domenica 28 giugno 2015

M. Jackson 6 anni più tardi; siamo più vicini a conoscere la verità su i suoi ultimi giorni? di Dr D.Cohen

Oggi sono sei anni dal giorno in cui Michael Jackson è morto. Ogni anno resto scioccato da quanto tempo è passato e quanto ancora sento forte il dispiacere per la sua perdita. Sono ancora triste e sconvolto ed ancora faccio fatica a crederci. 
La cosa più sorprendente è che dopo tutti questi anni sappiamo molto, o poco, delle circostanze in cui è morto. Sì, ci sono state indagini, sì, ci sono stati i libri e sì, Karen Faye ha cercato di rivelare quanto più poteva sul suo account Twitter, ma la vera, vera ragione della sua morte e di come è avvenuta, rimane un mistero. Tuttavia, alcune cose sono molto chiare.

Il fatto che la sua morte non sia stata casuale è chiaro a tutti noi. Il fatto che non si sia voluto uccidere è altrettanto chiaro. Nei media e anche nelle community di fan ci sono persone che pensano Michael sia stato in qualche modo responsabile della sua stessa morte, e pensano queste semplicemente perchè in passato aveva avuto problemi di dipendenza da antidolorifici oppiacei. 
Ebbene, una cosa che l'autopsia ha rivelato è proprio che, fatta eccezione per il propofol e per un farmaco per il Lupus, nel suo sistema non v'era traccia di antidolorifici o altri farmaci. (Giusto per chiarire ma il termine "droga" resta inappropriato, perchè in caso sempre di farmaci si era trattato anche in passato e non di cocaina , i media preferiscono usare questo termine per , al solito,confondere chi non sa, facendo loro credere che Michael utilizzava molte altre droghe e non solo gli antidolorifici).

Prima che firmasse per AEG, in realtà le cose andavano piuttosto bene per Michael:
Quasi cinque anni dopo essere stato dichiarato assolutamente inequivocabile innocente aveva deciso come voler tornare alla musica. L'inizio di una nuova vita con la sua famiglia e i suoi fans. Stava progettando il suo primo album lontano dalla Sony, era deciso a liberarsi di tutti i pesi morti, degli arraffoni di denaro e approfittatori e sembrava essersi anche ripreso dalla depressione cronica che lo aveva afflitto a causa delle accuse.

Poche settimane dopo aver firmato il contratto con AEG e in procinto di promuovere il suo tour tutto è cambiato: Michael era diventato molto nervoso: le cose andavano male.
Il suo team, insieme ad AEG , aveva preso in mano la gestione del suo tour e della sua vita alle sue spalle .Avevano cambiato i dettagli del suo contratto, aggiungendo delle richieste assurde e nel mentre palleggiavano con i media, facendo annunci eclatanti.
E sappiamo che: "Quando Michael arrivò a Londra per annunciare il tour era consapevole di come le cose erano cambiate, e che aveva sentito parlare delle e-mail che circolavano su di lui tra dipendenti e dirigenti AEG, che lo deridevano. Aveva anche saputo che AEG voleva aggiungere altre date, se la domanda di biglietti fosse stata sufficientemente alta . Poco prima di annunciare i concerti,Michael fu colto da un attacco di panico e aveva preso un bicchiere di vino per calmarsi. Sconvolto, aveva deciso di non andare avanti e chiudere la partita. Fu allora che Randy Phillips lo schiaffeggiò, lo gettò contro la parete della doccia, chiedendogli se era ancora intenzionato . Qualcuno ancora si domanda perchè fosse quasi isterico durante il suo annuncio? "

L'unica cosa che c'è stata detta più volte, come anche ai fans, è che la società AEG non si è preoccupata del proprio cliente durante le prove per i concerti. Dopo il primo schiaffo ha subito ben altri abusi (sia fisici che mentali) è stato insultato più volte (nel mentre era anche a conoscenza delle mail che si scambiavano i dirigenti) e la sua salute che peggiorava veniva ignorata. 
Ogni anno, arrivati a questo giorno, continuo a chiedermi perchè hanno lasciato che succedesse questo: la verità, si sarebbe saputa. I fan che campeggiavano quotidianamente fuori dal luogo delle prove, continuavano a segnalare la loro preoccupazione per Michael ogni giorno, i giornali, speculavano chiedendosi se era malato (è stato interessante vedere quanti di quegli articoli preoccupati per la sua salute sono stati cancellati dopo la sua scomparsa e la promessa dell'arrivo di This Is it film.) e Karen Faye era disperata.
Sentiva che Michael non stava bene e aveva chiamato dei medici, e chiedeva aiuto anche ai fan. C'era qualcosa di tremendamente sbagliato. Sua sorella LaToya e altri testimoni hanno detto di aver trovato nella sua camera da letto delle note con richieste di aiuto. Molte sono scomparse quasi subito, perchè la stanza è stata metodicamente sgomberata a poche ore dalla sua scomparsa, ma alcune sono state ritrovate.
Su queste note Michael scriveva di non sentirsi a proprio agio con queste persone che gli giravano attorno costantemente, e scrive:
"Randy Phillips ho bisogno di un contabile, di un avvocato e di un manager" "No Tohmey vicino a me, no Tohmey in aereo o in casa mia" "Perché devo fidarmi di Darrien se non lo conosco"

Mentre AEG stavano cercando di nutrirlo a forza con del pollo fritto, Michael chiaramente non poteva gestire la cosa, e scriveva: "un cuoco vegetariano e dei prodotti freschi"
Era consapevole che AEG e altri, gli stavano rubando soldi, e scrive di progetti che voleva portare avanti da solo. (Da notare che stava già lavorando su alcuni dei progetti che poi l'Estate ha affermato in seguito di aver deciso e organizzato.)
"Cirque Du Soleil 10.000.000
AEG 250.000.000
Nike Deal
Blue City
Al Noor
Principe FADIA
Assumere un ragioniere di fiducia , un confidente e avvocato, voglio incontrarlo <- cautela="" p="">Assumere un esperto in merchandising
Voglio firmare ogni uscita superiore ai 5.000 dolllari , ora.
merchandising "
Indica inoltre che Conrad Murray avrebbe dovuto fare pratica prima di usare il propofol su di lui..
Nonostante anche altri dicano che non volesse perdere Neverland, scriveva:
"Asta, Voglio l' inventario ora di tutti gli articoli all'asta e non
tutte le chiavi date a Taj
conservare la casa
adesso voglio l'inventario "

Sapeva di continuare a guadagnare milioni e che il suo denaro continuava a perdersi da qualche parte. Era anche consapevole che c'era ancora un enorme richiesta per lui: la sua musica, i suoi cortometraggi e tutto il resto. Questo è il motivo per cui aveva deciso il tour, un nuovo capitolo.
Eppure, i suoi piani sono stati bloccati da ogni lato. Vecchi personaggi, che erano stati licenziati da tempo sono riapparsi, portati da AEG, e chi invece aveva accanto era stato costretto ad andarsene. Quando amici e famiglia cercavano di stargli vicino, venivano tutti bloccati dallo staff che rispondeva che non erano autorizzati ad entrare . 
Sia lui che suoi figli erano stati minacciati, se avesse reciso il contratto, la salute di Michael si è deteriorata e all'improvviso tutto era finito. 
AEG ha nascosto le prove (le e-mail dove invitano gli operatori a far apparire Michael "in piena salute" nel film di This Is It sono poi emerse.)
Anche il più grande degli idioti può vedere che qualcosa non va qui. E non si tratta di una bizzarra teoria cospirativa, o un qualcosa che molte persone hanno poi ammesso essere accaduto. E' li nelle note di Michael. E ' li, nelle testimonianze nel durante. E' li per chi vuole vedere e vuole sapere.

Un giorno la verità verrà fuori e quello sarà il giorno in cui Michael Jackson troverà la pace. Fino ad allora dobbiamo lottare perchè la verità venga finalmente ascoltata.


FONTE ORIGINALE