sabato 9 maggio 2015

Perchè ..come un parafulmine? di Barbara Kaufmann



Rimane un mistero. Mi rendo conto che l'industria dei tabloid ha aiutato parecchio in questo, ma non capisco. Perché Michael? Quello che so è che lui era molto amato, ma faccio fatica a capire perché è stata una figura così polarizzante. Per sei mesi ho guardato in ogni aspetto della sua vita, ma ancora devo capire, quale sarebbe stato il grande crimine di Michael Jackson? Quale peccato capitale ha commesso? Prima è stato adorato e poi diffamato. L'unica cosa certa, nel mezzo, sembra essere stata l'indifferenza. Il dito puntato e pronto a disapprovare era già nell'aria e molto prima dei successivi tentativi di estorsione rivolti a lui attraverso le accuse di abuso su minori.
Ma cosa ha fatto Michael Jackson, perchè si decidesse di usarlo come un parafulmine?
Forse il suo crimine è stato quello di.. crescere . Ricordate come era definito il piccolo Michael con una voce potente e un incredibile capacità di ballare? Tutti lo trovavano così carino.Tutti amavano i Jackson Five e più tardi The Jacksons! Tutti amavano il piccolo Michael! Nessuno voleva che questo ragazzino dall'incredibile talento crescesse. Il mondo voleva continuare a godere del piccolo genio talentuoso.

Ma quando ha lasciato i Jackson Five non era più un bambino, perché Michael era cambiato, diventando un giovane uomo ventenne, ma ancora amato e apprezzato . Quindi sempre carino. E dolce. Il suo modo di cantare in "Off the Wall" era cool felice e accattivante. In questo album è possibile sentire la gioia di fare musica nella sua voce. E sorrideva molto. Sopportava bene il successo. Amava i riflettori ed era fra i favoriti! Poi è arrivato Thriller . Lo abbiamo adorato dopo Thriller; lo abbiamo apprezzato con meraviglia in "We Are the World" e l'America lo ha abbracciato come il più grande intrattenitore vivente. Thriller è diventato il miglior album di tutti i tempi. Tutti giravano vestiti come lui in Thriller e Beat It.

Così, ma quando tutto questo è cambiato? Con l'uscita di Bad? L'immagine del cattivo ragazzo , adorato dalle ragazze ha evocato una qualche forma di gelosia maschilista e patriarcale? Il cambiamento era troppo forte, e tale che lo shock di vedere il piccolo Michael diventare un uomo borchiato dalla pelle non più tanto scura è stato troppo? Reinventare se stessi è obbligatorio nel mondo dello spettacolo. Ognuno deve avere uno stile, sorprendere, piacere o addirittura scioccare il pubblico per mantenere l'interesse. E Michael sapeva come ottenere attenzione, è stato questo?
Oppure è successo quando la vitiligine era così peggiorata da costringerlo a coprire la pigmentazione ancora rimasta scura? Ad un certo punto, la sua pelle era diventata più chiara che scura , così ricoprirsi interamente di trucco scuro era diventata una strada impraticabile,e il suo dermatologo gli consigliò di depigmentare le parti rimaste più scure. Non essendoci modo di far regredire la malattia, era l'unica strada percorribile. Forse le persone hanno iniziato ad odiare Michael Jackson perchè ha cambiato il colore della pelle? Ma questo è razzismo. Davvero non bello.

Forse per la chirurgia? Quando attraverso la chirurgia plastica il suo volto ha iniziato a cambiare? In realtà il suo primo grande cambiamento arrivò quando modificò la sua alimentazione diventando un vegetariano. 
L'eliminazione della carne dalla proprio dieta crea un cambiamento radicale, non solo puramente estetico ma anche muscolare. Ma quando il suo aspetto ha iniziato a cambiare, ci siamo forse sentiti come se avessimo perso il piccolo dolce Michael?? O forse la nostra amata star stava diventando troppo "Hollywoodiana"per noi?
E' molto strano come è poi diventato il bersaglio del sarcasmo; nessuno ha ridicolizzato Joan Rivers o Joan Collins che si sono completamente rifatte e più volte.
Perchè Michael si? Gli interventi di chirurgia estetica nel mondo dello spettacolo son quasi inevitabili.

Nel fare ricerche sulla sua vita, l'unica cosa chiara e che ho imparato di Michael è che la sua vita e il suo lavoro erano come la tela per un artista. Lui si vedeva come uno strumento della natura. E continuava a perfezionare la sua arte. Il suo volto, la sua danza, il suo vestito, il suo stile tutto era certamente una parte della sua arte. E lui aveva tutto il diritto di fare quello che voleva con la sua tela. Era il suo volto, dopo tutto. Abbiamo tutti il diritto di creare o ricreare noi stessi. Per cambiare il nostro aspetto. Per fare quello che vogliamo con i nostri corpi. Era patologico? Era una sorta di Monet patologico? Dali? Rembrandt? Gli artisti dipingono visioni creative sulla tela.
Michael Jackson era un perfezionista. Il suo corpo era la sua tela: la musica che veniva dal suo profondo, la sua danza, il suo tempismo, il suo messaggio, la sua fase artistica, la sua interazione con il suo pubblico e i fan, e sì, il suo volto. Michael si vedeva come un work in progress perpetuo.
"Il fascino del look" non è morto. Vogliamo ancora vedere della "bella gente", e noi critichiamo le persone per il loro aspetto. Michael è stato giudicato sempre. Non poteva fare niente di buono; nulla sfuggiva alla critica. Forse Michael ha catalizzato su di se la nostra intolleranza collettiva per mostrarci quanto è sbagliata? Era uno specchio per un ombra collettiva che chiede soddisfazione? Era il riflesso del nostro modo di pensare? Il suo specchio ci ha reso coscienti della nostra incostanza e intolleranza?

E' successo quando ha iniziato ad indossare una mascherina? Abbiamo speculato su quella mascherina? Ma perchè una mascherina chirurgica? Abbiamo capito che lui era l'uomo più braccato del pianeta? Michael non poteva andare da nessuna parte. I paparazzi lo pedinavano ovunque andasse, e i tabloid, quando iniziarono a crocefiggerlo- sembravano incapaci di trovare qualcosa di buono, in qualunque cosa facesse.
Una qualche forma di privacy era fuori discussione per quest'uomo. Nessuno ha chiesto il permesso per fotografarlo in ogni dove; o di dargli la caccia , di appostarsi su alberi e siepi, o di passare continuamente con degli elicotteri sopra causa sua o invadere i suoi momenti personali. Poi, hanno iniziato ad inventare. Didascalie descrittive sotto le foto per far sensazionalismo, non certo per informare. Michael era il sogno di ogni editor di tabloid. Il pubblico reclamava e voleva sapere sempre di più su Michael, e i tabloid hanno dato al pubblico titoloni sempre più forti. Michael non poteva vincere. Non importava cosa avrebbe o non avrebbe potuto fare.. non poteva vincere.
Se donava una camera iperbarica al centro ustionati , significava che ne aveva anche lui una nella quale a casa dormiva. Se comprava a Liz Taylor un enorme arazzo con il suo volto , come dono, significava che stava costruendo un santuario su di lei nella sua casa. E le ossa di Elephant Man? Voglio dire, scherziamo? Quindi qualsiasi cosa faceva o diceva era estrapolata dal reale contesto e utilizzata per vendere riviste spazzatura. Michael era una vacca da mungere per i tabloid e lo hanno munto.

Forse il suo peccato, è stata la sua audacia? Il mondo è molto volubile quando ad affetto e attenzioni. "Bad," Dangerous "e" HIStory "sono stati i tentativi necessari per rimanere al centro della scena, per rimanere cool e riconosciuto nel settore, in un mondo dove il livello di attenzione dura giusto lo spazio di quei 3-4 minuti di una canzone. Per questa ragione, ogni release, è alla ricerca continua di spettacolarizzazione e tale da riuscire a far si che la gente ne discuta. Michael amava spingersi oltre i confini, per raggiungere le altezze e superare quanto c'era già stato prima di lui. Così nella sua arte e lavoro è stato molto audace. Questa era un altra motivazione per la polarizzazione su Michael Jackson, che ha osato sfidare le convenzioni? Gli artisti più contemporanei vanno ben al di là del non convenzionale , sconfinano profondamente nello scandaloso. Ma riescono a durare nel tempo? Michael si. E' stato li per decenni, e con audacia .
E' cominciata quando Michael ha iniziato ad essere veramente famoso? Hanno avuto l'impressione che fosse diventato troppo arrogante? Forse troppo arrogante per una persona di colore? Troppo distante da noi? Troppo famoso? Forse perché era sfuggente, timido e non amava rilasciare interviste perché si sentiva a disagio a parlare? Volevamo un "Michael a richiesta?" Michael non era un oratore. Lui si trovava bene sul palco.. Michael nascondeva la sua timidezza dietro a quest'altra persona. Forse perché evitava interviste tendenziose e dava fastidio che non fosse a completa disposizione ?Ci doveva la sua vita, solo perchè era famoso?
Era l'aura di mistero che lo circondava? Questo suo essere misterioso appariva strano? Perché e quando? All'inafferrabilità e alla mascherina si è poi unito l'ombrello. La vitiligine e i farmaci per la vitiligine, lo avevano reso molto sensibile al sole. L'ombrello era necessario. Mi chiedo quanti di noi avrebbero scelto di indossare una mascherina in pubblico, se con questo avessimo trovato un modo per nascondere il nostro viso e far si che non ci fosse nulla da fotografare.. Magari sperando che i paparazzi non avendo più nulla da fotografare avrebbero smesso di fare foto? Era una violazione costante, una violazione costante della sua privacy. Come avreste agito al suo posto? 
La mascherina era un modo per dissuadere i fotografi e sperare che concedessero un pò di privacy a qualcuno che non ne aveva. Io al suo posto, avrei tenuto la mascherina per sempre. Ma poi, la mascherina aveva molte ragioni. 
Per il fatto di essere timido, e poco propenso alle interviste è stato etichettato come un "recluso", e tale da essere confrontato con Howard Hughes. Poi nella speculazione le mascherine diventarono un riparo dai germi. Era forse strano? Stava nascondendo qualcosa? No, la maschera era un modo per dissuadere i Paparazzi , e una rivendicazione al diritto ad avere un pò di privacy del volto più famoso del mondo e sempre criticato dal pubblico.

Oh non c'è alcun dubbio che Michael conoscesse perfettamente il potere del dramma e del mistero, e lo ha utilizzato a suo vantaggio, ma i media hanno cavalcato nella speculazione troppo a lungo e troppo oltre. Chiamare l'uomo più conosciuto del piante "Wacko" è solo una meschinità, pura e semplice. Nessuno di noi può immedesimarsi con lui, perché nessuno di noi può immaginare di vivere tutta la propria vita in un grande acquario e essere chiamato "wacko" dai media di tutto il mondo. Nessuno di noi può capire cosa vuol dire cercare di essere normale in un atmosfera da circo , autorizzata dal semplice fatto che sei famoso. E nemmeno possiamo immaginare di essere il bersaglio dell'ombra collettiva di tutti.
Qualunque cosa ci sia piaciuta è stata proiettata in negativo su Michael. Il collettivo ha chiesto a Michael di estrapolare l'ombra di tutti noi. Come muoversi in queste condizioni? Come respirare? Essere, amare ed essere amati e essere un padre che vuol crescere i propri figli? Come vivere la nostra vita?
Forse è stato l'amore di Michael per gli animali a renderlo così strano? Gli animali danno il loro amore incondizionatamente. Non ti estorcono soldi ne rubano qualcosa che ami, non diventano vendicativi perchè offesi, non ti voltano le spalle o ti prendono a calci quando sei giù. Sono semplici e innocenti. E se trattati bene sono ferocemente leali. Questo è un qualcosa che Michael non ha trovato nelle persone. Ma negli animali e nei bambini. Questo è ciò che Michael Jackson aveva capito. Entrambi innocenti. Entrambi semplici e puri, non agiscono per imposizioni e quello che fanno viene dal cuore. Gli animali e i bambini non si lasciano manipolare. Sono ciò che sono. Non mentono, e non si approfittano delle persone.

Perché non siamo ricchi come Michael non possiamo immaginare la cupidigia di persone che hanno cercato di approfittarsi della nostra generosa capacità umanitaria. Non possiamo immaginare di avere un amico del quale ci fidiamo e che poi scopriamo essere solo interessato al denaro che potremo dargli, all'attenzione, alla fama trasversale che potrebbe ricavarne, lo status, il prestigio, o altri modi in cui cerchiamo di riempire i buchi vuoti del nostro sentirci inadeguati. La maggior parte di noi non ha mai avuto a che fare con una coda infinita di personaggi lascivi. Riuscireste a fidarvi di tutti? Oppure vi chiudereste in voi stessi? E il tradimento potrebbe essere dimenticato? Oppure vi porterebbe ad essere sempre più soli? Riuscite a immaginarlo? Siete l'uomo più famoso del mondo, l'uomo più visibile dell'universo , riuscireste a fidarvi di qualcuno? Far rimuovere dalle stanze anche i propri capelli, perchè un domani potrebbero essere fonte di titoloni sui giornali, è solo triste.

E' iniziata quando Michael ha cominciato ad essere veramente sexy? Era la sua sensualità che ha sconvolto la pubblica opinione? Era il suo saper essere deciso e statuario sul palco? Era forse troppo brillante? Un showman troppo incredibile? Michel amava essere un intrattenitore. Amava dare gioia alla gente, fornendo un'esperienza trascendentale e portandoli in luoghi che non avevano mai visto prima. Le performance erano il modo di dare di Michael, di amare. Ha vissuto per il palcoscenico. Forse ha vissuto solo sul palco!

Forse è perchè Michael era così umile? Sembra difficile comprendere che qualcuno con il suo potere e la statura nel mondo possa essere anche così umile. E' in contrasto con le nostre aspettative? La sua innocenza e umiltà ci ha deluso? Abbiamo cominciamo a odiarlo, perché non riuscivamo ad odiarlo? Era il contrasto fra le sue personalità che ha creato costernazione? Era troppo sofisticato e semplice , dolce,imbarazzato e infantile da essere eccessivo? Era che non siamo riusciti a conciliare la contraddizione?
Era la cosa infanzia? Eravamo tutti così furiosi con lui che ci ricordava il dolore della nostra infanzia perduta? Vi ricordate il vostro primo passo nel mondo degli adulti? Il momento in cui vi siete resi conto che non avreste potuto tornare indietro alla vostra infanzia e vi siete sentiti isolati in quel peso di dover sopportare la dura realtà del Mondo?
Michael Jackson lavorava a tempo pieno da quando aveva 5 anni.
Quando ha pubblicato il suo primo album da solista, "Off the Wall" , era già un veterano con 15 anni di esperienza nel mondo dello spettacolo. Se aveste perso la vostra infanzia, non avreste fatto di tutto per recuperarla?
Ore e ore di prove, registrazioni, tour , promozioni, e l'essere sempre sotto i riflettori, il che preclude l'avere una vita privata , degli amici o un infanzia. C'è da meravigliarsi che Michael abbia costruito Neverland per recuperare la propria infanzia perduta? Ha costruito Neverland perché poteva.
Gli anni di duro lavoro gli avevano permesso di avere soldi per poterlo fare, e quindi forse Neverland era un compromesso? Perdi la tua infanzia e guadagnerai un parco a tema? Per cercare di vivere la propria vita o rivivere la propria infanzia, mentre il mondo vi critica per questo? Michael ha usato il suo denaro per costruire un luogo magico per i bambini e ha ospitato bambini provenienti da ogni realtà sociale. Sono venuti a Neverland per sfuggire alla dura realtà delle loro vite difficili. Ma è stato quando ha costruito Neverland che abbiamo cominciato a odiarlo? Non poteva andare nei parchi pubblici o Disneyland o in altri posti dove si va per divertirsi, perché dovunque, sciami di persone gli impedivano di portare a termine qualque cosa stesse facendo. Così ha costruito un santuario di magia per sfuggire al mondo. Questo è forse un motivo sufficiente per odiarlo? Per chiamarlo bizzarro o strano? Per invidiarlo per ciò che possiede,e che a noi sfugge?

Forse siamo diventati così inflessibili perchè volevamo che "crescesse", così come il resto di noi ha dovuto fare. Perché avrebbe dovuto avere il privilegio di sfuggire dalla dura realtà? O forse eravamo gelosi di quello che aveva? Di quanto era stato capace di guadagnare? Lui per la fama ha dato in cambio la sua vita. Sareste disposti a fare la stessa cosa? Riuscireste a prendervi l'onere dell'ombra di tutti? Riuscireste a sopportare una tale peso?
Forse è perché Michael continuava a evidenziare i problemi del mondo? Perchè ci parlava dei luoghi dove la vita dovrebbe essere migliore? Eravamo risentiti per il suo ammonirci costante e tale da disturbare le nostre vite nel mentre ci chiedeva di prenderci cura degli altri?Perchè ci faceva sentire responsabili? Oppure colpevoli?
Era il carisma di Michael? Il suo magnetismo? I maschi lo vedevano come un rivale? Evocava una mentalità da marcatura del territorio?
Che cosa ci ha fatto sentire autorizzati dal rendere Michael Jackson un parafulmine? E il fatto che lui lo sia stato ci ha fatto sentire più leggeri?

È stato forse perchè Michael non ha avuto paura di dire " ti amo"?" Lo ha detto a migliaia di persone, alle persone con cui lavorava . Diceva " che Dio ti benedica" nel ringraziare qualcuno e per riconoscenza. Forse è perchè le sue lacrime sul palco non sembravano reali? Oh, certo, ognuno ha il suo stile,ma quello di Michael era capace di toccare profondamente e lui stesso era profondamente toccato dai temi che sapeva affrontare.
Forse perchè sembrava effemminato? Non abbastanza macho? Forse perché non era un maschio dai lineamenti decisi, ma un adrogino uomo ragazzo? Le donne amavano Michael. Era quindi una minaccia?
Era perchè Michael faceva riferimento a quando detto da Gesù, proprio "come un bambino?" Siamo andati fuori controllo perchè Michael ha osato cercare di non crescere in un mondo di adulti? Ma cosa c'è di così attraente nel mondo degli adulti? La guerra? La povertà? La fame? Il cinismo? Il modo in cui gli adulti si trattano a vicenda? Che cosa avrebbe dovuto fargli venir voglia di crescere? 
Non ricordate Disney, il mondo di fantasia e magia? Chi vorrebbe lasciare quel mondo? E per cosa? Solo per ereditare un mondo lacerato? Un mondo con persone distrutte dentro e così lontane dalla fanciullezza da non ricordare la gioia e la meraviglia? Un mondo che è pieno di terrorismo e razzismo e sessismo e nazionalismo e tutti gli altri ismo che dividono le persone.
Non è che Michael avrebbe potuto scegliere un altra professione. Era nato per intrattenere. La musica non veniva da lui , ma attraverso di lui. Ha sempre detto che veniva da Dio ed è più che evidente nei suoi testi. Come si fa a fermare quel genere di ispirazione? Non si può chiuderla come con un pozzo.

La gente dimentica che Michael era un attore, un intrattenitore, ma prima di tutto, un artista. Ha scolpito attraverso la sua creatività; ha dipinto attraverso la sua ispirazione. Le persone tendono a dimenticare che quella di Michael era arte. Gli artisti creano l'arte. Gli attori non sono i personaggi che interpretano nei film; loro ci danno un ritratto del personaggio che vanno a interpretare. Si immergono nel suo carattere, e ce lo donano come una forma d'arte. La gente tende a dimenticare questo di Michael. Era una persona privata, con un personaggio pubblico. Non gli piaceva parlare più di tanto perché era umile e si imbarazzava facilmente. Non si riteneva un oratore; sapeva di non averne le competenze. Così si esibiva, come un dono per noi. E in qualche momento, lungo il cammino, gli abbiamo rinfacciato questo dono. Letteralmente. Lui era gentile; il mondo non era.

Più della metà dei libri che sono stati scritti su di lui dopo la sua morte , lo dipingono come un personaggio "tragico", dalla vita "tragica" e un essere umano non riuscito. Ma non sarà invece una nostra confessione velata di inettitudine personale e collettiva? Un'ammissione di impotenza personale? Non c'era niente di tragico in Michael Jackson; la tragedia è stata solo nel modo in cui ha subito dagli altri, dalle famiglie , i cui figli hanno prima potuto beneficiare del suo amore e della sua generosità e che poi gli si sono rivoltate contro per estorcergli denaro,i sicofanti che lo circondavano, gli uomini e le donne che lo hanno permesso, l'industria dei tabloid che ha distrutto la sua reputazione, i media che gli davano la caccia braccandolo come un animale, i medici che hanno visto solo il simbolo del dollaro invece di un essere umano, gli ex amici e dipendenti che hanno raccontato e inventato su libri e interviste finanziate con soldi sporchi del suo sangue, i necrofili che continuano a guardarlo attraverso la lente distorta dei tabloid, nel mentre si alimentano del suo cadavere. No, la tragedia non è Michael; la tragedia è la disumanità del mondo.

L'unica cosa che potrebbe spiegare la quantità di ombra che lo ha perseguitato è il capire quanta luce ha incarnato e ancorato qui. E' una legge universale che un enorme quantità di energia luminosa attiri un enorme oscurità. Ogni volta che ci viene chiesto di cambiare o modificare uno spazio che ci è familiare e confortevole, reagiamo come se fosse una tortura. Infatti, la reazione chimica nel corpo imita le torture. Michael probabilmente minacciava quelle persone che erano comode nel loro spazio, o che avevano paura o si sentivano inadeguati perché lui rappresentava ciò che lui/lei non sarebbero mai potuti essere. Michael ha visto le esigenze del mondo come una responsabilità per tutti noi. Forse non eravamo pronti ad ascoltare il suo messaggio.
Michael ha provato a cambiare il mondo e ci ha chiesto di aiutarlo. Questa è l'eredità che ha lasciato in questo mondo. Ha consegnato un messaggio e ha modellato se stesso e la sua arte in funzione di questo messaggio, per renderlo a tutti comprensibile; perchè potesse essere ascoltato indipendentemente dalla lingua parlata; e ha utilizzato parabole e maschere perchè venisse consegnato ovunque!E ha fatto tutto questo senza risparmiarsi. Questo è il sacrificio disinteressato. E non importava quanto il mondo lo trattava male, Michael non ha mai rinunciato a noi. E voleva farlo ancora, voleva tornare e portare ancora amore nel mondo. Per ricordarci che dobbiamo salvare questo pianeta e la sua gente. Per ricordarci che siamo meglio di questo. Che siamo il mondo. Per incoraggiarci a farlo. Siamo in grado di fare un cambiamento; noi possiamo cambiare il mondo. Forse Michael era un tale parafulmine perché ci ha chiesto di svegliarci. Di fare qualcosa!. Ci ha chiesto di capire che siamo noi ciò che stiamo aspettando. Voleva ricordarci la nostra luce interiore, ancora una volta. Voleva ricordarci che noi siamo amore.

Abbiamo bisogno di un promemoria. Michael ha cercato per tutta la vita di ricordarcelo. In realtà, è morto cercando di fare proprio questo.

ORIGINAL SOURCE: Why the Lightning Rod

LINK TRADUZIONE: MJGW FORUM