domenica 20 dicembre 2015

Syl Mortilla - BUON NATALE: GRAZIE ( per il rilascio di queste gemme di Michael Jackson)

Si mormora che il continuo fluire di materiale inedito con cui la community di Michael Jackson è stata recentemente arricchita sia frutto di una battaglia serrata fra degli accaniti collezionisti. I film e audio trapelati, contengono alcuni fra gli elementi più ambiti dalla community (così come altro di cui non eravamo nemmeno a conoscenza) - tra cui il Bad tour di Tokyo e Roma, il making di Seeing Voices, il dietro le quinte dell'intervista di Oprah, alcune scene poi tagliate da 2 Bad, la versione Addams Family del 1993 di Ghosts, il Triumph tour ad Atlanta e le prove per la seconda tappa del tour Dangerous.

Ma è stato proprio quest'ultimo a creare molte discussioni, però.

L'ultima canzone di Michael , durante le prove e prima che una controfigura prenda il suo posto , fa inizialmente pensare che lui si sieda fuori dal palco per dirigere - scegliendo inoltre di recitare i testi piuttosto che cantarli. La prima reazione quindi a questa insolita interpretazione della canzone è che si tratti di una curiosità tutta da gustare - come se Michael stesse recitando una poesia.

Purtroppo, la verità è molto più triste.

Durante una pausa e prima di riprendere la prova, si sente Michael chiamare lamentosamente Debbie Rowe dicendogli che sente dolore , il che suggerisce che in quel modo lui stia chiedendo un qualche sollievo dal dolore stesso. Michael aveva recentemente subito un altro intervento al cuoio capelluto - Il cuoio capelluto andato a fuoco durante uno spot della Pepsi un decennio prima era ancora (e lo sarebbe poi stato sino alla sua morte), motivo di pesanti ripercussioni. Michael aveva trovato conforto attraverso gli antidolorifici - per quanto il dolore fosse emotivo oltre che fisico. Un fatto con tragiche conseguenze , se si considera poi ciò che era proprio dietro l'angolo.

Il filmato è uno sguardo struggente del dietro le quinte. Certo, avevamo già visto Michael decisamente non in forma durante la seconda tappa del tour Dangerous - nonostante la sua incuranza nel voler comunque raggiungere i propri (se pur sempre rigorosi) standard professionali.

Ma nello scoprire che Michael non era nemmeno in grado di portare a termine le prove - per non parlare di un'intera tappa di un tour - improvvisamente ci apre uno squarcio di informazioni a dir poco strazianti.

Nel mio ultimo post sul blog, ho parlato della riluttanza di Michael per l'improvvisazione per via del suo desiderio di creare uno show assolutamente perfetto. Ma tale era la tristezza di Michael durante la seconda tappa del tour Dangerous, che Siedah Garrett improvvisò un entrata in scena indossando una parrucca per interpretare I Just Can not Stop Loving You, e cercando così di far ridere Michael.

Amo Siedah Garrett.

Stanco come Michael era durante la seconda tappa, e con la rabbia che provava per l'ingiustizia di quello che stava accadendo nella sua 'vita privata' (una definizione quasi farsesca quando si tratta di Michael) l'energia e l'innovazione delle sue brevi improvvisazioni di danza è comunque evidente. Fred Astaire è stato il primo a descrivere Michael un "ballerino arrabbiato" e questa rabbia non è mai stata così evidente come in questi brevi filmati e in questo momento della sua vita.

Il suo accogliere la collera, combinato alle capacità tecniche di danza instillate in lui sin da bambino (e in modo così crudele da far parte della collera) è ciò che - ironia della sorte - ha creato la condizione perfetta affinchè si formasse quel suo incredibile ed apprezzato talento di ballerino. Michael ha imparato con prove dure ed estenuanti la tecnica del suo mestiere sotto gli ordini severi di suo padre e le pressioni dei dirigenti della casa discografica. Poi, è maturato come artista, mettendoci del suo. E così facendo, ha creato qualcosa di unico, meritato e iconico - il suo orginale metodo personale. Un giorno 'La danza di Michael' sarà uno stile, rispettato come molti altri stili di ballo.

Dopo lo spettacolare successo professionale della sua infanzia, Michael Jackson avrebbe potuto né scrivere né cantare niente altro. Prima di Thriller, prima del Bad tour, il suo status di leggenda musicale era stato già indelebilmente descritto nei libri di storia. In effetti, questa è la ragione per la quale ha due menzioni nella Rock and Roll Hall of Fame. Ma l'effetto di una tale infanzia ha significato anche che Michael era condannato a non sentirsi mai soddisfatto senza l'amore di una folla.

Tuttavia, credo che Michael sia cresciuto sapendolo apprezzare - e che per questa ragione abbia iniziato a concentrare i suoi sforzi su come usare la sua fama per l'umanitarismo, piuttosto che per promuovere la sua arte.

Vorrei quindi dare il mio personale ringraziamento a chi sta portando nella nostra community queste meravigliose rarità - materiale che ci fornisce l'inestimabile dono di intuire l'umanità di Michael attraverso la sua arte.

Grazie!
Un felice Natale!

ORIGINAL SOURCE:
Happy Christmas: Thank You (For Leaking Michael Jackson Gems) by Syl Mortilla

TRADUZIONE: MJGW FORUM