domenica 10 maggio 2015

Il Reale Lavoro di Michael Jackson di Barbara Kaufmann


ORIGINAL SOURCE



Michael Jackson aveva una specie di magia capace di catturare l'immaginario ... e soprattutto l'immaginario giocoso e spensierato dei bambini. Era ben noto che i bambini rispondessero a Michael in modo insolito. Molte testimonianze raccontano che era letteralmente come un pifferaio magico e i bambini lo seguivano con naturalezza. Poi, quando gli erano vicino, rimanevano incollati a lui come velcro e non volevano uscire dalla sua orbita. Michael aveva un'essenza che conteneva magia, magnetismo e delizia. Nel quantistica, nel mondo metafisico ed energetico, Michael sarebbe stato definito come "un campo quantico( di attrazione)" per i bambini.

È per questo che le accuse contro di lui nel 1993 e nel 2003 sono state così deleterie e devastanti. Michael dilettava i bambini e si dilettava in loro. Il vero assassinio di Michael è iniziato 10 anni prima della sua morte , avvenuta poi nel 2009. Uno spirito così profondamente ferito non può recuperare. Quando sono state fatte le prime accuse , ha subito una ferita così ampia e così profonda da uccidere il suo spirito. E il processo del 2003 si è poi portato via il resto della luce che era Michael. Se si vuole uccidere veramente un uomo prima che il suo corpo soccomba, è sufficiente attaccarlo in profondità su ciò che ama di più. Prendere il suo più grande amore o paura più grande e utilizzarlo per affondare il coltello e girare la lama.

Prima e dopo la morte di Michael , molte informazioni sono trapelate sulle circostanze della accuse, gli accusatori, i documenti e il processo. In entrambi i casi, gli accusatori erano persone che lo conoscevano così bene da capire anche le sue vulnerabilità. Così sapevano come e dove infliggere il maggior danno. Informazioni sul come un cane rabbioso di procuratore distrettuale , che si è saputo essere noto per la sua condotta vendicativa e razzista che ha dato la caccia Michael , stanno ora emergendo da coloro che erano lì. A quanto pare, il desiderio di sbattere Michael Jackson fuori dalla contea è stato discusso in segreto stile mafioso con incontri clandestini fra alcuni funzionari e preposti al momento. 
Le presunte accuse provenienti da quella giustizia vigilante che era comunemente praticata in tale contea non erano abbastanza. Il procuratore distrettuale che dava la caccia a Michael in entrambi i casi e in tutto il mondo è( era..l'articolo è scritto con Sneddon ancora in vita) un cristiano evangelista. 
Gli evangelisti hanno tolleranza zero per chi è "omosessuale" o che è sospettato di molestare i bambini. Neverland Ranch era tutt'altro che l'immagine che l'ufficio del procuratore distrettuale,i tabloid o i giornalisti dei tabloid hanno cercato di dipingere. 
Aver macchiato un luogo magico e averlo contaminato al di la di una qualche possibile guarigione, l'aver profanato un luogo dove i bambini potevano trovare divertimento e magia,accanto ad un uomo che tutti consideravano un eroe è imperdonabile e si.... è stato un abuso dei bambini. Quanti bambini non potranno più andare a Neverland Ranch o non avranno un eroe moderno a cui ispirarsi per combattere le loro malattie e rimanere vivi, solo perché Michael è stato calunniato da chi gravitava nella sua sfera?

I bambini afro americani vedevano Michael come colui che era riuscito ad emergere che aveva fatto le cose in grande e per loro rappresentava la speranza e la possibilità di liberarsi dalla povertà e dai pericoli. Tutti i bambini sembravano amare la sua musica e, naturalmente, cercavano di imparare le sue mosse. Michael era un'icona con la quale molti di loro erano cresciuti; le tappe fondamentali della loro vita erano caratterizzate dalle canzoni dei Jackson5 o di Michael stesso. 
Centinaia di bambini ai quali erano state diagnosticate malattie incurabili hanno espresso il desiderio di incontrare Michael Jackson. Questo è stato l'effetto che Michael aveva sui bambini. Michael aveva capito, e molto prima di Hillary Clinton, che 'ci vuole un villaggio' per crescere un bambino e voleva dire un villaggio globale per i bambini del mondo. 
Gli Inni più famosi di Michael parlano di come salvare il mondo per i bambini , come guarirlo per renderlo un posto migliore. L'amore di Michael per i bambini si chiama "disambiguo" e non è quello che le persone dalle menti morbose o che le penne piene di veleno hanno raccontato. Ciò di cui lo hanno accusato dice molto più su di loro di quanto non faccia su Michael. Gli adulti, contaminati dalle delusioni e dal cinismo del mondo, non potevano comprenderlo. 
Michael era un eroe moderno per i bambini; ed era anche abile nel "Weekly Reader" nella capacità di leggere libri per bambini in età prescolare.

Neverland è stato creato interamente per i bambini. Era un luogo dove i bambini , provenienti da ogni estrazione sociale potessero trascorrere una giornata in una terra magica, dove dimenticare le loro malattie terminali, dimenticare la mentalità dei ghetti, dimenticare la povertà, dimenticare il terrore nei quartieri e la violenza delle gang, dimenticare gli svantaggi della loro difficile infanzia, dimenticare il loro handicap, dimenticare la rabbia e la disperazione che li portava verso la droghe o l' alcool o la criminalità, dimenticare la loro vita disperata.
Michael amava Neverland. Michael amava i bambini. I bambini amavano Neverland. E i bambini amavano Michael. Neverland Ranch era un luogo di magia e bellezza e un santuario mistico fuori da un mondo che per molti è disperatamente cattivo.

Michael l'aveva volontariamente costruita per invocare la magia e per portare magia a coloro che diversamente avrebbero solo vissuto nella malattia e nella disperazione. A volte può bastare un sogno o qualcosa di "altro" per ispirare la speranza, il duro lavoro e la dedizione verso un sogno. I bambini lasciavano Neverland pieni di speranza, sicuri che la fortuna sorrideva loro, che i sogni possono diventare realtà e, a volte è bene credere in un po 'di magia. 
Michael ha ricevuto così tanta ammirazione e denaro più di quanto potesse mai desiderare ma mai per accumularlo avidamente o spendendo per se stesso; ha costruito un vero paradiso per i bambini. Michael ha costruito un regno magico e lo ha condiviso con loro ..con i bambini.
Michael era informato sugli esperimenti iniziati negli anni '70 che studiavano gli effetti positivi della musica sulle piante, ecco perchè c'era uno sfondo musicale in tutta Neverland. 
Michael Jackson conosceva il potere delle vibrazioni, e come l'amore possa far regredire una malattia o come la musica possa cambiare la frequenza di uno spazio sia che sia all'interno o all'esterno di un corpo.

Michael capì che il suono e l'amore modificano le frequenze, la chimica e il Ph di cellule e tessuti. Michael spesso parlava di come "l'amore guarisce." Lui sapeva che le frequenze d'amore e l'atmosfera d'amore mette in difficoltà la crescita di un cancro o di agenti patogeni. 
Conosceva il lavoro di persone come Norman Cousins, Larry Dossey e Patch Adams che hanno studiato la medicina vibrazionale , utilizzando le risate e l'amore per fermare le malattie e migliorare lo stato di salute. Sapeva di come le onde cerebrali cambiano con le vibrazioni e come gli ormoni e le sostanze chimiche del corpo sono esaltate o inibite dai fattori ambientali. Ha parlato di "avvolgerli con l'amore" quando i bambini erano malati o morenti. E i suoi trattamenti, hanno funzionato per molti. Per coloro con cui non ha funzionato, ha spesso pagato i funerali e le sepolture e inviato oggetti personali o regali a chi lo considerava il suo eroe.

Chiese al dottor Deepak Chopra , di insegnargli la meditazione e dopo averla imparata, l'ha insegnata ai bambini in modo che potessero visualizzare le loro cellule malate che vengono mangiate dalle cellule buone, tipo Pac-Man. Spesso telefonava ai bambini malati da ovunque si trovasse nel mondo per incoraggiarli e aiutarli a visualizzare e a resistere sino a quando non avessero potuto visitare Neverland. 
Per alcuni di loro è stato sufficiente dargli anche questa speranza, per poter abbandonare presto la chemioterapia per fare felice Michael e stare abbastanza bene da poter accettare il suo invito. Molti hanno vissuto abbastanza a lungo per poter vivere quella promessa. Questa è per esempio l'esatta storia di quel ragazzo che poi lo ha accusato nel 2003. Era in fin di vita, quando Michael sentì parlare della sua battaglia contro un cancro terminale. E Michael conosceva la cura dell'amore. Ma quell'amore è stato poi sfruttato da altri per farne qualcosa di brutto e di sinistro..da famiglie avide che cercavano di sottrarre denaro da chi ne aveva le tasche piene e dai tabloid che hanno fatto milioni pagando pochi soldi,ad altrettanti avidi, pronti a mentire. 
Sono colpevoli, non solo per il danno fatto, ma per tutti i bambini che non sono stati amati e che non hanno potuto essere salvati dalla magia di Michael Jackson .

Esaminando il contenuto nel contesto vi darò degli indizi utili per capire come è successo che una realtà contorta si sia accanita contro un umanitario dal cuore generoso e gentile: il caso degli insegnanti della scuola materna di McMartin, ha fatto notizia ed è stato il più lungo processo del sistema giudiziario americano e per un decennio anche dopo, grazie alla manipolazione dei tabloid, la pubblica opinione ha continuato a credere nella loro colpevolezza. Tutti gli insegnanti accusati sono stati assolti. Il problema dell'abuso su minore era sulla bocca di tutti. L'incidenza dell' incesto, nella nostra società , era un qualcosa con cui l'America rurale iniziava a malapena a fare i conti, e i terapisti iniziavano a"scoprire" ricordi rimossi di abuso sessuale infantile, la Satanic Ritual Abuse ( L'abuso rituale satanico) causava isteria e i sacerdoti erano accusati di fare sesso con i chierichetti mentre la Chiesa cattolica copriva il tutto ostacolando le indagini.

Nel secondo caso, che accusava Michael dieci anni più tardi, la capsula del tempo includeva anche il processo a OJ Simpson nel quale i giurati lo avevano trovato non colpevole nel processo più pubblicizzato del secolo . Molte persone lo ritenevano colpevole, ed erano convinti che fosse riuscito a cavarsela grazie alla sua notorietà ed avvocati molto potenti . Questo era il paesaggio e la mentalità quando è arrivato Michael Jackson ad ospitare i bambini organizzando loro dei pigiama party. 
Non era importante che la camera da letto di Michael Jackson fosse una suite a due piani e che nel mentre ci fossero anche i genitori. Non importava che tutti stessero insieme sul letto per guardare film a tarda notte e mangiare pop corn e che una volta addormentati Michael, si sdraiasse sul pavimento. Il dado era tratto e la Parola era stata detta. 
Il verdetto di colpevolezza è arrivato come una fiondata nello stesso istante dell'accusa. Non era certo colpa di Michael Jackson che la questione abusi sessuali su minori fosse il maggior brusio psicologico del momento. 
Non era colpa di Michael Jackson il soffrire di vitiligine una malattia che distruggeva il suo colorito e che invece le persone utilizzavano per confermare quanto fosse "strano" o dicendo che cercava di cambiare la sua razza di appartenenza o la sua identità. 
Non era colpa di Michael Jackson se i tabloid hanno sfruttato ogni aspetto della sua vita e pagato persone per raccontare storie scandalose su di lui. Non importava che da un balcone in Germania volesse solo mostrare suo figlio ai fan che cantavano e che volevano vedere il bambino dell'uomo più famoso uomo nel mondo, e che sotto il balcone ci fosse una sporgenza . La storia raccontata a modo loro e le foto, riproposte più e più volte, lo facevano apparire solo come uno squilibrato.

Non importava che Martin Bashir avesse taglio e incollato parti delle interviste per realizzare un documentario da tabloid ( Living With Michael Jackson) , lasciando l'amico generoso, l'umanitario gentile e l'amorevole padre sul pavimento della sala di montaggio. Il documentario è stato girato anche nelle scene fuori campo, e da telecamere volute da Michael. 
E la voce fuori campo di Bashir, è molto diversa rispetto a quella poi registrata sopra in un secondo momento , e nel fuori campo non fa che dire quanto fosse un padre eccezionale e quanto fosse stato bravissimo nell'educare i suoi figli. Michael Jackson è stato braccato e perseguitato dalla stampa ovunque andasse e le telecamere erano nascoste nei bagni e dietro gli specchi. 
Michael era un ambasciatore e una figura internazionale e riceveva minacce di morte regolarmente. Eppure la sua lungimiranza nel voler coprire i volti dei propri figli per tenerli al sicuro, l'uso di una maschera per dissuadere il "freak" e la scimmia "Wacko" come trafiletto da aggiungere alla pubblicazione di nuove foto, l'uso di un ombrello per proteggere la depigmentazione della sua pelle ed evitare di essere abbagliato dai flash dei paparazzi, è stato visto come "strano" e "paranoico". 

In quali circostanze è "normale" accettare che un padre possa camminare fiero di fronte ai suoi figli che in ogni istante si accorgono di riviste e tabloid che lo raffigurano in modo odioso , un modo che i figli nemmeno conoscono? Michael non era strano o bizzarro, era prudente e riflessivo. E innocente.

Michael ha visitato ospedali e orfanotrofi, ha speso molto del suo tempo con i bambini malati, ha ospitato gruppi di bambini a Neverland, ha scelto come suo lavoro di guarire e cambiare il mondo per loro . Frank Dileo, il manager di Michael, ha raccontato che Michael sceglieva un ospedale in ogni città in cui approdava con i suoi concerti , ed arrivava portando nuove attrezzature mediche. Ogni città di ogni intero tour. Gli ospedali per bambini erano una cadenza fissa nell'itinerario personale di Michael come lo erano gli orfanotrofi. 
In alcuni orfanotrofi, si è fatto promettere che nel giro di sole 24 ore e con le sue donazioni in denaro avrebbero aggiornato le loro norme di gestione, o si sarebbe rifiutato di salire sul palco. 
Ha sfruttato la sua fama e il suo potere ovunque andasse per migliorare il mondo e per incoraggiare gli adulti a diventare un villaggio per il bene dei bambini del mondo. Frank Dileo ha visto bambini consumati dalla malattia e morenti ed era talmente sopraffatto dall'emozione da dover lasciare la stanza. 
Michael lo prese in disparte e gli disse: "Questo è il nostro lavoro, Frank; questo è il motivo per cui facciamo ciò che facciamo. "I bambini erano il reale lavoro di Michael.