in cui una madre ama il proprio figlio. Quando iniziò questa cospirazione contro di lui, e il tentativo di farlo apparire simile al peggior assassino mai esistito, Michael rimase dignitoso, e poi difese se stesso utilizzando la sua arte. Il progetto di HIStory fece vedere un Michael insolitamente arrabbiato. Eppure, il suo catartico lavoro - come quello di un'ape normalmente pacifica che finisce per pungere solo per paura -aveva iniziato a fare a pezzi il suo cuore . Il processo del 2005 lo distrusse definitivamente.

E la sua morte ci rende orfani.

Nella nostra natura umana autodistruttiva, e fra tutte le dicotomie che coinvolgono Michael, forse quella più toccante è che l' uomo che si è instancabilmente sforzato attraverso la sua creatività di rendere il mondo un posto migliore,sia diventato l'uomo che il mondo si sia sforzato così duramente di distruggere. Ma Michael resta interessante per la nostra coscienza, e al di là della sua condizione umana.

La mia ambizione come scrittore è quella di contribuire ad arricchire la vita dei bambini. Così , oltre che scrivere su Michael, sono anche autore di libri per bambini. Ho scritto una biografia su Michael Jackson, e la mia speranza è che il successo di questo libro possa dare voce e pubblicità ai libri dei miei figli .Sono tutti scritti nello spirito di Michael, e pertanto, donerò una percentuale delle vendite all'organizzazione non-profit, Legacy di Michael Jackson...