venerdì 30 gennaio 2015

I Segreti del progetto Goldman - Johnnie L. Roberts


By Johnnie L. Roberts on December 5, 2010 La transazione avrebbe dovuto essere il culmine di un progetto ambizioso inventato per salvare la dissestata vita finanziaria di Michael Jackson
Jackson doveva 270 milioni dollari alla Bank of America, che avrebbe potuto assumere il controllo delle sue canzoni se non avesse rispettato una scadenza del debito imminente.
Secondo la proposta di Goldman, avrebbe rinunciato alla musica - un risultato che ferocemente voleva evitare - ma ne sarebbe uscito con ben 1,3 miliardi dollari.
I file riservati di quei giorni sono stati forniti da un membro del gruppo Goldman Sachs, che nasce da una catena di relazioni iniziate dal regista di " Rush Hour " Brett Ratner alla fine del 2002. 
Agendo come consigliere di Jackson, Charles Koppelman, esperto dirigente e investitore dello spettacolo, reclutò Goldman Sachs e lavorò a stretto contatto con due dei suoi assi del capitale privato, Gerry Cardinale e Henry Cornell, nella realizzazione del progetto.
Prima, lui e l'imprenditore della Florida Al Malnik avevano anche raddoppiato - a $ 70 milioni di euro - uno dei due prestiti di Jackson con la Bank of America, dove un' amica di Koppelman, Jane Heller, cominciò a gestire il suo e i conti personali di Jackson.

i documenti confidenziali di Goldman entrano nel dettaglio della proposta con diversi passaggi:
>> In primo luogo, Goldman e Jackson diventano proprietari al 50-50 di una nuova società, Music LLC.
>> Poi, Music forma una società separata, "Newco", con nuovi partner - Sony, con la sua metà dei Beatles, e Goldman aggiunge soldi.
>> L'assetto di Newco consisterebbe nel 100 % di Sony / ATV (i Beatles) e Mijac (hit di Jackson) e Goldman (più soldi).
>> Newco avrebbe assorbito l' etichetta musicale di Warner Music Group, Warner Chappell- per unirla a Sony-ATV.

Una lista include anche altre etichette - sezioni di Universal Music Group, BMG e EMI. L'obiettivo: predominio sull' industria.
La quota originale di Jackson si sarebbe ridotta con l'ingresso di più investitori entrati nell'impresa organizzata da Goldman. "Come Bill Gates, [Jackson] avrebbe avuto una partecipazione più piccola in una società di miliardi di dollari," dichiarò Goldman in un appunto su argomenti da trattare del 15 aprile 2003. 
Entro cinque anni, periodo di tempo tipico di Goldman per tali investimenti, tutto sarebbe stato monetizzato in una vendita dell'impresa, più probabilmente a Sony Corp. Secondo le proiezioni di Goldman, la quota di Jackson sarebbe passata da 700 milioni dollari a $ 1,3 miliardi.
Ma la ricchezza successiva non avrebbe risolto la breve crisi di Jackson nel rimborso del debito bancario $ 270.000.000. Non c'è da preoccuparsi. Con i suoi $ 135 milioni Goldman avrebbe coperto il prestito di 70 milioni di $ presso la Bank of America e i $ 7 milioni per Sony. Avrebbe recuperato 12 milioni di dollari da bollette mensili scadute e avrebbero avuto qualche milione come ammortizzatore. 

Goldman prevedeva di recuperare dai successivi introiti di Jackson, ma non era chiaro come avrebbe rimborsato i $ 200 milioni di prestito bancario rimanente. Questo però era molto chiaro : se inadempiente, Bank of America avrebbe potuto giuridicamente costringerlo a vendere la sua quota dell'accordo con Goldman, con i proventi distribuiti alla banca. 
Come partner possibile di Jackson, il titano di Wall Street avrebbe monopolizzato buona parte del potere: il doppio dei voti degli azionisti, se Michael fosse stato di loro proprietà congiunta con Music LLC e otto dei 10 posti del consiglio di amministrazione - o sette se le tre scelte di Jackson avessero incluso anche Koppelman che i documenti segreti mostrano sia stato tanto un partner di Goldman come consulente di Jackson.

Il 7 gennaio 2004, il contratto - redatto dagli avvocati di Goldman Wachtell, Lipton, Rosen & Katz - ha inoltre concesso alla banca di Wall Street i "diritti di aggiungere ... il MJ-ATV Trust" ( con il controllo della proprietà dei Beatles di Jackson) di partecipare alla distribuzione di capitale prevista. Tali diritti impediscono che un socio di minoranza sia tagliato fuori dalla vendita della società - qualcosa che Jackson cercava di fare. 
Mentre l'operazione di più vasta portata della sua carriera era in divenire, Jackson non voleva che il suo avvocato di lunga data, Branca, ne facesse parte . "Disse di cessare immediatamente qualunque sforzo di qualsiasi tipo da parte mia," Jackson gli scrisse il 3 febbraio 2003, non fornendo spiegazioni . 
Eppure, Branca non poteva essere chiuso fuori, dato un suo interesse del 5 per cento nella Sony / ATV partecipazione di Jackson. Branca avrebbe intascato 17 milioni dollari dall'operazione commerciale , ha detto Malnik in una recente intervista. In una lettera a Koppelman il 28 luglio del 2003, Branca sottolineò il suo interesse finanziario per iscritto, da trasmettere a Goldman.

Con il suo interesse legato a Jackson, Branca sembrava avere poca scelta se non essere uno zelante avvocato dell'artista. Nel caso in cui Michael lo avesse voluto fuori dell'impresa, " deve aver ideato una strategia di uscita per ricevere il valore equo di mercato." Scettico sulla presa di potere di Goldman, insistette sul fatto che "Michael avrebbe dovuto avere un certo controllo sulla gestione e il funzionamento del l'accordo ".

ENGLISH
Inside Secrets of the Goldman Proposal

Come NFL convinse Michael Jackson ad esibirsi al Super Bowl halftime show

Michael Jackson ha fatto una tra le più memorabili esibizioni dello spettacolo Super Bowl halftime quando ha scosso lo stadio nel 1993.

Ma non è stato facile per la NFL convincere una star come il Re del Pop esibirsi nel bel mezzo di un evento sportivo all'epoca.
Per un mese non ottennero nulla. (Jim della NFL) Steeg si sedette con il manager del Re del Pop, Sandy Gallin 11 mesi prima Super Bowl XXVII. ...."e non avevamo davvero idea di cosa stavamo parlando." In una successiva riunione, il produttore Don Mischer sottolineò che il Super Bowl sarebbe stato trasmesso in più di 120 paesi. Adesso aveva tutta l'attenzione di Jackson.
Steeg ricorda Jackson dicendo: "Quindi mi stai dicendo che questo spettacolo sarà trasmesso in diretta in tutti quei posti in cui non potrò mai fare un concerto?" Una pausa. "Ci sto."

"Michael ha lavorato più duro di chiunque [tra quelli che hanno fatto l' halftime show] , prima e dopo di lui ", dice Steeg, che ricorda di aver visto Jackson ancora provare il suo spettacolo alle sette della sera prima della partita, in una tenda fuori dal Rose Bowl.
.... I momenti finali di questo show sono stati i più visti nella storia della televisione....

ENGLISH


mercoledì 28 gennaio 2015

VIDEO: Michael Jackson - Report Rome Bad World Tour 1988 HD



Collezionismo e Merchandising - Dangerous Tour Souvenir Pack - Limited Edition




George Kerwinsky: La Storia dietro una foto..


Forse avete visto molte volte questa foto... Ecco la storia :

George Kerwinski, che è stato l'autista di molti artisti e li ha accompagnati nei loro tour europei, racconta i suoi ricordi di Michael.
La prima cosa che mi ha colpito di Michael Jackson è stata la sua stretta di mano. Il ragazzo mi ha tenuto la mano come un boscaiolo. Il nostro primo incontro è stato nel jet privato di Michael all'aeroporto di Tegel, dove sono andato a prenderlo durante il "Bad Tour" per accompagnarlo al "Intercontinental Hotel" e mentre scendeva dalla macchina ha visto che l'hotel si trovava vicino allo zoo.

Michael subito ha detto che voleva andare lì. Ho quasi avuto un attacco di cuore. Era Domenica pomeriggio, lo zoo era pieno di visitatori e fuori dall'albergo c'erano già centinaia di fan urlanti. Tuttavia, Jackson voleva andarci lo stesso.
Eravamo nel piano destinato a Jackson e il suo capo della sicurezza Bill stava aspettando. Insieme a Bill c'era un uomo di colore con i denti storti, terribili, non so chi fosse. Ma non c'era alcun segno di Michael. Chiesi: "Dov'è Michael?"
"Proprio al tuo fianco", rispose Bill, e mi resi conto che l'uomo di colore con i denti storti era Michael Jackson mascherato. Indossava una parrucca afro, basette, baffi e dentiera.

Una volta allo zoo, Bill avrebbe chiesto una sedia a rotelle dove si sarebbe accomodato mentre Michael l'avrebbe spinto.Questo camuffamento ha funzionato perfettamente in più di una occasione. Ma, purtroppo, il servizio sanitario dello zoo non aveva una sedia a rotelle a disposizione.
Dopo due ore - aveva appena lasciato la casa delle scimmie - abbiamo incontrato un gruppo di Boy Scouts of America, i bambini non avevano più di dieci anni. All'improvviso uno dei ragazzi alza il braccio e grida: "Michael Jackson!"

E' stato incredibile, perché Michael era del tutto irriconoscibile. Bill, il capo della sicurezza si tolse il berretto da baseball e lo diede a Michael per farglielo indossare, ma era troppo tardi,
Michael si avvicinò ai ragazzi e cominciò a parlare con loro. Sorprendentemente, questo accadeva spesso anche in altre occasioni, dove i più giovani riconoscevano Michael nonostante indossasse sempre un costume elaborato.
Dopo che Michael è stato scoperto, sono riuscito a convincere Michael e Bill di porre fine alla visita. Sono tornato di corsa in albergo, ho preso la BMW dal garage e ho fatto salire entrambi da una uscita laterale. Bill ha spinto Michael contro lo schienale del sedile posteriore e io dato gas. Improvvisamente, ho sentito la voce di Michael : "George, che tipo di macchina è?" - "Beh, è una BMW," e Michael sorpreso ha esclamato: “ Una BM che??"



David Perry: Michael Jackson - "Si sentirà la tua mancanza.."

Michael Jackson era un giocatore, e voleva che andassi a Neverland per parlare con lui di giochi. La prima volta che ci sono andato subito dopo essere entrato dalla porta, mi ha consegnato una busta di plastica nera della spazzatura e mi ha detto di metterla su. Ho pensato "Eh?". Ha iniziato mettendo su il suo sacchetto della spazzatura. Poi uno dei suoi collaboratori è entrato con una PILA enorme di uova. È arrivato un gruppo di suoi amici (indossando i sacchetti della spazzatura neri necessari) e siamo andati tutti in giardino e abbiamo iniziato una gigantesca lotta con le uova. Ho buttato il mio primo uovo con la massima forza (ho braccia lunghe) e in quel momento il mondo è andato in slow motion, ho pensato: "Oh No!", appena ho visto l'uovo volante andare a tutta velocità verso il volto di suo figlio, e ho notato che stavano filmando tutto per la raccolta di home video di Michael (così avrebbero saputo chi era stato!). Che ottimo inizio far piangere suo figlio. Per fortuna, l'uovo sfrecciò accanto al suo orecchio mancandolo per qualche millimetro. Allora sono entrato nel "Ecco, prendi questo", e ho eseguito i lanci di uova più deboli che abbiate mai visto. Così sono tutti sopravvissuti, e sono stato invitato a rimanere.

Ho trascorso un maledetto buon tempo nella sua sala giochi, controlla le cose che aveva.
C'erano sempre celebrità lì, Marlon Brando è stato lì per un po' (è successo quando era veramente malato ed era lì per sfuggire ai media), Brett Ratner (regista - Rush Hour / X-Men) è stato lì solo per passare il tempo.
Mi è stato dato completo libero accesso, e ne ho approfittato, ho giocato con i suoi videogiochi, sono stato su tutte le sue giostre, ho anche messo in moto i suoi go-kart, e guidato le sue macchine da autoscontro (ascoltando musica di Michael Jackson a volume 11.)
Nel mio girovagare, sono entrato nel suo cinema e l'ho visto giocare con i suoi figli, era un padre fantastico per loro. L'ho guardato in silenzio come un ombra alle spalle, non aveva idea che ero lì. Stavano guardando i Tre Marmittoni ma aveva rinunciato a questo e invece si stavano solo divertendo. Ogni volta che qualcosa si faceva seria, doveva combatterla, una volta il suo chef mi stava cucinando qualcosa, e lui entrò. Vide che il cuoco aveva acceso il notiziario alla TV, e disse al cuoco, "Per favore spegnilo, questo è il motivo per cui la gente viene qui, per allontanarsi da tutto questo". Credo che il punto era che è sempre stato circondato dalle pressioni del mondo reale, e allora stava cercando con forza di fornire una via di fuga, non solo a se stesso, ma anche a tutti gli altri.
Odiavo che la gente dicesse cose negative su di lui senza averlo mai incontrato.
Sono stato invitato di nuovo un paio di volte e ho sempre visto cose interessanti, come la strada bloccata perché stavano addestrando un elefante, mia moglie si avvicinò e diede da mangiare al suo orso. Ho fatto anche alcuni errori stupidi, perché lui era molto interessato alla magia, e così gli ho mostrato il trucco della levitazione, ma ho sbagliato l'angolazione, non ha detto che era la magia più debole che avesse mai visto, ma si capiva che lo stava pensando, così poi ha cominciato a parlare di David Blaine che era un suo amico. Diciamolo, ho rinunciato alla magia.

Le nostre chiacchierate ci portarono a pianificare di rilasciare il suo prossimo album prima come un videogioco, e poi come un album. Ciò avrebbe portato molti nuovi giocatori di videogiochi. Era incredibilmente interessato all'idea, e siamo andati abbastanza lontano su questa strada, lavorando sulla storia, la meccanica, ecc. Eravamo entusiasti dell'effetto sulla stampa, mi ricordo di avergli detto, "Oprah non parla mai di videogiochi", e lui ha risposto, "Oprah è una mia amica". Questo era un argomento che avevo imparato, aveva tanti amici, e davvero trascorreva del tempo con loro. Era davvero impressionante.
Mi sento quindi fortunato ad aver trascorso del tempo con lui, penso che l'industria della musica ha perso una parte importante della sua storia di ieri, so che i suoi figli saranno devastati, e per le persone come me che hanno passato del tempo con lui, che hanno avuto modo di vedere il "vero" ragazzo, (al di fuori della sua celebrità) anche il mondo ha perso davvero una grande persona.
David Perry.

OH, un'altra cosa, ho un'altra breve storia su Michael Jackson visto dall'altra parte... Sono solito conoscere il capo della sicurezza dello stadio di Wembley nel Regno Unito. Mi ha dato una di quelle giacche riflettenti del personale di sicurezza da indossare così che potessi andare ovunque volessi. Così sono andato a vedere tonnellate di personaggi famosi (Madonna, David Bowie, Prince, tutti), e significava letteralmente stare al lato del palco e guardare lo spettacolo. L'ho fatto con Michael Jackson, ed è stato il peggiore spettacolo possibile! Perché? Bene, tutti continuavano a svenire dannazione! "Signore!!! La mia ragazza è svenuta, aiutami a salvarla, PER FAVORE!" Ho trascorso la maggior parte del concerto a trasportare donne sudate-schiacciate-svenute al personale medico. Non ne avevo mai visti così tanti (di svenimenti, n.d.t.) in un qualsiasi concerto prima. Ci sono tonnellate di grandi band là fuori, ma è un livello completamente nuovo, quando i tuoi fan non ce la fanno a rimanere coscienti! Lui scuoteva.

David Perry: Michael Jackson - You will be missed


Larry Allison, ex bodyguard di Michael Jackson, racconta un curioso aneddoto..

ENGLISH
Larry Allison, MJ's ex-bodyguard, talks about his work with him


TRADUZIONE
Nel corso di una carriera che dura da quattro decenni, l'ex polizziotto della California, Larry Allison, si è occupato della sicurezza di molte delle celebrità più importanti di Hollywood.

Attualmente lavora part-time a Watertown, ma un giorno ha lavorato con clienti come Nicole Kidman, Michael Jackson, Jack Nicholson, Andy Griffith, Aaron Spelling, Will Smith e Robin Williams.
[...]
"Ero stanco del deserto ed ebbi l'opportunità di andare a Los Angeles a tempo pieno nel '99. Ho lasciato le forze dell'ordine per lavorare per una società che ha avuto numerose celebrità tra i suoi clienti e ho iniziato a lavorare a casa di Will Smith per la sua protezione domestica, ma quando Tom Cruise e Nicole Kidman si divisero, mi è stato assegnato di lavorare per lei", ricorda.
Quando Kidman è partita per un lungo lavoro cinematografico fuori dal paese, ad Allison è stato offerto un posto di lavoro da un caro amico, Michael La Perruque, capo della sicurezza di Michael Jackson.
"Son saltato a bordo e viaggiato con Michael Jackson per circa 11 mesi. E' stato divertente. Era una persona molto interessante, ho incontrato un sacco di persone altrettanto interessanti e mi sono divertito" ha raccontato Allison, che ha rasato i baffi per placare il Re del Pop.
"Pensava che fossi molto intimidatorio con i baffi e mi ha chiesto se potevo rasarmeli. E’ stato il tempo più lungo che ho passato senza i miei baffi."

Uno degli episodi più divertenti durante il suo tempo col cantante è avvenuto nel 2002, poche ore prima del matrimonio della sua amica, la cantante Liza Minnelli.
Jackson chiamò Allison e gli chiese di acquistare una spilla per lui da indossare per l'evento. "Stavamo al Palace Hotel di New York, ma non avevano nulla.

Così son corso giù per Park Avenue, dentro e fuori da tre o quattro negozi di souvenir, e ne ho comprata una per 12,50 dollari, e a lui è piaciuta molto. Ha detto, 'Oh, è fantastica. Mi piace. Hai fatto bene.'

"E’ divertente, perché sono sicuro che le persone che hanno visto quella spilla pensavano che era probabilmente un pezzo da un milione di dollari di Harry Winston, mentre era un pezzo da $ 12,50 da un negozio di souvenir sulla Park Avenue," ride Allison.
[...]

LINK - CREDITS

IMMAGINI (QUASI) INEDITE - IMAGES (ALMOST) UNPUBLISHED..






Proposta di intervento: KCBS-TV Los Angeles - Post di Willa and Joie

15 Gennaio
Pubblicato da Willa e Joie

Willa: Saluti! Spero che stiate tutti godendo un ottimo inizio del nuovo anno.

Credo fermamente che il 2015 potrebbe essere un anno fondamentale per Michael Jackson e la sua eredità. Da un lato, sembra che l'isteria che lo circonda sta iniziando a diminuire, e che la stampa tradizionale potrebbe finalmente essere pronta a prendere in considerazione i fatti reali dietro le accuse contro di lui. E una volta che si guardano i fatti, a me sembra ovvio che lui sia innocente. Quindi questo potrebbe essere l'anno in cui le false accuse contro di lui sono finalmente messe a riposo, e il suo nome è scagionato dallo scandalo che ha perseguitato la sua reputazione per più di 20 anni. Questa è la mia visione e la mia speranza per quello che potrebbe accadere quest'anno.

Ma questo potrebbe anche essere l'anno in cui le accuse di Wade Robson e James Safechuck fanno partire tutta una nuova serie di isteria. Finora, i media più autorevoli sono stati riluttanti a riportare la storia Robson / Safechuck, ma ci sono stati alcuni articoli scandalistici estremamente espliciti, sensazionalistici, e luridi. Questi tipi di storie potrebbero diventare molto più comuni, se il caso va in tribunale, e il 2015 potrebbe portare una ripetizione di ciò che è accaduto a seguito delle accuse 1993 e del processo del 2005.

Quindi credo che il 2015 potrebbe essere un punto di svolta per il retaggio di Michael Jackson, nel bene e nel male. E in quale direzione andranno le cose dipenderà da noi, suoi fan e sostenitori. Come dice Michael Jackson in This Is It,

Le persone dicono sempre: "Oh, si prenderanno cura di questo. Il governo lo farà. Non ti preoccupare, faranno ... "Loro chi? Si inizia con noi. Tocca a noi, altrimenti non sarà mai fatto.

E aveva ragione. Che si tratti di cambiare l'atteggiamento del pubblico circa la distruzione dell'ambiente, o cambiare l'atteggiamento del pubblico su di lui, sta a noi - le persone che si preoccupano abbastanza per realizzare quel cambiamento. "Si inizia con noi ... altrimenti non si farà mai."

Quindi per le prossime settimane, potremmo fare qualcosa di un po 'diverso. Ogni settimana, chiederemo di partecipare a un elemento di azione specifico che pensiamo potrebbe svolgere un ruolo importante nel cambiare la percezione pubblica su Michael Jackson. E cominciamo questa settimana con KCBS-TV di Los Angeles, conosciuta anche come KCBS o CBS2.

Ecco un po 'di storia ...


ENGLISH


ll caso Wade Robson - Cercare un gatto nero in una stanza buia quando non c'è..


"Non cercare un gatto nero in una stanza buia, soprattutto se non è lì ..." Confucio

 Questo breve post è stato scritto dapprima prima come risposta al commento di un lettore, ma dato che l'argomento è di grande importanza ho deciso di metterlo qui come punto di partenza per un discorso a parte.

 Il commento viene da Judy e ha preoccupato Wade Robson (e Jimmy Safechuck) che hanno deciso di agguantare circa1,62 miliardi di dollari dalla Michael Jackson Estate in base ad accuse che improvvisamente hanno pensato diversi anni dopo la morte di Michael: "Li ho creduti quando sono andati in tribunale e hanno testimoniato che Michael non ha fatto loro nulla . Non importa quale sia il loro ragionamento , Wade e Safechuck stanno commettendo un reato, menzogne, frode, diffamazione. Non sono nemmeno credibili ".

 Naturalmente non lo sono. Giusto per chiarire un punto - per quanto mi ricordo Safechuck non è stato convocato dal pubblico ministero o dalla difesa nel 2005. Nel 1993 è stato intervistato dalla polizia come tutti gli altri bambini che erano intorno a Michael, e allora disse che non era mai successo niente di inappropriato . Per quanto riguarda Robson avrebbe dovuto essere convocato dalla Procura nel 2005, ma si rivelò essere un testimone per la difesa per come difese con veemenza Michael e disse che non era mai stato toccato da lui.

 Quindi, non importa quello che dicono oggi queste persone non sono credibili per il semplice motivo che sono in contraddizione con la testimonianza precedente. E Wade Robson in realtà ha parlato in difesa di Michael due volte e la seconda volta era un uomo adulto ed era una testimonianza sotto giuramento.
.............

CONTINUA...

Read Full Article
Wade Robson’s case – Looking For a Black Cat In a Dark Room When It Is Not There

Michael Jackson: Canzoni registrate e mai pubblicate - Unreleased Songs


Esistono diverse canzoni scritte da Michael Jackson che sarebbero dovute essere inserite negli album che tutti conosciamo già come 'Thriller', 'Bad', 'Dangerous', ecc. ma che poi per motivi di spazio non vennero scelte per la track list finale del disco.

 Solitamente vengono create una ventina di canzoni per un album ma poi ci sono scelte da considerare come il fatto che debbano seguire un contesto generale dell' album,o che non sono appropriate per il periodo in cui sarebbero dovute uscire al pubblico, altre vengono rimosse sotto "suggerimento" dei manager o della casa discografica, altre poi semplicemente perché su un disco o cd non centrano più di una settantina di minuti di canzoni e quindi se ne sarebbe dovuta scegliere comunque qualcuna a discapito di un altra o magari è stata solo rimandata al disco successivo..
Tutto sommato le scelte sono state quelle che conosciamo e che hanno reso belli i dischi di Michael per come li conosciamo (almeno quasi sempre) e scelte grazie alle quali sono entrati nella storia della musica.
Ma esiste una lista di canzoni che risultano pubblicate da Michael Jackson nei periodi di uscita dei suoi album di cui paga i diritti ma che in realtà non ci sono dentro ...
Mi spiego meglio.

All'uscita dell'album' Off The Wall' ad esempio, risultavano pubblicate le canzoni contenute nel disco ma anche altre che, si pensava potessero entrarvi a far parte, perchè furono registrate all'ente che regolamenta i diritti d'autore delle canzoni degli artisti, per evitare che qualcun altro registrasse le stesse parole e musica e ne pretendesse i diritti.

Vi ricordo anche che basta cercare Michael Joe Jackson che è il nome completo con cui firma e detiene i diritti delle proprie canzoni non a caso la sua ex etichetta personale era MJJ.
Quindi in qualche caso andando, un pò prima che un album esca, all'ente che registra i diritti d'autore potreste in qualche modo "prevedere" le canzoni di nuovo album visto che, in una ventina di esse, la maggior parte sarà contenuta nel disco.

Quindi nelle vare "ere Jacksoniane" risultano , e vi cito i nomi e in quale periodo, canzoni che sono state pubblicate da lui ma che non ci sono in alcun album di Michael Jackson (né dei Jacksons) :
continua..
VISUALIZZA ARTICOLO COMPLETO


1997 - News e Curiosità per l'uscita di 'Blood on The Dance Floor"

28-03-1997
- La primavera porta novità discografiche anche per Michael Jackson. La Epic ha confermato che il 21 aprile sarà pubblicato in Europa il primo singolo tratto dal nuovo album di Jackson, che si intitola 'Blood On The Dance Floor - HIStory in The Mix'.
Si tratta della title-track dell'album, che è stata scritta e coprodotta da Jackson e Teddy Riley. 'Blood On The Dance Floor' è l'antipasto dei contenuti strettamente dance (e a quanto pare influenzati dalla moderna elettronica) dell'album.
Il debutto radiofonico del singolo è previsto per la prossima settimana, il 2 aprile. Il video invece viene presentato proprio oggi dal programma TV inglese 'Top Of The Pops'. L'album, che uscirà in seguito, contiene alcuni brani nuovi e i remix curati da Frankie Knuckles ('You Are Not Alone'), Todd Terry ('Stranger In Moscow'), David Morales ('Scream', con Janet Jackson), Hani ('Earth Song') e Love To Infinity ('They Don't Care About Us').

01-04-1997 
- Per il lancio del suo nuovo album di remix, Michael Jackson ha pensato bene di allestire un grande happening a Londra. L'uscita di 'Blood On The Dancefloor', a maggio, sarà segnata dalla costruzione di una gigantesca pista da ballo ad Hyde Park. Non è stata ancora fissata la data per l'evento, ma di sicuro la cosa richiamerà moltissimi fan. Il singolo 'Blood On The Dancefloor' esce alla metà di questo mese.

23-04-1997
- Doppia apparizione in Italia per Michael Jackson nei prossimi mesi. Oltre al già annunciato concerto del 18 giugno allo Stadio Meazza-San Siro di Milano, Jackson parteciperà a titolo straordinario alla serata dei 'Telegatti', i premi televisivi assegnati dai lettori di TV Sorrisi e Canzoni.
La Notte dei Telegatti verrà trasmessa in differita il 6 maggio da Canale 5 (conduzione di Pippo Baudo e Milly Carlucci) e si terrà come al solito al Teatro Nazionale di Milano. Michael Jackson, che non è mai apparso in un programma televisivo italiano, presenterà il video di 'Blood On The Dance Floor' e consegnerà uno dei Telegatti.
Jackson aveva già mancato l'apparizione al Festival di Sanremo due mesi fa. Il soggiorno di maggio a Milano si limiterà a poche ore: arrivo in elicottero, serata di gala e partenza immediata.

09-05-1997
- Michael Jackson ha presentato ieri sera Cannes il suo nuovo lavoro 'Ghosts', un cortometraggio di 38 minuti basato sulla canzone '2 Bad'. La prima sceneggiatura di 'Ghosts' era stata scritta nel 1993 da Stephen King, ma il progetto era stato poi rinviato a causa dell'inchiesta sulle presunte molestie sessuali su minori subita da Jackson. Il breve film, che è stato diretto da Stan Winston ('Terminator 2'), mischia azione drammatica e balletto ed è ricco di effetti speciali.

09-05-1997
- Mancano ormai pochi giorni all'uscita del nuovo album di Michael Jackson 'Blood On The Dance Floor - History in The Mix', prevista per mercoledì 14 maggio.
E proprio domenica 11, la trasmissione musicale di Canale 5 'Super' (ore 12:15) proporrà in esclusiva internazionale i cinque brani inediti del disco, 'Blood On The Dance Floor', 'Morphine', 'Superfly Sister', 'Is It Scary' e 'Ghosts'.
L'esclusiva privilegia per la prima volta il mezzo televisivo rispetto alla radio e alle riviste specializzate. Il nuovo album di Michael Jackson contiene anche otto nuovi remix di successi tratti da 'History', affidati a gente del calibro di Fugees, Frankie Knuckles e Tony Moran.
Ecco la tracklisting completa del disco:
Blood on the dance floor; Morphine; Superfly sister; Ghosts; Is it scary?; Scream - louder (Flyte Time remix); Money (Fire Island radio edit); 2 bad (Refugee Camp remix); Stranger in Moscow (Teès in - house club mix); This time around (DM radio mix); Earth song (Club experience); You are not alone (F.Knuckles classic club mix); History (Tony Moran's history lesson).

12-05-1997
- Ha destato scalpore negli Stati Uniti la campagna pubblicitaria studiata dalla Sony per il lancio del nuovo lavoro di Michael Jackson, 'Blood on the dance floor : HIStory of the mix', che sarà nei negozi a partire dal 20 maggio.
Per una volta, però, le sorprese sono in negativo : la stampa americana ha infatti sottolineato la strategia di basso profilo utilizzata dalla Sony, che contrasta nettamente con le megalomanie che normalmente accompagnano un simile evento discografico.
I maligni sostengono che sia stato il flop di 'HIStory - Past, Present and Future Book 1' a determinare questa scelta, mentre secondo gli esperti quella della Sony è una filosofia legata alla qualità del prodotto : in nessun cas, infatti, è stata fatta una massiccia campagna pubblicitaria per un disco che contiene, per la maggior parte, remix di brani già pubblicati. 'Blood on the dance floor ' conterrà infatti 13 brani, di cui solo 5 inediti : gli altri sono soltanto vecchi successi rimixati per l'occasione.

26-05-1997
- Michael Jackson torna a fare da testimonial per una bibita. Secondo il settimanale Entertainment Weekly, Jackson presterà la sua immagine per una bevanda prodotta in Germania e chiamata Mistery Drink. Già in vendita in Europa, ha il sapore di frutta e presto sarà disponibile in Asia, Sudafrica e Medio Oriente in coincidenza con il tour di Jackson, che prenderà il via il 31 maggio.
La notizia ha suscitato scalpore perchè sarebbe la prima volta che Jackson fa da testimonial ad un prodotto dai tempi delle accuse di pedofilia che lo costrinsero a rescindere il contratto miliardario con la Pepsi Cola.
Stando al settimanale, Jackson avrebbe anche avuto voce in capitolo nella ricetta della bibita, dove non devono essere contenuti elementi artificiali.

18-06-1997
- Tempi duri, anzi durissimi per Michael Jackson. 'Blood On The Dance Floor', l'ultimo lavoro della depigmentata popstar, negli Stati Uniti è un flop di dimensioni clamorose: Nella settimana d'uscita l'album aveva raggiunto solo la ventiquattresima posizione della classifica di vendita, e già durante la seconda settimana di rilevazioni era sceso al quarantatreesimo.
Attualmente staziona al numero sessantacinque, con appena 79.000 copie vendute. Il primo singolo estratto, che porta il nome dell'album, rappresenta il secondo caso degli ultimi 15 anni nel quale Michael Jackson sia stato escluso dalla top 40.
I tempi di 'Thriller', venduto in 24 milioni di copie nei soli Stati Uniti, sembrano lontanissimi. 'Il pubblico di quegli anni è cresciuto, Michael Jackson invece no' ha dichiarato Stanley Goman, vicepresidente della Tower Records, portavoce del malessere dei rivenditori discografici, che sono alle prese con colossali stock di cd invenduti.
'Forse il pubblico tornerà da Jackson, se ricomincerà a fare musica decente' il lapidario commento di Belinda Newman di Billboard. 'Le sue ultime produzioni non sono nulla di che, giusto pallidi cloni di cose già sentite'.

Il tracollo statunitense di Jackson aveva conosciuto un segnale d'allarme già in 'HIStory', il doppio cd semi-retrospettivo immesso sul mercato nel 1995, le cui vendite non avevano soddisfatto le attese della casa discografica.
'Evidentemente l'immagine pubblica di Jackson è compromessa' ha dichiarato Eric Keil, dirigente della catena 'Compact Disc World'. 'Le accuse di pedofilia, la chirurgia plastica, il ridicolo matrimonio con Lisa Marie Presley e il successivo, immediato divorzio, il nuovo matrimonio con l'infermierina Debbie Rowe, il figlio ottenuto tramite inseminazione artificiale, per il quale la Rowe sarebbe stata compensata con più di mezzo milione di dollari: tutte cose che hanno fatto perdere a Jackson ogni credibilità'.

L'unico ad arringare in difesa di Jackson è , ovviamente, Kevin McLin, portavoce ufficiale della popstar. 'Michael ce l'ha molto con i network radiofonici e con Mtv. Sente di essere stato abbandonato. Non gli è stata data la possibilità di far ascoltare la sua nuova musica'.
Ultimo feudo di Jackson sembra essere rimasto il Vecchio Continente, dove 'HIStory' vendette 25 milioni di copie contro i tre milioni piazzati negli States.
Del resto in Europa sembra che perfino 'Blood On The Dance Floor' riscuota buoni consensi. Nonostante questo, anche da noi la popolarità del 'moonwalker' sembra in forte calo.
In particolare in Italia un sondaggio della Abacus ha evidenziato come 'l'indice di gradimento' nei confronti di Jackson si sia dimezzato negli ultimi anni. Le stesse prevendite del grande concerto-evento di questa sera allo stadio Meazza di Milano sono ferme a quota 40.000. Un dato assai modesto, se paragonato a quello ottenuto da Luciano Ligabue, le cui prevendite sembrano sul punto di garantire il 'tutto esaurito' anche per la seconda serata nello stesso grande stadio. Il dato è ancor più sintomatico se si considera che quella di stasera costituisce l'unica data italiana di Jackson.

16-07-1997
- Il tour britannico di Michael Jackson si sta rivelando un successo. Due delle tre serate in programma in questi giorni allo stadio Wembley di Londra sono sold-out, mentre al primo show hanno assistito 60.000 spettatori.
Complessivamente, i quattro concerti di Jackson in Gran Bretagna (uno a Sheffield e tre a Londra) hanno attirato 250.000 spettatori. Intanto i giornalisti inglesi sono rimasti spiazzati dalla presenza a Londra di Lisa-Marie Presley, ex moglie di Jackson : i due sono stati visti mano mano nella mano e hanno trascorso la notte nel Carlton Towers Hotel.
Jackson, durante il suo soggiorno in Inghilterra, aveva sempre preferito tornare in Parigi per trascorrere la notte con suo figlio Prince : la sua scelta di restare a Londra, e per di più nello stesso hotel di Lisa Marie, ha acceso la curiosità dei cronisti.

25-08-1997
- Il concerto di Michael Jackson di ieri sera a Helsinki, in Finlandia, si è tenuto come previsto. Diverse ore prima lo spettacolo era stato minacciato dal gesto di un folle, che aveva tentato di appiccare il fuoco al palco. L'uomo era fuggito da un ospedale psichiatrico ed è stato fermato mentre cercava di accendere un fiammifero sul palco in mezzo ad un forte odore di benzina.
Eliminata la presenza dello squilibrato, che almeno ha movimentato la vigilia, gli 80.000 spettatori dello stadio di Helsinki si sono goduti il concerto di Jackson.
Se Michael continua a girare il mondo con il suo ultimo tour, tra fortune alterne al botteghino e imprevisti come quello di cui sopra, suo padre Joe è volato nel Congo liberato di recente dalla dittatura di Mobutu per fare affari con i soldi di famiglia. Joseph Jackson vuole incontrare il presidente Laurent Kabila per proporre la costruzione di scuole, ospedali e teatri. Resterà nel paese africano per dieci giorni.

18-11-1997
- Viene pubblicata in Gran Bretagna e nel resto d'Europa l'ennesima raccolta di Michael Jackson. Si tratta di un 'cofanetto per collezionisti' intitolato 'Ghosts', in uscita la prossima settimana. Contiene la videocassetta con il video lungo di 'Ghosts' (40 minuti), l'album 'Blood On the Dancefloor' e un CD singolo che comprende la nuova canzone 'Gotta Put Your Heart On The Line', tratta dal film 'Get On The Bus' di Spike Lee, più i remix inediti di 'Ghosts' e 'Is It Scary' curati da Mousse T e DJ Greek.
La scelta di insistere sul mercato europeo non è casuale. La raccolta 'Blood On The Dancefloor' infatti è stata un disastro commerciale negli Stati Uniti, vendendo appena 173.000 copie (!), mentre in tutta Europa ha venduto più di due milioni di copie.

MJGW FORUM - LINK

Thomas Bähler: "So che è la fuori": Un tributo a Michael Jackson

ENGLISH
I Know It’s Out There – A Tribute to Michael Jackson


TRADUZIONE

25 giugno 2014
Stavamo registrando al Westlake Studio A in Santa Monica Boulevard a Los Angeles. Quincy Jones stava producendo Michael Jackson con Bruce Swedien, il nostro magistrale ingegnere. Avevo appena finito di registrare un suono speciale su "Beat It", nuova canzone di Michael.

Michael e Quincy mi chiamarono perché possedevo un Synclavier, un nuovo e rivoluzionario sintetizzatore digitale che stava mettendo scompiglio nel business (N.D.T. musicale), anche se il suo costo era quello di una piccola casa. Michael voleva un suono particolare, che aveva sentito sul demo record che l'azienda Synclavier gli aveva mandato, affinché fosse il primo suono che si sente su "Beat It". Poi mi ha chiesto di suonare quel suono ancora una volta, per annunciare l'iconico assolo di chitarra di Van Halen nel bel mezzo della canzone.

Andai via da New York per fare il lavoro musicale e mi rilassai allo studio dove Quincy, Michael, Bruce e io avevamo lavorato a stretto contatto per anni ed è stato bello essere di nuovo con loro.
Ben presto mi ritrovai nel bel mezzo di una ricerca di un suono di rullante per questa canzone che era in corso da quasi tre settimane.

Per quelli di voi che non sanno cosa è un rullante, riproducete una qualsiasi canzone pop e ascoltate il tamburo che gioca sui ritmi a due e quattro (ovvero le battute che si applaudono in occasione di un concerto). I rullanti sono disponibili in una vasta gamma di suoni, da taglienti 'piccolo rullanti' a in piena espansione 'rullanti a tutto campo', e Michael aveva un suono nella sua immaginazione che voleva trovare in forma fisica.
Noi ci unimmo a lui in quella ricerca.
"Beat It" è stato un po come una deviazione (ovvero dal pop) per Michael perché era una canzone rock, ed è una cannonata in quello (N.D.T. in quell'ambito musicale).

Normalmente, il team di produzione avrebbe già esaurito la sua pazienza al punto di rottura, ascoltando ogni tipo di rullante siamo riusciti a trovare a Los Angeles. Ma l'entusiasmo di Michael manteneva alti i nostri spiriti continuamente.
"E' la fuori! So che è la fuori!" lui esclamava.

Mentre lui ascoltava ogni rullante, questi venivano registrati come possibilità o rinviati, con Michael che diceva: "Mi piace questo" oppure "Quello mescolato con un altro potrebbe farlo." Era chiaro che non aveva ancora trovato quello che aveva sentito nella sua immaginazione senza limiti. Ma mai attraverso questo processo ho sentito lui dire: "Questo non funziona" o "No, quello non va bene." Quando ha ascoltato un rullante che non aveva intenzione di eliminare, Michael avrebbe semplicemente sorriso e detto: "sentiamo il prossimo."

In tutti gli anni in cui ho lavorato con Michael come suo principale arrangiatore vocale, non una volta ho sentito una parola negativa uscire dalle labbra. Da quando aveva 13 anni fino alla sua prematura scomparsa nel 2009, a mio parere, il deciso ottimismo di Michael ha svolto un ruolo importante nel suo successo fenomenale.

Voglio dire, non è questa una qualità da Super eroe?
Ottimismo Determinato. E' uno strumento potente.
Determinato ottimismo è quello che io definisco con il mio libero arbitrio per decidere che mi sto concentrando su quello che voglio.

Se volete vedere questo processo da voi stessi, guardate il film creato dopo che lui ha lasciato questo mondo, This Is It, e vedrete in prima persona cosa intendo. E questo era evidente in studio mentre cercavamo il suono del rullante che solo Michael poteva sentire. La sua positività brillava come il sole mentre cercavamo rullante dopo rullante, e ripeteva spesso: "So che è là fuori!"

Un pomeriggio, abbiamo ricevuto una gracassa, un grande tamburo basso sinfonico di cui Michael e Quincy avevano pianificato l'utilizzo in un'altra canzone. Ci sono voluti due ragazzi per trasportarlo, alloggiato nella sua custodia in fibra nera.
Essi lo poggiarono in una delle stanze di isolamento accanto alla stanza principale dello Studio A e cominciarono il disimballo. Non appena essi misero giù la metà superiore della custodia in fibra, un abbastanza grande oggetto caddè da uno scaffale adiacente e lo colpì.
"Eccolo!" Esclamò Michael, con gli occhi scintillanti per il riconoscimento. "Questo è il suono! Svensk (soprannome di Swedien), cerchiamo di microfonarlo!"
Poi Michael saltò intorno alla cabina dello Studio A, ripetendo: "Io sapevo che era là fuori".

La prossima volta che ascoltate "Beat It", noterete ci sono due distinti suoni di rullante. Il primo è il suono di un normale rullante in battute a due tempi di stessa misura. Il secondo suono del rullante si verifica con battute a quattro. E' lì che sentirete la risonanza aggiunta ed il peso di quella grande custodia in fibra!

Così come ha fatto Michael a sapere che questo suono che cercava era là fuori?
Non l'ha fatto.
Ha usato il suo super potere della Fede.
Michael credeva.
Quando noi crediamo, apriamo la porta a possibilità illimitate. Quando dubitiamo noi chiudiamo questa porta. E' semplice.
Se Michael si fosse accasciato sulla sedia dicendo: "Noi non troveremo mai questo suono", avrebbe avuto ragione.

E' come mettere il fuoco sotto una teiera. Noi non stiamo lì a guardare fino a che bolle perché è una perdita di tempo. Invece, facciamo attenzione e sintonizziamo la nostra coscienza fino a sentire il fischio rivelatore della teiera.

Se notate in questa storia, Michael era l'unico che ha sentito questo suono quando si è rivelato. Nessuno di noi ha risposto ad esso, ma Michael lo ha fatto. Lui era in ascolto per esso.
Quando noi dichiariamo ciò che vogliamo, come Michael ha fatto, noi ordiniamo che le cose accadano. Quando dichiariamo quello che vogliamo e ciò serve gli altri, l'universo risponde e noi lo otteniamo.
Questo è un altro tratto da supereroe, eppure è così accessibile.
La prossima volta che voi vi sentite sopraffatti, bloccati, smarriti, indecisi o pieni di dubbi, fermatevi e chiedetevi:
Cosa voglio?

Questa filosofia di fidarsi della nostra intuizione è un attributo di quasi tutti i grandi artisti ed amministratori delegati con cui ho avuto il piacere di lavorare. Da Quincy Jones, Barbra Streisand, Billy Joel, e Diana Ross a Henry Ford II, tutti ascoltano e credono nelle loro intuizioni. Quincy li chiama la pelle d'oca.
...
Io dedico questo articolo a 'Smelly,' il nostro soprannome per Michael, che ci ha ispirato con il spirito da supereroe ed i suoi doni (N.D.T. capacità) illimitati. Ci manchi e siamo grati per la montagna di amore che tu ci hai lasciato per gioire per eoni a venire. Sei veramente un supereroe.
**** Thomas Bähler è un cantante, musicista, compositore nonchè autore di "She's Out Of My Life". Nel 2010 ha scritto la sua prima novella intitolata "Tutto è possibile".
Traduzione di Antonella Compagnini 

Poesia dedicata a Neverland..di Taymoor Marmarchi - ex impiegato di Neverland


Per me, Michael è stato una leggenda, un'icona, la magia, il re, la voce, la danza, l'umanitario, l'uomo nello specchio e un essere umano straordinario. Ho avuto la fortuna di conoscerlo, di scoprirlo e visitare Neverland quando Michael la considerava ancora la sua casa.

Ho lavorato con "Heal the World" per diverso tempo negli anni '90 e mi sono unito a Michael in diversi progetti umanitari per aiutare i bambini svantaggiati nei paesi in guerra negli ultimi anni.
Oltre ad essere un fedele fan di MJ per 25 anni, ho trovato il modo di legare con Michael attraverso interessi comuni e il rispetto per l'umanità. Non c'era niente di più gratificante per Michael che essere in grado di aiutare un bambino meno fortunato o malato, in qualsiasi parte del mondo.
Scrissi una poesia sulla mia riflessione su Neverland e la diedi a Michael pochi anni fa. Anche se incompleta, esprime, attraverso la mia descrizione, quanto l'amasse e come realmente ha vissuto la sua creazione .

Questo è un breve sguardo del luogo magico che Michael ha creato e amato:

"Neverland"
Lentamente guidando attraverso le accoglienti porte di rovere di Neverland Valley. Uno sorride inizialmente, poi apre gli occhi e in quel momento scende una lacrima di gioia. Magicamente, il sangue va alla testa attraverso ogni vena nel vostro corpo, come l'amore attraverso il vostro cuore.
Questo è l'ingresso di Neverland.

La prima cosa che si vede, appesi di fronte alla casa, sono due arcangeli splendidamente illuminati, che con le loro trombe ti danno il benvenuto nella casa.
Il suono dell'acqua che scorre liberamente, gocce di fontane e dolci fischi di uccelli racchiudono tutta l'aria di gioia, così come la musica classica e i versi di Michael in "Childhood" attraverso le rocce creando una melodia tra gli alberi . Strumenti della natura, tutte le riflessioni dell'uomo che vive qui.

In lontananza, su un'isola, ci sono decine di fenicotteri rosa elegantemente collocati ostentando eloquenza, illuminando il percorso alla tua infanzia. Laghi, fontane, acqua e denti di leone tutti in pace tra loro.

Il sole, la stella luminosa, splende sulle montagne circostanti nella valle, creando scintille ed emulando le immagini in acqua, ricordando la vita al di là.

Fiori viola, blu, gialli, malva e lavanda arricchiscono i giardini di Neverland, rilasciando odori di libertà e pace. Colori e forme differenti definiscono la bellezza della natura.

Un treno a vapore rosso vi porta attraverso il cammino della vostra giovinezza. La prima tappa è la stazione a 'Katherine Street'. Il potente aroma di caramelle e dolci domina tutti i sensi, riportandovi di nuovo ai vostri primi ricordi di dolci delizie. Un bel rifugio per tutti i vostri ricordi d'infanzia, con la lista dei regali di Babbo Natale e una scala a chiocciola che porta ad una sala giochi calda e accogliente. Gli ologrammi sono progettati sulle pareti e una targa in onore della sua amata madre dà il nome alla casa e determina la sensazione di amore.

Prossima fermata, lo stupefacente parco a tema. Qui, rimani a bocca aperta e la tua anima emerge. Il bambino esiste in tutti noi. Il 'Cheshire Cat' da Alice nel Paese delle Meraviglie attende il vostro arrivo mentre tutte le giostre sono illuminate e in funzione. Le canzoni della Disney riempiono il cuore e sollevano il vostro spirito, visioni commemorative della giovinezza perduta.. Autoscontri, Zipper, ruota panoramica, altalene, la Fanciulla del mare .. funzionando tutti con la musica di Michael energizzando la tranquillità.
................

Dissi a Michael che avrei completato la poesia quando avessi rivisitato di nuovo Neverland.
Purtroppo, non è mai accaduto. Michael, tu invece vivrai per sempre nel mio cuore.
Mi mancherai immensamente... Dio benedica e protegga i tuoi dolci e innocenti bambini.
Puoi finalmente riposare in pace per sempre e prenderti cura di tutti noi. 


Peter Morse (Lighting Designer) ricorda.. MJ-L'Artista e la sua Genialità

Peter Morse - Lighting Designer

Un giorno durante le prove, Michael era pronto per il numero di apertura e venne catapultato fuori da quello che abbiamo chiamato il 'tostapane' , volare fuori da un buco sul palco atterrando su entrambi i piedi.

 Indossava quell'iconica tuta metallica, con gli occhiali da sole e i capelli lunghi con uno sguardo inflessibile che fissava in lontananza.

 Il primo giorno lo fece con circa 50 membri della troupe e ballerini che lo guadavano e lui rimase lì immobile per circa quattro minuti.
Ci guardavamo tutti nervosamente l'un l'altro, chiedendoci che cosa stesse facendo.
Poi, molto lentamente alzò la mano, afferrò gli occhiali da sole e li tolse. Sembrò un'eternità e poi sferrò un calcio in aria e la musica cominciò. Così, naturalmente, mi chiesi perché si prese un tale lunga pausa.
Beh, il motivo è che lui sapeva esattamente per quanto tempo aveva bisogno di mantenere quella posa per la folla. La prima volta che lo abbiamo fatto dal vivo allo stadio di Monaco di Baviera la sua pausa fu al secondo esatto della stessa durata, la stessa quantità di tempo nella quale l'aveva fatto durante le prove, e la folla stava impazzendo. Semplicemente, lui lo sapeva. 

One day in rehearsals, Michael was ready to practice the opening number and he came catapulting out of what we called the ‘toaster’ flying out of a hole and landing on both feet. He was wearing that iconic metallic suit with the sunglasses and long hair with a rigid stare off into the distance.

The first day he did this with about 50 of the crew and dancers watching and he just stood there for about four minutes. We were all looking nervously at each other, wondering what he was doing.
Then, he very slowly raised his hand up, grabbed his sunglasses and took them off. It felt like forever and then he did a spin kick and the music started. So of course I’m wondering why he takes such a long pause.
Well, the reason is he knew exactly how long he needed to hold that pose for the crowd. The first time we did it live in front of Munich stadium his pause was exactly to the second, the same amount of time that he was doing in rehearsal, and the crowd was going wild. He just knew.”
----------------------------------------------------

Michael era sempre molto concentrato sulla corrente presentazione dello spettacolo, ricorda Morse. Era coinvolto tecnicamente, musicalmente, e sotto ogni altro aspetto dell'esibizione.
Ma c'era sempre una parte specifica dello spettacolo che era dedicata al suo voler " Guarire Il Mondo" in qualsiasi modo in cui lui e la sua musica potevano realizzare. Il "Tour Dangerous", fu davvero il suo primo Tour dichiarazione che si concentrava sul " Guarire Il Mondo" e " Nutrire i Bambini".
C'è sempre stato nel contesto e certamente era una parte dello spettacolo. Scoprii che la reazione in tutto il mondo era sempre la stessa, ovunque andasse. In molte città, i frequentatori dei concerti non parlavano una parola di inglese, ma conoscevano le parole di tutte le canzoni. Si sentivano cantare tutto il tempo all'unisono. Era fenomenale.

Nei filmati dei concerti del "Tour Dangerous" di Bucarest, Romania, trasmessi in televisione, l'assoluta immensità del suo pubblico è evidente. Ho fatto Tour con artisti come Madonna dove avevamo 100.000, 200.000 persone negli stadi, ma quello era il pubblico più numeroso che avessi mai visto. Guidando nello stadio di Bucarest, vedevamo un militare o un poliziotto armato praticamente ogni dieci metri dell'intero percorso. Erano tutti intorno circondando lo stadio, e qualcuno ci disse che quella era la folla più grande che avevano visto dopo la Rivoluzione.

Eravamo un pò nervosi con la presenza dell'esercito. Ma presto svanì, non appena l'immensa folla cominciò a cantare in coro. Non so quale visione avevano di lui personalmente, ma Michael era sicuramente una sorta di Pifferaio Magico o Messia agli occhi di alcuni di loro. Lui sposò l'amore di tutti, e credo che davvero loro lo avevano percepito.

Quando ripenso alla vita e alla carriera di Michael Jackson, una delle cose che sono impresse in me è che, per tutta la sensibilità che possedeva, per l'estro, e la spinta per lo "sviluppo" della tecnologia, non ha mai avuto modo di godere di un tour totalmente illuminato da apparecchi automatici, ha detto Morse. Mi dicono quanto sarebbe stato grande il suo recente previsto Tour, ma sfortunatamente non è accaduto. Michael era molto più di un cantante / cantautore; era un'artista, l'artista ideale.

Se non vi siete mai seduti in uno stadio con dei fan urlanti tutti in attesa di vedere quello che lui fa successivamente, non potete comprendere la grandezza e la profondità della sua vita e di milioni di persone che lui a ispirato ad essere grandi.

Peter Morse, Lighting Director remembers
“Michael was always very focused on the actual presentation of the show,” remembered Morse. “He was involved technically, musically, and with every other aspect of the performance.
But there was always a specific part of the show that was dedicated to his wanting to Heal the World in whatever way that he or his music could accomplish. The Dangerous tour was really his first statement tour focusing on ‘Heal the World’ and ‘Feed the Children.’ It was always in the background and certainly it was a portion of the show. I found that the reaction worldwide was always the same wherever he went. In many locations, the concert-goers may not speak a word of English, but they knew all the words to all the songs. You could always hear them singing in unison. It was phenomenal.

In the televised concert footage from the ‘Dangerous’ tour in Bucharest, Romania the absolute immensity of his audience is obvious. I’ve done tours with such artists as Madonna where we’ve had 100,000-200,000 people in stadiums. But this was the largest crowd I had even seen. Driving to the stadium in Bucharest, we saw a soldier or an armed policeman basically every ten feet for the entire route. They were all around encircling the stadium and someone told us that this was the largest crowd they’d seen since the revolution.

We were a bit nervous with the army’s presence. But this was soon dispelled as the immense crowd began singing in unison. I don’t know how they personally viewed him but Michael was definitely a kind of pied-piper or messiah in some of their eyes. He espoused love for everyone and I guess they really picked up on that.”

“When I look back at the life and career of Michael Jackson, one of the things that sticks out to me is that, for all the sensitivity he possessed for flair and for pushing the technological ‘envelope’, he never got to enjoy a tour which was totally lit with automated fixtures.” said Morse. “I am told of how great his recently planned tour would have been, but unfortunately it didn’t happen. Michael was more than just a singer/songwriter; he was a performer, the ideal performer.

If you have never sat in a stadium of screaming fans all waiting to see what he does next, you can’t grasp the magnitude and depth of his life and the millions of people he inspired to be great.”

INTERVISTA: Dalla bocca di Michael...16 Agosto 1992

Fra le esibizioni del suo ciclonico tour europeo, Michael Jackson ha accettato questa rara intervista con Glenn Plaskin. Un emissario è stato mandato a consegnare le domande a Jackson in Germania dopo il suo concerto di Monaco, dopo di che ha dettato le sue risposte, che sono state trasmesse al suo agente letterario a Washington D.C.. Le risposte sono state digitate e spedite via fax a Plaskin per la pubblicazione. 

  Mi piace che ti importi, attirando l' attenzione sul tuo nuovo libro " Dancing the Dream " a " un bambino stà piangendo in Etiopia, un gabbiano stà pateticamente lottando in del petrolio rovesciato, un soldato adolescente stà tremando di terrore.. " Pernsi che siamo diventati indifferenti a tutto questo?
 " No, non penso che siamo diventati indefferenti alle tragedie. Stiamo vedendo una rinascita mondiale e ripristino dei valori umani di base ed interesse nella sacralità di tutta la vita sul nostro pianeta "

  Il tuo libro è pieno della saggezza di una vecchia anima sulla vita. Ti vedi come un filosofo?
 " Non mi vedo come un filosofo. Penso di avere uno scopo, come ce l'ha chiunque altro sulla Terra. Trovare quello scopo e vivere per esprimerlo è infiammare la scintilla della divinità dentro di noi "

Tutti i poemi e saggi nel libro provengono da un diario giornaliero?
 " Non tengo un diario. Le idee restano in gestazione ed incubate nella mia mente "

  Dici sempre che sognare è molto importante. Hai realizzato tutti i tuoi sogni?
 " No, non l'ho fatto. Senza sogni non esiste creatività. Lo stimolo creativo in noi deriva dal malcontento - un malcontento divino che cerca di cambiare, di trasformare, di riempire il mondo con più magia. La mia priorità nella vita è di fare la differenza, di percorrere territori sconosciuti ed inesplorati e di lasciare delle tracce dietro di me "

Cosa ti piace dei bambini e come ti rianimano quando ti senti gravato?
" I bambini sono innocenti e non giudicano. Mi rianimano perchè mi aiutano a trovare il mio bambino interiore, senza il quale sarei perso. Dai bambini possaimo imparare ad amare, a perdonare, a creare di nuovo in qualsiasi cosa ed a guarire il mondo "

Quando sei solo ti senti solo o contento?
" Sò come sperimentare la solitudine. La solitudine può essere un'esperienza dura, ma la solitudine è amore e consapevolezza di tutto della vita "

Parli spesso di Dio e spiritualità, e sei stato allevato come Testimone di Geova. Ti consideri una persona religiosa oggi?
" Non mi considero religioso nel senso di sottoscrivere un particolare dogma. Mi considererei spirituale - nel senso che credo che ci sia un dominio di consapevolezza in cui possiamo sperimentare la nostra universalità. Leggo tutti i tipi di letteratura religiosa, perchè credo che ci sia della verità in tutti loro. "

Nel saggio del tuo libro " Fiducia " scrivi: " Pensiamo che seperarci dagli altri ci proteggerà, ma non funziona. Ci lascia a sentirci soli e non amati. " Ti senti imprigionato dalla tua fama?
" Sì. La fama può essere imprigionante. Ma la parte migliore di essere Michael Jackson è che sò che posso interagire con milioni di persone; ed in quella interazione ci scambiamo qualcosa. "

Che è...
" Amore. E' esilarante. E' magico. "

Scommetto che avresti potuto essere un grande ballerino classico. Tua madre una volta ha detto che eri in grado di imitare quasi ogni movimento di danza da quando avevi 5 anni. Quando balli sul palco, come ci si sente e quanto duramente ci lavori?
" Io ballo per esprimere la mia gioia. Non mi sforzo alle prove quando ballo. Semplicemente sento che la danza sta ballando attraverso me. Sono uno strumento per l'espressione dell'estasi. "

Dacci alcuni segreti: Cosa mangi, come ti alleni?
" la mia vita non è costretta da diete speciali od allenamenti pianificati! Mi diverto con i miei amici o da solo. Mi piace guardare film, leggere libri, ballare e qualche volta fare niente. "

Scrivi così tanto sugli animali. Cosa possiamo imparare tutti da loro?
" Gli animali non uccidono per crudeltà, avidità od invidia. E la maggior parte non uccide la sua stessa specie. Noi siamo gli unici animali che saccheggia e distrugge la Terra! Ma stiamo imparando e non è troppo tardi. "

Parlando di animali, dopo che il segmento sexy, violento " panther " di Black Or White " ha creato tanta polemica, psicologi amatoriali hanno speculato che stavi lasciando andare sentimenti di tremenda rabbia riguardo a .. " Rabbia e furia sono il preludio di un cambiamento nella coscienza. A meno che non sentiamo furia per alcune delle inequità ed ingiustizie nella nostra società non c'è nessuna speranza di trasformazione. "
I tuoi video sono opere d'arte, come dei piccoli film. Ti piacerebbe fare dei lungometraggi?
" Produrrò e dirigerò molti lungometraggi; film che espongano la magia della vita, che intrattengano ma che facciano anche riflettere le persone. "

Nel frattempo quando stai componendo delle canzoni per il tuo prossimo album, vengono prima le parole o la musica?
" Prima sento la musica e sento la danza, e poi le parole arrivano spontaneamente! "

" Nel tuo saggio " Sui bambini del mondo " dici che molti bambini sono stati derubati della loro infanzia. In qualità di star bambino ti sei sentito nello stesso modo? "
Sicuramente non ho avuto un'infanzia ordinaria. Ma la magia era sempre lì.

Abbiamo tutti visto Elizabeth Taylor lottare molto appassionatamente per i fondi per l'AIDS e per la compassione. Quale qualità ti piace più di lei come amica?
" Elizabeth ha passione per la vita. Dobbiamo vivere con passione. "

Avendo ospitato il matrimonio di Elizabeth Taylor lo scorso Ottobre sogni che un giorno di avere un matrimonio tuo?
" la mia vita è il presente. E la cosa eccitante della vita è quella di entrare nell'ignoto ogni mattina. Attendo con ansia il futuro - qualsiasi cosa porterà "

Out Of The Mouth Of Michael . . . August 16, 1992  
by Glenn Plaskin.

Rassegna: Il 2014 Nel Mondo di Michael Jackson - Damien Shields

ORIGINAL TEXT




Il 2014 è stato un altro grande anno nel mondo di Michael Jackson, grazie alla Epic Records e l'Estate intenti a mantenere la sua musica al centro dell'attenzione e l'uscita di Xscape - una nuova compilation di brani inediti. Gli ex-collaboratori di Jackson hanno unito le proprie forze per onorarlo in una serie di eventi a tema MJ e nel mentre i fan di Jackson, e come fanno sempre hanno continuato ad onorare la sua eredità con una varietà di progetti e iniziative .

E così, nel mentre siamo in questo passaggio fra il 2014 e per entrare nel 2015, ho pensato che sarebbe stato bello dare uno sguardo a quello che è stato,e strizzando l'occhio per ciò che vediamo all'orizzonte o che sarà presto nel futuro dell'eredità di Michael.


Guardando indietro nel 2014
XCAPE
Nel maggio 2014 la Epic Records, in collaborazione con la Michael Jackson's Estate, ha pubblicato Xscape - una raccolta di otto canzoni inedite registrate dal Re del Pop, remixato da produttori attuali. Un' edizione deluxe dell'album contiene tutte le otto tracce remixate e nella forma ', originale' , più una bonus track del primo singolo, "Love Never Felt So Good", con Justin Timberlake.
L'album ha venduto più di 1,5 milioni di copie in tutto il mondo nel 2014, diventando così il 14 ° album più venduto dell'anno secondo la MediaTraffic.de , mentre "Love Never Felt So Good" è diventato il singolo di maggior successo di Jackson in più di un decennio , e ha raggiunto la Prima posizione in cinque paesi, con un picco al Nono posto negli negli Stati Uniti, Ottavo nel Regno Unito, e 82 milioni di visualizzazioni per il video caricato su Youtube.
Nel momento di maggior successo per "Love Never Felt So Good" singolo e video, la Epic Records ha organizzato una sorta di Illusione su Jackson (comunemente indicata come un "ologramma") comparsa ai Billboard Music Awards del 2014. L' "ologramma" - creato attraverso una proiezione digitale in 3d di un impersonator di Michael Jackson che interpretava la canzone "Slave to the Rhythm", ha portato il brano ad entrare nell top 50 statunitense. 
La Epic Records ha poi fatto uscire come secondo singolo "A Place With No Name", utilizzando Twitter per lanciare in esclusiva il video musicale. Il successo (o mancanza) è stato in netto contrasto con quelli di "Love Never Felt So Good" con "A Place With No Name" che non è riuscita a entrare in nessuna classifica entro la 200ma posizione. Clicca QUI per leggere le recensioni sul successo dei brani.
Inoltre, il co-esecutore della Michael Jackson's Estate, John Branca, ha detto ai fan incontrati a Las Vegas a fine giugno 2014, che l' album sarebbe stato ripubblicato con 4-6 nuove canzoni entro Natale.. L'album non è stato però poi ripubblicato, e la campagna per Xscape sembra essere terminata con l'uscita del singolo "A Place With No Name" .
LINK


IN THE STUDIO WITH MICHAEL JACKSON
Brad Sundberg con i suoi Seminari " In The Studio With Michael Jackson" ha portato i fans fuori dalla tempesta, nel 2014.
Sundberg ha realizzato una serie di seminari molto particolari, descrivendo nel dettaglo la sua esperienza nel lavorare a stretto contatto con il Re del Pop. Il seminario è in gran parte guidato dalla musica, e nel mentre racconta storie e piccoli eventi poco conosciuti accaduti nei vari studi di registrazione nel mentre era con Michael.
Nonostante il fatto che l'inizio dei seminari risalga al 2013 e Sundberg avesse già fatto diverse date , durante i 12 mesi del 2014 ha saputo davvero superare se stesso.
I seminari si sono svolti a Orlando (con un ospite speciale, Matt Forger), Amsterdam, Bruxelles, San Pietroburgo, Los Angeles (con Steve Porcaro, Brian Vibberts, Brad Buxer, Michael Prince, e Slam Dunk Sisters), Londra, Copenhagen, e Francoforte , e molto altro in divenire nel 2015!
LINK

Michael Jackson: The MAESTRO
Scritto da uno storico Fan di Jackson, Chris Cadman, Michael Jackson The Maestro è un libro che racconta la sua carriera con una collezione completa e ben studiata di pillole in informazioni su tanti aspetti legati a "mj".
"Michael Jackson non era performer ordinario", si legge su Amazon. "Dal momento in cui ha iniziato a ballare al ritmo di una vecchia lavatrice nella casa della famiglia, era destinato a fare grandi cose. Nessuno allora però, avrebbe potuto eventualmente prevedere cosa sarebbe successo nel corso dei 5 decenni successivi, quando il nome di Michael Jackson diventò uno dei nomi maggiormente riconoscibili della storia della musica popolare di tutto il mondo. 
Non solo è stato capace di portare 4 album consecutivi al numero uno nel mentre era ancora con i suoi fratelli , i Jackson 5, ma ha continuato così per il resto della sua carriera , ideando un album, come Thriller numero uno mondiale nelle vendite tutt'ora e portando lui stesso ad essere riconosciuto come il più grande filantropo di tutti i tempi "
"Ho trovato che l'analisi della storia di Michael Jackson sia affascinante e gratificante," mi dice Cadman . "Gran parte della sua vita e lavoro è ancora sommerso e deve essere portato alla luce da parte di coloro che hanno lavorato con lui , il che significa che la nostra ricerca ed analisi è ancora in divenire. 
I fans e il pubblico in generale sono stati alimentati più attraverso gli scoop della stampa scandalistica o relativi alla sua vita personale piuttosto che con la descrizione dei suoi successi e delle sue opere di carità, relegati spesso all'ultimo posto o comunque poco descritti . Michael Jackson The Maestro dimostra che Michael è lassù tra i grandi come Sinatra, Presley e The Beatles, nonostante i media cerchino in tutti i modi di ignorare questo fatto. "

REMEMBER THE TIME:Proteggere Michael Jackson nei suoi ultimi giorni
Bill Whitfield e Javon Beard sono due uomini ai quali è stato affidato il compito di proteggere la privacy e il benessere di un padre e dei suoi tre figli. Quel padre single , era il più celebre essere umano sul pianeta Terra e il più grande intrattenitore che sia mai vissuto - nientemeno che il Re del Pop, Michael Jackson.

Cinque anni dopo la scomparsa di Jackson, Whitfield e Beard, in collaborazione con l'autore Tanner Colby, hanno pubblicato un libro - Remember The Time: Proteggere Michael Jackson nei suoi ultimi giorni - che fornisce un inedito dietro le quinte indicibili dietro le quinte del trascorrere dei giorni negli ultimi anni della vita di Jackson.
Come fan, le prime cose che cerco quando la leggo di Michael Jackson sono affascinanti approfondimenti e nuove informazioni. Il più delle volte finisco per sentirmi come se avessi sprecato del tempo. "Dimmi qualcosa che non so già!"è il commento che spesso mi viene da fare dopo aver letto articoli correlati a Michael. Questo libro, tuttavia, fornisce delle intuizioni incredibili e nuove informazioni in abbondanza dall'inizio alla fine.
LINK

MJ101 - Cortometraggi & Remixes
Quest'anno ha visto questi volumi, che sono un ampliamento del precedente 101 Greatest Songs eBook ma che si concentra su la musica di Michael Jackson e in particolare su 20 video e 20 hit , offrendo un analisi approfondita dell'arte coinvolta nei capolavori stessi.
"La serie MJ101 è destinata ad essere una risorsa per tutti i fan, vecchi e nuovi, ed è focalizzata sulla musica e arte di Michael", dice l'autore della serie. "E'da un fan, per i fans e l'intento è quello di essere un punto di partenza, un trampolino di lancio che ci permetta di guardare o ri-guardare il lavoro di Michael in un modo nuovo e forse ispirare discussioni critiche e dibattiti sulla ricchezza di materiale da lui creato. "
I volumi MJ101 sono presentati in modo spettacolare stracolmi di immagini bellissime del Re del Pop. E posso dire, per esperienza personale che il tentativo di stimolare la conversazione e discussione sulla sua arte è realizzato in maniera eccellente. Durante un volo aereo di sei ore con un amico (e grande fan di MJ) e ho letto, meravigliato, e discusso tutto il tempo con lui sulle opinioni dell'autore, e nel mentre cercavamo di fornire la nostra personae classifica sul lavoro di Jackson.
LINK

Michael Jackson: Innocent - 28 FEBBRAIO 2005: Book 1 (Volume 1)

...... continua... 
VISUALIZZA TRADUZIONE COMPLETA



Dedicato a Michael: Un articolo in difesa di Syl Mortilla

Sto scrivendo questo articolo in risposta al tentativo di minare il messaggio del mio libro da persone apparentemente guidate da sinistro opportunismo e invidia.

Nella Nota dell'autore che precede il corpo del primo libro su Michael, scrivo:
"Questo libro è il mio cuore. Le mie uniche speranze per questo libro sono che contribuisca quale contrappeso nel minare le dicerie verso una figura culturalmente cruciale, la cui carriera è stata motivata e galvanizzata da sforzi storicamente senza precedenti verso la filantropia e l' umanitarismo; e [la mia speranza] è che finito di leggerlo, il lettore non abbia più alcun dubbio riguardo la grandezza il rispetto e l'amore che sento per Michael. "

Il libro è dedicato a Michael.

Ci sono alcuni che cercano di sabotare il mio lavoro; macchinazioni sinistre che son dovute ricorrere a dissotterrare un articolo di sei anni fa che ho scritto frettolosamente per soddisfare le aspettative di un irrilevante rivista di musica online, ormai defunta. Quello che chiedevano un commento sardonico e satirico sulla apparizione di Michael durante la conferenza stampa all'Arena O2. Nonostante fossi già ben conosciuto per la mia conoscenza enciclopedica e per l'amore che provo per Michael, sono stato scelto come persona qualificata per svolgere questo compito. Eppure, nonostante fossi tenuto a vincoli( contrattuali) per attenermi alla richiesta, ho ancora tentato di sfruttare l'occasione per costringere i lettori della rivista, a rivedere, ciò che normalmente e di rado mettevano in discussione, le loro percezioni radicate su Michael.

E' stato interessante constatare come gli articoli che ho utilizzato per MJNI's KING!Magazine - e scritti così come sono cresciuto, quindi come un fan che adora Michael - non siano poi stati pubblicati esattamente per come li avevo scritti.

Durante i diciotto mesi che ci sono voluti per scrivere il libro su Michael, spesso mi sono ritrovato solo e affamato, così come senza tetto, a volte. Ho sacrificato il tempo di solito dedicato ai miei bambini. Ma ho deciso consapevolmente di portare a compimento questa mia ambizione, un desiderio interiore - nella speranza di poter rendere manifesto questo mio amore per Michael compiendo questo forzo atto a stimolare e amplificare la sua eredità.

Ho passato una vita in difesa di Michael continuamente. Non sono sempre stato daccordo con le sue scelte - ma accade in ogni vera amicizia, l'amore sta nella fedeltà. Ma sì, lo ammetto, mi sono anche sentito frustrato a volte nell'assistere ad alcune decisioni di Michael. Tuttavia, lo amo. Lo amo immensamente. Non smetterò mai di amarlo. E il vero amore resta anche se dona e inoltre, una capacità a saper riconoscere le idiosincrasie di una persona.

Mi sono completamente immerso nella scrittura, cercando di donare il mio cuore e la mia anima. Si tratta di una riflessione vera e onesta dei miei pensieri sulla vita e l'anima del mio eroe (anche se il termine 'eroe' non rende l'idea del tipo di sentimento. Michael è una parte intrinseca di ciò che sono).

Il libro parla anche della comunità dei fan, divisa e sparpagliata, di Michael Jackson e offre consigli e speranza sul nostro essere in grado di accoglierci l'un l'altro. Ma ci sono, fra di noi, molti insidiosi autoelettisi individui, che invece hanno il compito di tenerci divisi.

Io non sono il nemico.
Nel corso degli ultimi sei anni, il mio idolo paterno, Michael, è morto, e sono diventato padre io stesso. Questo tipo di esperienze ti modificano l'anima.
Sono orgoglioso della mia. Sono orgoglioso delle mie parole che onorano Michael.

ENGLISH
Dedicated To Michael: An Article Defending Syl Mortilla


Bryton McClure condivide i suoi ricordi di Michael e dei suoi soggiorni a Neverland


Bryton McClure ha incontrato Michael quando aveva 5 anni. Con Raven Simoné è stato invitato a consegnare a Michael il premio "Artist of the Year NAACP Awards" nel 1993 . Ha anche cantato il ritornello di ' What More Can I Give ' ed è apparsa con altri artisti allo United We Stand Concert con Michael . E 'anche apparso sul palco con Michael durante diversi concerti . Michael ha anche chiesto a Bryton di diventare rappresentante della sua "Heal The World Foundation" .

L'INTERVISTA 

D: Come hai incontrato Michael ?
Bryton ~ Quando avevo circa 5 anni e ho partecipato a " Family Matters " , abbiamo incontrato qualcuno che ha lavorato per la società di produzione del film. Gli ho scritto una lettera e i miei genitori gliel'hanno consegnata per vedere se poteva arrivare a Michael. Gli ho detto che amavo la sua musica .

D: A 5 anni, eri già una fan?
Bryton ~ Anche prima di iniziare a parlare, amavo già tutto ciò che era legato a Michael Jackson. E 'stato davvero inspiegabile, ma ho avuto questo affetto per lui, come chiunque altro.

D: Ovviamente, hai sentito da lui allora!
Bryton ~ Lui mi ha scritto una lettera di risposta ! Sono stato invitato a partecipare alle riprese di uno dei suoi video musicali , " Will You Be There", dall'album Dangerous. Potei incontrarlo dopo la sua performance e scattare una foto con lui.
E' stato molto breve .

D: Quando lo hai visto poi?
Bryton ~ Pochi mesi dopo . Mi è stato chiesto con Raven Simone, per consegnargli il premio " Artist of the Year NAACP Awards". Eravamo solo bambini! I miei genitori ed io siamo riusciti a parlare con Michael nel backstage e ci ha invitato a casa sua. La prima volta che sono andato a Neverland Ranch, sono stato accompagnato da mio padre .
Abbiamo trascorso due giorni e alcuni membri della famiglia di Michael erano presenti. Sono diventato amico di due cugini più giovani di lui, che erano un po' più grandi di me. Ancora oggi, sono come fratelli per me.
Dopo di che, Michael si è matenuto in contatto con me per telefono e sono andato a Neverland diverse volte in quell'anno con i miei genitori. Lui ha aperto le porte del ranch a chiunque considerasse un amico. Anche quando lui non c'era, potevamo andare a trascorrervi del tempo. Era la persona più generosa che io abbia mai incontrato.

D: Qual è stata la tua camera? E' vero che ci sono camere a tema, come "La Stanza Circus" o "The Spaceship Room?"
Bryton : No, niente del genere. Le camere erano molto normali. La sua casa era molto semplice e cordiale. Non era come un museo o un hotel. Era vecchio stile, come un grande cottage.

D: Quali sono state le vostre attività preferite a Neverland ?
Bryton ~ C'era un grande castello con le quattro torri collegate da ponti. Ad ogni stazione, c'erano cannoni ad acqua giganti ed è stato fantastico sparare con questi. C'era sempre della musica e gli animali erano incredibili. E poi ci sono cose che diamo per scontate: c'era un sacco di spazio ed era molto tranquillo. Quando attraversavamo il cancello, dicevamo: "Ugh, ora dobbiamo tornare alla realtà.."

D: Quando è stata l'ultima visita a Neverland ?
Bryton ~ Quando avevo 16 o 17 anni, sono andato al ranch quando lui era lì con i suoi cugini e Chris Tucker, ho soggiornato lì per circa due settimane.

D: Pensi che dovrebbero trasformare Neverland in un parco pubblico o,al contrario, debba rimanere di proprietà privata?
Bryton ~ Voglio che sia mantenuto allo stesso modo di quando sono andato lì.
Ogni settimana, arrivavano dagli ospedali comitive di bambini gravemente malati, bambini con malattie o che non riuscivano a fare cose normali come andare a Disneyland, sagre, fiere o parchi, in modo che potessero trascorrere lì la loro giornata.
Mi auguro che venga preservato quello che lui ha fatto e per come lui lo ha aperto ai bambini malati.

D: Hai già chiesto la sua opinione sulla tua musica ?
Bryton ~ Quando l'iPod è uscito, ne ho avuto uno e lui non ne aveva mai visto uno prima. Ha pensato che era davvero fantastico e avevo lì una delle mie canzoni. Mi ha ascoltato e mi ha dato ottimi consigli. Lo ha sempre fatto con tutto quello che ho fatto in televisione e nella musica, ma era anche desideroso di assicurarsi che io vivessi le cose che i bambini dovrebbero vivere. Si rese conto che ero completamente felice di fare quello che facevo, ma lui voleva che io approfittassi del fatto di essere un bambino.

D: Qual è il tuo ricordo preferito di Michael ?
Bryton ~ Ce ne sono due che non dimenticherò mai. Il primo risale a quando mi ha chiesto di cantare su una traccia che ha scritto per le vittime dell'11 settembre.
Con Michael, c'erano Celine Dion, N'sync, Usher, Mariah Carey e Destiny Child. Mi ha chiesto di unirmi al coro con tutti questi altri musicisti. Sono dovuto andare a Washington per cantare con lui e tutti gli altri artisti.
Essere sul palco con lui e cantare con lui la stessa cosa è stata un'esperienza che non dimenticherò mai. L'altra esperienza risale a quando sono andato a Neverland una notte e siamo rimasti svegli.
Tutti sono andati a letto e noi ci siamo seduti sulle sedie di fronte al grande camino, e abbiamo parlato e condiviso storie.

D: Dove ti trovavi quando hai appreso della sua morte?
Bryton ~ Ero a casa e non avevo idea di cosa stesse succedendo. Mio padre mi ha chiamato e mi ha detto di accendere la TV. Ho visto la notizia e, al momento, non ci credevo. Mi ci è voluto un po 'per rendermi conto che era vero. Ho ricevuto una trentina di chiamate perse e SMS di persone che sapevano quanto ero vicino a lui.

D: Quando è stato il tuo ultimo contatto con Michael?
Bryton ~ L'ultima volta che ho parlato con lui, era solo prima del processo principale che ha subito alcuni anni fa. L'anno precedente, l'ho visto e ho trascorso qualche tempo con lui.

D: Cosa ne pensi di tutte queste storie folli che emergono dalla sua morte?
Bryton ~ Spero che la gente cerchi di capire come fosse la sua vita. Mi auguro che la gente riesca a dargli un po' di pace ora.
E' successo una volta che ho parlato con lui al telefono e lui era sul punto di scoppiare in lacrime perché non capiva perché la gente lo trattasse come lo stava trattando. Io credo che alla fine, lui abbia capito perfettamente quale era il prezzo da pagare per essere quello che era.

D: Se dovessi riassumere Michael, cosa diresti?
Bryton ~ In base a quello che ho vissuto, lui è davvero un esempio di come voglio vivere. Ha affrontato molte intrusioni nella sua vita privata e delle tali difficoltà su così grande scala...
E' incredibile quello che la gente può dire di qualcuno che non conosce nemmeno. E tuttavia, lui riusciva ad essere ancora qualcuno di generoso, altruista e benevolo.
La cosa che voglio è che la gente si renda conto che, nonostante tutte le storie bizzarre, le montature, le prese in giro, il circo dei media e dei tabloid, lui era ancora un uomo buono.