mercoledì 17 giugno 2015

(6° parte) MJ: Scritti,Citazioni,Dichiarazioni

Michael Jackson, MESSAGGIO SUL SUO SITO MJJSOURCE.COM DEL 15 AGOSTO 2004
"E' stato meraviglioso essere ricevuto con così tanto amore oggi dalla chiesa FIRST AME di Los Angeles. Ringrazio mio fratello Randy e il Pastore Cecil Murray per avermi invitato.
Dio è sempre stato nel mio cuore e parte della mia vita e della vita della mia famiglia. E' attraverso lui che prendiamo la nostra forza. Da bambino,mia madre mi ha insegnato il valore della preghiera,ed oggi fa parte della mia vita quotidiana.
Voglio ringraziare di tutto cuore l'intera congregazione per il loro calore e le loro preghiere."
( quel giorno Michael,insieme al fratello Randy e al suo avvocato Thomas Mesereau, aveva visitato la chiesa di Los Angeles,First Ame Church,dove era stato accolto da un gruppo di studenti e da bambini con i quali aveva conversato rispondendo a tutte le loro domande.)

♦ "E' curioso vedere quando ci vuole coraggio e quando no. Quando salgo sul palco di fronte a migliaia di persone, non sento di dover essere coraggioso. Mi ci vuole più coraggio a esprimere i veri sentimenti ad una sola persona".

♦ "Amo la gente con esperienza. Amo le persone con un talento fenomenale. Amo le persone che hanno lavorato duramente e con tanto coraggio e sono leader nei loro settori. Per me è magico poter incontrare qualcuno di loro, imparare e condividere..."

♦ "Non catalogo la musica. La musica è musica. Hanno cambiato la parola R&B in Rock ' n' Roll. E' sempre stata quella, da Fats Domino a Little Richard a Chuck Berry. Come possiamo discriminarla? È quello che è - grande musica.. "

♦ "Credo che i fans siano importantissimi, perché, anche se è l'artista che deve cercare di dare sempre il meglio di sé, se non c'è nessuno ad applaudirlo non è più motivato. Il pubblico da energia, io traggo davvero molta forza dal pubblico."

♦ "Non mi sono mai gonfiato di orgoglio o pensato di essere migliore del vicino della porta accanto."

♦ "Io mi vedo veramente semplicemente come Michael Jackson. Lo sò che sono un intrattenitore, ma mi vedo come se fossi uno regolare."

♦ "...Per lo stesso motivo adoro anche andare a Disneyland. Amo vedere i bambini che si divertono, vado a Disneyland per prendere la mia dose quotidiana di ispirazione. Poi,quando torno a casa,sono pronto ad affrontare qualsiasi cosa. Mi sento bene. I bambini sono magici:gli occhi,le facce,i caratteri,le espressioni...tutto in loro è magia."

♦ “La curiosità di Michael era illimitata e aveva inoltre il dono di porti una domanda in dieci parole o meno, domande che esigevano come risposte un intero libro di storie.
Ecco perché sostengo che Michel è una delle persone più intelligenti che abbia mai incontrato nel mondo. In definitiva non meritava di essere chiamato ‘Wacko Jacko’; Michael era un genio”.
-Gloria Rhoads-Berlin-

♦ "Incredibile. Il crepuscolo. La luna brilla già nel cielo. Questo è il momento più bello della giornata. Di qui si vede anche il momento in cui appaiono le stelle. E' magnifico. Tutto si anima di vita. La luce gioca tra gli alberi e tutto diventa magico. Direi proprio che questo è uno dei due momenti della giornata che preferisco:l'alba e il crepuscolo. C'è qualcosa di magico in questo."

♦ " Fare cinema è meraviglioso. E’ un grande lavoro di squadra e, inoltre, ci si diverte. Un giorno o l’altro dedicherò più tempo alla produzione cinematografica." – Michael Jackson, Moonwalk, 1988

Riferendosi al suo libro 'Moonwalk'..
"Sono una persona riservata. E’ vero. Non mi piace concedere interviste o partecipare ai talk show. La casa editrice Doubleday mi ha parlato del progetto per questo libro e io ero interessato alla possibilità di parlare di ciò che provo e di ciò che sento in un libro tutto mio, con parole mie, con la mia voce."

♦ "Vedo la bellezza in ogni bambino.. per me loro sono tutti belli. Sono tutti belli e li amo tutti allo stesso modo. Ho dovuto affrontare molte discussioni per questo motivo con le altre persone, le quali non erano d’accordo con me. Secondo loro dovrei amare i mie figli in misura maggiore."

♦ "Amo il fuoco e l’aspetto maestoso di tutte le cose, amo la possibilità di dominare un pubblico e I loro stati d’animo. Amo molto tutto ciò. Questa è un’altra sensazione meravigliosa.
Ma non è la stessa sensazione che si prova quando si vola. O quella che si prova semplicemente guardando un panorama con i suoi meravigliosi scenari pittoreschi i quali sono così belli da muoverti al pianto. Io piango. Piango e prego: “Grazie”. Si possono vedere cieli meravigliosi quando le nuvole si sfumano di di arancione e di porpora. Dio, è tutto così fantastico. Inizio a pregare. E poi cerco di trattenere una sorta di immagine mentale di quanto ho visto, perché voglio ricordarlo."

♦ “Ridoniamo loro il cielo e facciamolo ora, prima che sia troppo tardi. Io cercherò la mia stella finchè non l’avrò trovata. Si nasconde nel cassetto dell’innocenza, avvolta in una sciarpa di meraviglia. Mi servirà una mappa che mi dirà quale è il suo posto, e occuperà poco spazio. Ma siamo quasi cinque miliardi e il cielo è di tutti. Cerca la tua stella e lasciala su nel cielo. Ce l’hai ancora, vero?”. 

♦ "Sono sempre stato un sognatore. Mi prefiggo degli scopi. Osservo le cose e cerco di immaginare fin dove è possibile arrivare, e poi spero di superare anche quei limiti."

♦ "Tieni la testa alta verso il cielo qualsiasi cosa accada.Sei speciale e non badare alle offese della gente che ti circonda,è solo invidia. Non perdere mai la fiducia perchè è questo ciò che vogliono.Loro vogliono distruggerti.. e una persona che non crede in se stessa è terribilmente distruttibile."

♦ "Per quanto mi piaccia il teatro di Broadway, non credo che potrei mai esibirmici. Quando si dà un'esibizione, sia essa un'incisione musicale o un film, si desidera la possibilità di giudicare ciò che si è fatto, al fine di valutare se stessi e cercare di perfezionarsi. E questo non è possibile per un'esibizione che non sia stata registrata. Mi viene da piangere al pensiero di tutti gli eccellenti attori che hanno recitato ruoli per vedere i quali daremmo qualsiasi cosa, ma essi sono andati perduti per noi perchè non poterono, o semplicemente non furono registrati." Michael Jackson, Moonwalk, 1988

VISUALIZZA : LINK ORIGINALI - CREDITS - AGGIORNAMENTI