venerdì 26 dicembre 2014

Sony impone a Twitter di sospendere un account che ha pubblicato i documenti hackerati

ENGLISH



Non importa se sei parte dei Media o solo una qualunque persona suTwitter - se stai pubblicando i documenti hackerati della Sony, i loro avvocati vogliono fermarti.
Il Wall Street Journal riporta che l'avvocato della Sony Pictures Entertainment, David Boies, ha chiesto a Twitter Inc. di sospendere l'account di un cantautore che ha pubblicato più di 50 documenti aziendali dal tesoro dei file rubati a Sony durante l'attacco informatico del mese scorso e che sono trapelati online.
L'utente Twitter nel mirino di Sony è il musicista Val Broeksmit, il cui account Twitter è @bikinirobotarmy , il nome della sua band.

Lunedi ', Twitter gli ha inviato una lettera che aveva ricevuto da Mr. Boies affermando che Sony avrebbe ritenuto Twitter responsabile del danno, se non avesse sospeso l'account di Mr. Broeksmit e chiedendogli di distruggere tutti i documenti interni di Sony, da quanto riportato dal Wall Street Journal e da Alexandra Berzon e David Enrich :
Twitter non ha detto a Mr. Broeksmit di togliere i tweet con i documenti, ma ha detto che non poteva fornirgli consulenza legale e gli suggerisce di prendersi un avvocato.secondo quando riferito da Broeksmit.
Mr. Broeksmit si è detto sorpreso dalla lettera. "E' pazzesco", ha detto. "Se questo può accadere a me, può succedere a chiunque."
La lettera a Twitter è come le altre che Mr. Boies ha inviato ai maggiori organi di informazione, a nome della Sony Corp. Entertainment Unit.
Molti organi di informazione hanno usato le email di Amy Pascal capo della Sony Pictures, il capo redattore TV Steve Mosko, e il consigliere generale Leah Weil, oltre a contratti e altri documenti. Mr. Boies, della "Boies, Schiller & Flexner LLP ", ha messo in guardia tutti dal non pubblicare o utilizzare alcuno dei materiali rubati, chiedendo loro di distruggere i documenti trapelati in loro possesso.

La lettera a Twitter dice :
Se Twitter non si conformerà alla richiesta, e le informazioni rubate continueranno ad essere diffuse da Twitter in qualsiasi modo, la Sony Pictures Entertainment non avrà altra scelta che ritenere Twitter responsabile per qualsiasi danno o perdita derivante da tale uso o divulgazione , compresi danni per la Sony Picture Entertainment o altri, e tra cui, ma non limitatamente a, perdite di valore della proprietà intellettuale e segreti commerciali derivanti dalle azioni di Twitter.

Gli avvocati degli organi di informazione hanno risposto che le agenzie di stampa hanno una discreto margine di manovra nel poter riferire sulle informazioni trapelate da parte degli hackers. I tribunali stabiliscono che le informazioni legalmente ottenute e che riguardano questioni di interesse pubblico possono essere pubblicate liberamente, riservando attraverso il Primo emendamento la dovuta protezione dei dati sensibili, come può essere la fonte e/o privacy su questioni mediche etc etc.

Un discorso analogo può essere valido per gli utenti di Twitter, dicono esperti legali . "Non è affatto chiaro se Twitter ha l'obbligo giuridico di distruggere i documenti," sostiene il professore in legge Eugene Volokh, fondatore del blog Conspiracy in una dichiarazione al Wall Street Journal.