domenica 28 giugno 2015

Michael Jackson, un essere speciale..

Revista "Toco & Canto" – Julio 1984
Michael parla della sua ipersensibilità come una sorta di "emofilia emozionale" e giustifica il suo isolamento dicendo che non può buttarsi dentro l'epicentro della sua fama senza essere distrutto.
Per questo preferisce vivere lontano dal mondo, custodito da parenti, amici, dipendenti, portavoci e guardie del corpo.
Non sopporta le intrusioni nella sua vita privata, in particolare quelli della stampa che lo tormentano costantemente.

Si dice che è il più grande fenomeno prodotto dalla scena musicale mondiale.
Ma quanto grande è in realtà questo fenomeno?. Ci sono molti modi per ridimensionarlo. Per esempio, in termini di record di vendite "Thriller", il suo album del 1983 rimane il più venduto della storia della musica.

Detto così, non è possibile catturare con precisione la portata di questo fatto. Ma se mettiamo insieme i 10 più famosi cantanti pop del momento, dovremmo moltiplicare quel numero per quattro per avere un'idea approssimativa della quantità di vendite realizzate da "Thriller".
Coloro che hanno avuto l'opportunità di lavorare al fianco di Michael, dicono che il cantante è un professionista inflessibile e che la sua creatività è tanto semplice quanto efficace: solo con i migliori elementi si può ottenere il miglior risultato.

E' il primo ad arrivare sul set o lo studio di registrazione ed è l'ultimo ad andarsene; prova con lo stesso impegno di qualsiasi altro ballerino e sistematicamente è quello più diponibile a riprovare o rifare la scena..
Inoltre, segue una rigida disciplina sia quando è in viaggio o a casa. Michael continua a provare i passi di danza e il canto, segue alla lettera la dieta che si è auto imposto e raramente va a letto molto tardi.. (n.d.t. ??)
Il cantante insiste sul fatto che la ferrea disciplina è l'unico segreto che si cela dietro la sua infinita energia e sereno entusiasmo, senza di essa non potrebbe in alcun modo far fronte alle diverse attività che fanno parte della sua quotidianità.

LINK ORIGINALE - TRADUZIONE