sabato 9 maggio 2015

Michael Jackson Fans: Come si fa a guarire? di Barbara Kaufmann

Novembre 2010


Quale fan di Michael Jackson, ma come si fa a guarire da questa perdita? C'è una possibilità di una qualche guarigione?Quando, quasi ogni giorno succede qualcosa che riapre la ferita che cercava un pò di rimarginarsi? Proprio quando si pensava non ci fosse altro da dire? Nessun'altra bugia da raccontare? Come si può guarire quando ricorre l'anniversario della sua morte, il suo compleanno o c'è un intervista o una comparizione in tribunale? Come si fa a guarire quando siamo costantemente pungolati e avvolti da qualche altro ricordo?

Come si fa a gestire quelle lacrime che cerchiamo di soffocare perchè non siamo in compagnia di persone abbastanza educate o simpatiche? Quando saremo abbastanza esausti a forza di piangere, per un uomo che non abbiamo mai incontrato ma sentiamo più vicino della nostra stessa famiglia? Dopo aver pianto così tanto senza riuscire a capire il perchè? Come si fa a onorare questo uomo in un mondo che l'ha sempre offeso? Come si fa a sedare la rabbia, l'indignazione? Come iniziare ad andare avanti? Da dove prendere l'energia per combattere la stanchezza? L'impotenza? Il sapere di essere uno dei tanti (ma ancora in minoranza) che conoscono la verità su Michael Jackson e la follia dei media?

Come si fa a trattare con gli scettici e i nemici con le loro osservazioni vili e con i parenti che suggeriscono di andare da un terapista perchè quello che ci accade è folle, secondo loro? Oppure perchè ci definiscono "un pazzo fan di Michael Jackson o un pazzo vero e proprio?"
Che cosa si dovrebbe fare quando ci troviamo davanti a quelle stesse menzogne ​​che continuano a comparire magari su un altro blog di pettegolezzi online? O quando, il copia e incolla del pigro giornalismo dice ancora una volta che Michael Jackson è morto di "una dose eccessiva di farmaci," il che implica che l'ha fatto da solo, o da un uso eccessivo e volontario di farmaci da prescrizione? Quando ancora un altro "giornalista" parla del suo aspetto, come se si trattasse di una mostra pubblica atta al solo scopo di critica. O un'altra intervista in cui il protagonista è "un esperto?" E non facciamo che notare quanto sia irrilevante rispetto a ciò che Michael Jackson è stato o alla sua vera eredità?

Come reagire quando una rispettabile Farmacia Walgreens vende in stock una maschera di Halloween chiamata "Wacko Jacko?" E quando l'evento "Thrill the World" per la raccolta fondi arriva nel tuo quartiere e le persone protestano? Oppure, quando il nome di Michael Jackson è inserito nel programma scolastico e il movimento della rettitudine perbenista vomita la stessa vecchia tiritera dei tabloid o un suo pezzo viene inserito nel repertorio della National Dance Hall of Fame , ma i grossolanamente disinformati del clero protestano gridando all'"abominio"?
E come si fa ad accettare che il brand Michael Jackson sia trattato come uno scherzo o come qualcosa di cattivo gusto. O quando ancora una volta qualcuno fa commenti sprezzanti o prevedibilmente dirotta deliberatamente la conversazione su Michael sugli argomenti peggiori? ( n.d.r questo articolo è stato scritto nel 2010, ma succede ancora adesso, nel difendere il nostro eroe, anche in conversazioni prettamente artistiche, le parti avverse, e nella loro stupidità, sanno rispondere solo con offese, portando nella conversazione cosa? le accuse di pedofilia.. Insomma, l'ignoranza riguardo a Michael continua ad essere planetaria. Certo, è mancanza di intelligenza, a questo punto, è solo quello. Criticare senza sapere, giudicare senza sapere, e senza nemmeno essersi presi la briga di conoscere)
Come accettare che si voglia ancora assalire un uomo che sappiamo essere stato un incredibile esempio di umanità e che non è più qui a difendersi? Che cosa fare quando i vostri amici fanno smorfie di disgusto o dicono cose cattive nei suoi confronti e tali da lasciarti senza respiro? Come fare a comprendere qualcuno che ha abbandonato Michael o che non era lì per lui durante il processo ma che adesso racconta in pubblico che buon amico per Michael è stato? O quando l'industria musicale vuole spremere altri contanti da qualcuno la quale vita hanno coscritto cavalcando il marchio dell'infamia?

Cosa suscita nel vostro spirito il constatare che un altro libro sul vero Michael Jackson viene rilasciato da qualcuno che non ha idea di come sia stato il vero Michael Jackson , o che cosa ha rappresentato, e che "non conosce Michael" e parla di cose che sappiamo non sono vere o cerca di dimostrare qualcosa che non ha mai fatto parte della vera vita di Michael? Quando un autentico pedofilo scrive uno di questi libri? O lo fa un ben noto giornalista di tabloid? Come si fa a digerire il fatto che un giornalista di tabloid con la peggior reputazione e dalla penna più calugnosa e salace responsabile dei moltissimi danni già fatti scriva un libro nel quale ci racconta che "i media mentono"?
Come si fa a sopportare il fatto che in una conversazione che comprende Michael Jackson e la sua eredità questi mufloni dell'informazione, associno continuamente i farmaci, le accuse, riassumendo il tutto con quanto è stata"tragica" la sua vita? E non una parola in quella conversazione comprende il suo lavoro come umanitario globale? O quel sentimento di rabbia e rancore nel vostro intestino si agita ogni volta che c'è uno speciale imminente o un altro pezzo che si concentrerà sulle " prove", i "problemi", le "dipendenze", "i bambini a penzoloni" e vieni per questo definito un "pazzo fan"?
Come si fa ad accettare tutto questo conoscendo il cuore di The Man? Quando sei stato fedele a lui per un anno, o decenni o per tutta la vita? Quando conosci che Michael non avrebbe proprio potuto fare del male a un bambino perché puoi vedere la luce nei suoi occhi, o la sua reverenza nel toccarli o perchè hai letto e studiato sulla sua eredità umanitaria e il profuso lavoro fatto per i bambini?
E il processo? Oh Dio, il processo. Come diavolo si fa a gestire il fatto che un medico, (un medico per l'amor di Dio!), che praticava la medicina e che curava Michael , sostenga che Michael si è ucciso? O che , sempre lui, l'incompetente, con un audacia senza pari fa visita al Forest Lawn dove Michael è sepolto? E come vi aspettate di sopravvivere al fatto che il circo mediatico lo metterà sotto processo anche per la sua morte?

Messo sotto processo per la sua morte?
Come si fa a continuare a respirare, in un mondo che tratta le persone in questo modo? Che non rispetta i morti? Che continua a spremere soldi sul suo brand? Che raschia il fondo del sensazionalismo su un uomo che li ha foraggiati per anni, scambiato per uno scherzo o sul quale hanno puntato deliberatamente il dito manipolando le "breaking news?" Sì, stanno manipolando le notizie. Stanno distruggendo il Mondo.
Come fare?
Come continuare in un Mondo senza la luce di Michael? Senza una qualsiasi luce? Come si fa ad andare avanti senza di lui?
"Ci sono modi per riuscirci"
Davvero?
Davvero.
La rabbia è un'emozione calda , genera molto calore, fiamme e fuoco. Un esplosione di rabbia continua attraversa il nostro sistema biologico (il corpo umano) e come un circuito elettrico può "bruciare i fili" e, infine,bruciare l'intero circuito. Vivere in uno stato di rabbia perpetua non è sano. Può sembrare un modo per sfogarsi e attaccare coloro che risultano così ignoranti. Ma non lo è. Danneggia la persona (e il corpo) come un veleno e lo intrappola. E' come un acido che corrode ciò che lo contiene. Allora, cosa dovremmo fare?
Ecco, qui dovete prestare molta attenzione:
Vi viene chiesto di testimoniare un fenomeno planetario che fa parte della vostra vocazione e un pezzo della vostra missione nella vita. È necessario farlo; dovete semplicemente.... farlo. Siete qui per evolvere la specie. Si tu/voi. Anche se non mi piace il termine "Esercito di Michael" perché sono stata un attivista per tutta la vita contro la guerra, siete stati classificati in questo modo per un motivo. La missione è molto più grande di quanto crediate. Il problema è molto più grande di Michael. Michael vi ha chiesto di cambiare mondo e questo è esattamente quello che voleva dire. Lo slancio verso il cambiamento è già iniziato e voi siete nel bel mezzo. Siete parte della creazione. Voi siete parte del piano per creare un futuro.

La vostra missione è niente di meno che cambiare il cuore del mondo. Dovete essere lo strumento per un più gentile, dolce domani. Per promuovere opere che aumentino l'umanità e la cura per il pianeta terra. Ci stiamo muovendo in un'epoca in cui l'umanità sta diventando consapevole della sua unicità e come essere parte di una rete interconnessa vitale. La specie non potrà sopravvivere, né sarà il mondo, se qualcosa non cambia. La nostra specie non ce la farà se non farà un passo fuori dall'ombra verso la luce.

"L'Ombra" è tutto ciò che è sbagliato , si alimenta dell'autodistruzione, della gelosia, dell'invidia, dell'avidità, dell'ignoranza,dell'egoismo, dell'autoaccettazione, della concorrenza che vince a discapito di altri, del razzismo , del sessismo, del pregiudizio, della discriminazione generazionale,del tribalismo, della mancanza di responsabilizzazione, del perpetrare umiliazioni , del cannibalizzare l'umanità altrui, del tradimento, della religiosità discriminatoria, del terrorismo, e in maggioranza dell'indifferenza.
Nel momento del pianto profondo e del dolore che spezza il cuore arriva un'opportunità. La più profonda esperienza di lutto apre il nostro cuore. Le conseguenze di questo tipo di lutto ammorbidiscono il nostro cuore che ammorbidisce la nostra umanità. In qualità di fan, voi siete quelli che testimoniano in modo mirato e concentrato le debolezze fin troppo visibili dell'umanità. Non cambierà a meno che tu prima realmente li identifichi. Non è possibile creare ciò che si vuole senza sapere quello che non si vuole. È necessario identificare l' indesiderabile per creare ciò che è desiderato. Michael ci ha aiutato a farlo.
Abbiamo visto il volto della disumanizzazione che precisa come un laser ha distrutto un piccolo magro uomo che voleva solo divertire e portare gioia e una tregua dal mondo reale. Ma perchè pensava che fosse importante offrire evasione? Sapeva quanto è doloroso il mondo reale? intravedeva qualcosa nell'umanità? La sua capacità di brillare? La sua salvezza? Avete il coraggio di affrontare il buio? Avete il coraggio di chiedere un cambiamento?

Ci ha dimostrato a cosa sarebbe simile la nostra salvezza? Ci ha fatto vedere un posto simile all'Eden con Neverland? Ci ha mostrato l'utilità dell'unione razziale? Ci ha mostrato l'effetto intramontabile del saper riunire persone di ogni età e razza? Ci ha rivelato come unificare gli scopi di leader, paesi, ed eserciti? Non ha forse espresso l'amore in un linguaggio musicale comprensibile da chiunque? Ha mostrato con le proprie gesta il significato dell'umanità? O l'estasi nella danza dell'umanità?
Il come unire le folle in un unica voce, un unica mente, un unico grande mare d'amore umano? E ha fatto di se stesso, attraverso il suo corpo e volto l'espressione del mondo-del volto mutevole dell' umanità?
Michael ha donato la sua vita al mondo e gli ha dato un dono incomparabile. Il fatto che la sua espressività metaforica o il suo dono non siano stati ancora riconosciuti non modifica il valore di quel dono. Ci ha parlato di come fare questo cambiamento, ci ha mostrato come trattare i bambini del mondo (e come non farlo.)
E' diventato un bersaglio, ci ha mostrato il tradimento al suo peggio e come resistere con dignità. Ci ha mostrato come odiare il peccato, ma abbracciare il peccatore. Certamente si sarà anche arrabbiato, ma allo stesso tempo, lo sapeva e ci ha detto che il comportarsi male proviene da ferite subite, un posto oscuro nel nostro cuore che ha bisogno d'amore. Contro il sospetto e la critica, era un guaritore di menti e cuori. 
Michael aveva capito che con l'ambiente giusto e la giusta dose di fiducia si poteva guarire da qualunque cosa, anche malattie vere e proprie. Con coraggio ci ha mostrato come la purezza dell' amore possa essere distorta da menti incapaci di provare amore e quanto sia pericoloso il tradimento.
Michael Jackson ci ha mostrato il lato oscuro della natura umana, mentre allo stesso tempo ci ha mostrato la strada verso la luce. E' stato un maestro che è venuto ad a insegnare incompreso dagli studenti della sua classe. Alcuni nemmeno sanno di essere stati nella sua classe. Ci sono dimostrazioni che Michael aveva capito la sua missione. E l'ha presa sul serio. E guardava attraverso con tutto il vigore di cui era capace contro ostacoli insormontabili e la più oscura delle forze.

Michael Jackson, la persona più famosa del mondo, in piedi al centro della scena ci ha mostrato con la sua presenza lì da solo, esattamente ciò che c'è di più sbagliato nell'umanità. Tutte le tenebre della natura umana sono andate verso di lui e gli ruotavano attorno mentre lui continuava a cantare le sue preghiere per l'umanità. Ha usato la sua voce per chiederci di cambiare, di cambiare il mondo, per dimostrare il meglio dell'umanità e per farlo davvero, cercando dentro noi stessi e accendendo la nostra piccola fiammella sapendo che se lo avessimo fatto, il mondo intero avrebbe brillato di luce.
E poi ci ha lasciati perchè era stanco. Perché aveva fatto quanto umanamente possibile. Perché il suo lavoro era finito. Ed è sparito nel sonno, nel modo più tranquillo possibile. Nessun cancro ha corroso lentamente il suo corpo, ne la demenza ha distrutto lentamente la sua mente creativa. La sua scomparsa è stata dolce, gentile. E' scivolato via.
Ora, non sto dicendo che va bene che sia andata così, specie per mano di qualcun'altro; Sto solo guardando ciò che è stato da un'altra prospettiva. E io non sono l'architetto dell'Universo. Non è il mio compito.

Il suo passaggio, se doveva essere, è stato gentile e degno di qualcuno che è stato tanto amato, nessuna lotta nessuna violenza; una morte tranquilla per passare oltre. Il film This Is It non era la rimonta o l' addio che aveva previsto ma ha avuto un impatto maggiore di quello che una serie di concerti avrebbe avuto. Nessun critico che ha avuto modo di sminuire la sua danza, o le sue performance.
Ma chissà cosa sarebbe successo? Che cosa avrebbero detto?
Se la storia insegna , avrebbero cambiato metodo? O lo avrebbero trattato con la stessa ignoranza con cui lo hanno perseguitato per gran parte della sua vita? Forse noi tutti siamo stati risparmiati, tra cui Michael, e ci è stato fatto un regalo non riconosciuto. Michael è tornato e ci ha detto addio a suo modo. Il suo modo ha spezzato molti cuori e spezzandoli li ha aperti, li ha portati più vicini alla sua magica orbita, ha attraversato altre generazioni.
Per questo la sua scomparsa è stata un dono , perché migliaia di persone hanno riscoperto lui e il suo messaggio. Le persone hanno pianto per le strade per quest'uomo. Questo la dice lunga su chi fosse. La gente di tutto il mondo è cambiata come risultato diretto della sua scomparsa, alcuni attraverso esperienze spirituali e di conversione, in parte con il cuore spezzato e aperto sono diventate persone migliori più morbide più magnanime, alcuni hanno trovato la loro missione, alcuni sono diventati attivisti onorando la sua eredità e contro le ingiustizie dell'umanità e del mondo.

Non volevamo che se ne andasse. Noi lo vogliamo indietro. Ma noi non siamo responsabili. Non progettiamo e realizziamo il piano più grande. Noi non decidiamo quando e come qualcuno ci deve lasciare ,non è nelle nostre mani. E non ci piace rimanere indietro. Avremmo preferito Michael qui.
E' egoista o no? Non ho le risposte, nessuno ne ha. Ma riesco a vedere il dono anche nella scomparsa di Michael. Lo sapete che i guaritori feriti sono i più grandi guaritori? Si qualificano. Quindi, dovete andare... dovete andare a guarire il mondo.

Michael Jackson ha lasciato il mondo come un posto migliore perché era qui. Ha messo in moto un cambiamento attraverso il suo amore per i suoi fan, attraverso il suo rapporto con loro ha dimostrato al mondo quale eredità essi rappresentino, perché era qui. Sono i fan che possono cambiare il mondo. Ci sono segni di quel cambiamento in tutto il mondo.
I fan di Michael Jackson sono parte di quelle legioni che creeranno quel volto mutevole dell'umanità. Si tratta di un vera e propria missione e l'obiettivo è quello di cambiare il mondo e renderlo un posto migliore esattamente come ha detto Michael. Ha detto: "tu sei la mia eredità", ed era una dichiarazione più che una richiesta.
Ci sono vari tipi di fan: ci sono quelli che lo vedevano come un intrattenitore, un musicista, un'icona e che svenivano guardando la sua immagine o le sue capacità sul palco.
Ci sono quei fan urlanti che lo vedono esclusivamente come un sex symbol. Ci sono quelli che vedono Michael come un eredità e che desiderano portare avanti il ​​suo lavoro sulla scia del suo messaggio.
Ci sono quelli che capiscono quello che ha rappresentato e sono suoi sostenitori. E ci sono altri che vedono al di là nel futuro quasi all'infinito. Tutti gli sfondi, tutti i livelli di intelligenza, tutte le razze, età e abilità. Ciò che hanno in comune è una piccolo magro Moonwalker che mostrò loro chi e come essere.
Michael avrebbe voluto sicuramente completare il suo lavoro e lasciarci a modo suo e nel suo momento, ma ricordate che non sempre c'è tempo per fare ciò che vogliamo fare. Ha detto questo molto chiaramente in This Is It. Ha parlato della pianeta, ma ha anche indicato che intendeva l'umanità e lo ha fatto più volte nel suo lavoro.
Michael ha saputo farlo in modo dignitoso. Era fermo. Era risoluto. Non ha mai approvato le lotte intestine, o il combattere o il fare la guerra. E c'è qualcos'altro da dire su questo guerriero gentile. Lui non avrebbe voluto che suoi fan piangessero per sempre. Lui non vorrebbe che la loro tristezza li paralizzasse. Lui non vorrebbe che la loro rabbia peggiorasse un umanità già ferita con l'aggiunta di più rabbia e ombra. Avrebbe vuole che i suoi fan fossero esattamente come lui. Sapessero usare la propria voce in modo gentile e strategico.

Michael non era interessato alle urla e alla frenesia. Ha più volte detto che lo disturbavano che ne aveva paura. Non sono necessarie a continuare la sua eredità. Anzi mettono tutti i fan in cattiva luce, li fa sembrare dei folli, da ai media un altra scusa per disumanizzarlo. Nessuno prende sul serio un pazzo. E questo è ciò che i media sperano. E vogliono fare lo stesso con i suoi fan. Hanno preso ogni occasione per demonizzare Michael e ora lo fanno con i suoi fan che sono la sua eredità.
Michael non ha cambiato il mondo urlando ai suoi nemici, lamentandosi del suo destino o inneggiando alla lotta.. Non ha puntato il dito all'inno di divide et impera , ha bensì unificato . Michael era un collaboratore. Ci sono cose che vengono fatte in nome di Michael che non servono a Michael, ai suoi fan o alla sua eredità. E certamente non servono al mondo ne a farne un posto migliore; lo rendono invece un posto più amaro.

Michael potrebbe preferire che tutti noi prendessimo la nostra tristezza e rabbia per convertirle in azione. Michael silenziosamente e in modo dignitoso è andato con il lascito del suo lavoro umanitario e di pace. Ha lasciato che le sue opere parlassero per lui.

Quando si arrabbiava protestava contro l'ingiustizia con l'azione e con la musica. Non incitava sommosse o utilizzava un linguaggio infuocato ne giudicava o condannava. Michael non ha combattuto il fuoco con il fuoco, che è una politica della terra bruciata. Questo è quanto di più efficace per la distruzione, come negli anni della guerra fredda, quando le armi e il mondo con esse , erano ad un passo dall'oblio. Il metodo MAD ( Mutually Assured Destruction) è indubbiamente ciò che assicura la distruzione reciproca.

Michael ha combattuto con l'amore: non con un energico genere di amore, ma con una grazia che ha richiamato la gente in un modo dignitoso. A dire il vero, ha dichiarato più volte come si sentiva su ciò che gli era stato fatto.
Ma non ha gridato contro i suoi nemici. E' salito sul palco e ha risposto con il suo feroce amore, la sua voce i suoi testi, le sue canzoni . Ha usato quel tipo di amore per fargli vedere chi erano , come messi davanti ad uno specchio e dire loro- "guarda qui; ti piace quello che vedi? "Michael ha dimostrato. E lo ha fatto con determinazione e dignità.

I suoi fan, se sono veramente la sua eredità, seguiranno queste orme. Nessun altro può. I suoi fan dovrebbero considerarsi il volto mutevole della umanità. Vuoi cambiare il mondo in onore di Michael, perchè sei parte della sua eredità? Dimostralo al mondo con dignità.