lunedì 13 aprile 2015

Tutto ebbe inizio qui.... '2300 Jackson Street' – Gary, Indiana - HOME SWEET HOME


La prima casa della famiglia Jackson, come ben sappiamo, è stata quella di Gary, Indiana, al '2300 Jackson Street'.

Nel 1949, Joe e Katherine, appena sposati, si trasferirono in questa piccola casa di legno con tre camere nella zona nera della città di Gary. Coloro che sognano il sole e le palme della California, vivranno alcuni anni nella via con il loro stesso cognome. Ma nel corso degli anni, ben presto la casa diventerà troppo stretta per la loro numerosa famiglia. Tuttavia, Joe Jackson dice nella sua biografia 'The Jacksons': inizialmente non voleva avere più di due figli e che comprare "case piccole" a Gary non era un problema.
Katherine, nel suo libro “Jackson & Jackson Story of a dream” ha detto: "Invece del maniero dei nostri sogni a Hollywood, invece delle palme, ci siamo sistemati in un piccolo trilocale di legno nel quartiere nero di Gary. Ironia della sorte, la casa si trovava in una strada di nome Jackson Street. Il prezzo era di 8.500 dollari. Mio padre ci prestò $200 per pagare la prima rata. Non m'importava che il nostro unico arredamento fosse composto da un divano, un tavolino, un fornello e un frigorifero. Abbiamo dormito nei primi due mesi sul divano letto .. Nel mese di marzo, mia madre ci regalò una stanza completa "

Ben presto la famiglia si allarga: nove bambini e due adulti vivono in questa casa di due piccole camere da letto, un soggiorno-sala da pranzo, una cucina e un bagno; situazione la quale, secondo Katherine, fece guadagnare loro la curiosità del quartiere.
[…] "La cucina era così piccola che alla fine ho fatto abbattere il muro di separazione tra la cucina e la sala da pranzo per avere un po' più di spazio e margine di manovra. (...) Nel nostro salotto&sala da pranzo c'era appena spazio per due divani, due poltrone, TV e stereo ", dice Katherine.
Jermaine, nel suo libro, ricorda inoltre: "(...) In sostanza, vivevamo in una casa grande come una scatola da scarpe al 2300 Jackson Street. Nove figli, due genitori, due camere da letto, un bagno, una cucina e un piccolo soggiorno. Dall'esterno sembra una casa progettata da un bambino. Una porta nel mezzo, con una finestra su ogni lato e la canna fumaria del camino sul tetto. Fu costruita nel 1940, in legno, con un tetto di tegole così sottile che ci siamo sempre chiesti se avesse potuto sopportare il primo tornado. Sul davanti c'è un piccolo prato di fiori attraversato da un vialetto che conduce ad una solida porta nera che scuoteva la tutta la casa quando veniva chiusa violentemente.(...)

Nonostante le difficoltà a sbarcare il lunario, è in questa casa che i fratelli Jackson iniziano a fare i loro “primi passi”. (…) La minuscola dimora ha lasciato non solo un ricordo indelebile a tutta la famiglia, ricordi di lavoro e di prove che porteranno i fratelli alla gloria, ma anche quelli di vita familiare e di amore materno che Michael e i suoi fratelli non potranno mai dimenticare.....

(…) Nel Gennaio del 1971, il gruppo dei Jackson 5, diventato famoso con l'etichetta Motown e che ormai vive a Los Angeles ( California) torna nei luoghi della loro infanzia. Arrivano in elicottero nel parcheggio del Liceo Westside e più di duemila fan sfidano il freddo per salutarli. Dopo un concerto, il sindaco accompagna i fratelli fino alla loro vecchia casa su Jackson Street, che per l'occasione è stata ribattezzata 'Jackson Five Boulevard'. 

Inoltre, viene sistemato un cartello di fronte alla casa con la scritta 
"Bentornati a casa Jackson 5. I Guardiani del Sogno."

L'11 giugno 2003, Michael torna da solo a Gary. Nel corso di una giornata di festeggiamenti in città torna a visitare la piccola casa dove è cresciuto.....

-------------------------------------------------

Dopo '2300 Jackson Street' e molto prima di 'Neverland'....

1601 Queens Road - Los Angeles, California


Nel 1968, i Jackson 5 firmarono con Motown a Detroit (Michigan), ma nel mese di agosto 1969 Berry Gordy, il boss dell'etichetta, decide di trasferirsi a Los Angeles, California. Il gruppo deve seguirlo.
Prima alloggiano in un motel a spese della Motown (Michael trascorrerà anche del tempo a casa di Diana Ross). Nel mese di novembre 1969, la famiglia Jackson si trasferisce in una casa presa in affitto da Berry Gordy sulle colline di Hollywood, al '1601 Queens Road'.
Una casa in stile mediterraneo, con quattro camere da letto, quattro bagni e una splendida vista della città.


Un mese dopo, Katherine, La Toya, Janet e Randy, che erano rimasti a Gary, partono alla volta di Los Angeles per unirsi al resto della famiglia.
Jermaine ( sempre nel suo libro ) racconta: "Eravamo ansiosi di mostrarle (a Katherine) la nostra nuova casa: un unico edificio di tre piani con un vialetto che zigzagava fino alla porta d'ingresso a tre metri sopra la strada. Era arrocata sopra Sunset Boulevard. Dietro di noi, c'erano altre ville sparse sulle colline.
Ma la cosa più importante è che la casa era dieci volte più grande di quella di Jackson Street. Mamma non riusciva a credere ai suoi occhi mentre visitava tutte le camere. Quando entrò nella sua stanza, con vista panoramica di Los Angeles, scoppiò in lacrime. Era notte e la città aveva rilasciato tutti i suoi 'gioielli di luce'. 
Tuttavia, nonostante il fascino di questa casa, la famiglia si trasferirà di nuovo pochi mesi più tardi ... The Jackson 5 erano troppo rumorosi secondo i gusti dei loro vicini!


------------------------------------------------

2430 Bowmont Drive - Los Angeles, California

La famiglia Jackson rimane solo pochi mesi nella casa di Queens Road. I vicini si lamentavano del rumore che facevano durante le loro prove.
Nel maggio del 1970, Berry Gordy, fa sistemare l'intera famiglia in una casa più spaziosa della precedente, a Bowmont Drive, sopra Trousdale Estate. Liberace e David Jones di 'The Monkees' sono tra i nuovi vicini dei Jacksons.
(…)
Germaine ricorda anche: …..”C'erano così tante lamentele che Motown ha dovuto affittare un'altra casa, a nord di Beverly Hills, a Bowmont Drive. Era una villa di dodici locali su un unico livello costruita su dei piloni e ci si arrivava in macchina perché era lontana dalla strada. ... Mi piaceva molto, perché James Cagney era il nostro vicino più prossimo. Nella mia mente, questo significava che eravamo davvero 'arrivati' a Hollywood ..”
Per Katherine questa nuova casa significa la speranza di doversi preoccupare di meno dall'assalto dei fan. Non succederà.
"Quando Motown ha affittato per noi quest'altra casa (a Bowmont Drive, Beverly Hills) che era meno accessibile dalle altre, ho pensato che avrei visto molti meno fan. Ma mi sbagliavo. Facevano l'autostop da Sunset Boulevard e si accampavano esattamente davanti alla facciata d'ingresso..”



LINK ORIGINALE - CREDITS