venerdì 29 maggio 2015

Michael Jackson - Il bambino dietro al mostro..

Uno degli eventi più importanti del 2001 è stata l'uscita di "Invincible", il primo album di Michael Jackson in nove anni, che stranamente non è stato preceduto di tutto l'armamentario pubblicitario come si usa di consuetudine nel mercato musicale...
Il Re del Pop, continuerà ad esserlo? Riuscirà a riconquistare il trono abbandonato per oltre un decennio?

Diversi candidati si sono fatti avanti per vincere il titolo, ma nessuno è riuscito a estrarre la spada dalla roccia in modo così convincente da mantenere questo privilegio. Generazioni più giovani che adorano il pop e il R&B, devono ringraziare Jackson, perché senza di lui i loro artisti preferiti non sarebbero esistiti senza la sua influenza.

La musica che ora domina le classifiche, Michael ha iniziato a farla 38 anni fa, quando - come settimo membro di una famiglia di 9 figli - è stato costretto dal padre a seguire una disciplina esagerata che ha raggiunto l'obiettivo di farlo uscire dalla povertà e mantenere quella tribù.

Purtroppo, quello che molte persone ricordano di Michael, sono le innumerevoli voci, la maggior parte di loro perfide e infondate , invece di conoscere un po' di più sulla sua vita, il suo lavoro e il suo incredibile successo.
Suo è l'album più venduto nella storia della musica di tutti i tempi ( Thriller [1982] che è stato acquistato legalmente da più di 52 milioni di terrestri).

E' facile capire il suo amore per i bambini e non mi riferisco al concetto malsano che viene in mente a la maggior parte della gente, causato dalla necessità di sensazionalismo dei tabloid per vendere a tutti i costi anche a spese del protagonista; Michael ha dimostrato il suo affetto e amore per i più piccoli in molti modi: silenziosamente ha creato una fondazione benefica che si occupa di orfani, soprattutto in Africa, chiamata "Heal The World Foundation".
Ha sempre cantato per i bambini, perché non ha mai avuto la possibilità di esserlo normalmente; certo che avendo 6 fratelli e 3 sorelle, la loro casa doveva essere una specie di bazar, ma Michael ha smesso di essere un bambino a soli 5 anni.

E' stato il bambino prodigio che, insieme ai suoi fratelli, ha scosso il mondo della musica pop; lo stesso che 30 anni fa ha lanciato il suo primo album da solista quando aveva solo 13 anni, che ha rivoluzionato il mondo della musica quando ha fatto diventare il video di una canzone in un vero e proprio cortometraggio e quello a cui MTV deve molto del suo successo.
Nel 1971, è apparso sulla copertina di Rolling Stone con la didascalia: "Perché questo bambino di età inferiore a 11 anni rimane sveglio fino a tardi? - Michael Jackson e i suoi sei dischi d'oro".
Non ha mai avuto un'infanzia, così quando ha vinto tutti quei milioni di dollari - che piaccia o no - si è fatto costruire il suo parco dei divertimenti, il proprio zoo e ha invitato molti bambini a giocare con lui ... oltre a fare della musica meravigliosa.
Benjamín Salcedo Villareal

ARTICOLO ORIGINALE
Michael Jackson El niño detrás del monstruo

MJGW FORUM MICHAEL JACKSON - L'ARTISTA E LA SUA GENIALITÀ