mercoledì 16 dicembre 2015

'Thriller' è il disco più venduto di sempre con 100 milioni di copie - 30 milioni solo negli USA


Per molti (troppi) addetti ai lavori, l'interesse per il lavoro discografico di Michael Jackson si focalizza il più delle volte su 'Thriller'... Non si può negare che questo capolavoro importante rappresenti una pietra miliare nel campo musicale e che il successo dell'album non solo ha consolidato la sua fama a livello mondiale ma ha anche indirizzato e fatto da trampolino al percorso artistico di coloro che hanno intrapreso il suo stesso cammino .. però non si può neanche negare che Michael Jackson è MOLTO di più di un singolo album.
Spesso e volutamente si dimentica di sottolineare che TUTTI gli album e i cortometraggi di Michael sono dei capolavori! 
La sua Genialità Artistica va oltre l'impegno e il particolare talento del semplice performer perché gli ha permesso di raggiungere - meritatamente - stratosferici traguardi riservati a pochi eletti.. ed è per questo che, a sei anni dalla sua scomparsa, è ora di smettere di sottovalutare una carriera che, volente o nolente,  ha lasciato un segno indelebile nella storia del mondo dell'intrattenimento ricordandolo soltanto per le vendite di un solo Album...

detto questo, riportiamo la news di cui si parla molto in questi giorni.
-------------------------------------------------------------

FONTE
La Recording Industry Association of America (RIAA), gli eredi di Michael Jackson, la Epic Records e la Legacy Recordings hanno annunciato ufficialmente che "Thriller" - il fortunatissimo album del Re del Pop - è il primo disco nella storia a raggiungere il traguardo dei 30 milioni di copie vendute negli Stati Uniti d'America. In questo modo mantiene anche il suo primato di disco più venduto di sempre, sfondando il tetto dei 100 milioni di copie in tutto il mondo.

Pubblicato originariamente il 30 novembre del 1982, "Thriller" è stato per circa due anni e mezzo nelle classifiche di vendita USA, con ben 37 settimane di permanenza al vertice. E' stato anche il primo disco nella storia a restare per 80 settimane consecutive nella top ten (un obiettivo centrato, poi, solo da un altro album) e a due soli anni dall'uscita aveva già venduto ben 20 milioni di copie - sempre negli USA.

A livello mondiale "Thriller" ha fatto registrare - come si diceva - oltre 100 milioni di copie smerciate ed è, a oggi, il disco più venduto della storia. E' stato al numero uno delle classifiche praticamente ovunque, inclusi Regno Unito, Francia, Italia, Australia, Danimarca, Belgio, Sud Africa, Spagna, Irlanda, Nuova Zelanda e Canada.

Il CEO della Epic records, LA Reid ha commentato così la notizia:
E' cristallino il fatto che Michael Jackson è semplicemente l'artista più grande e più importante di tutti i tempi. Non solo i suoi risultati di classifica e di vendita sono impressionanti, ma il suo talento musicale era fuori dal mondo. "Thriller" ha aperto nuovi territori ed era elettrizzante... era l'immagine della perfezione. Sono fierissimo del fatto che Michael sia un e resterà per sempre l'unico Re del Pop.

John Branca e John McClain, amministratori per conto degli eredi di Jackson, hanno aggiunto:
100 milioni di dischi e la cifra continua a crescere. Non è mai esistito un fenomeno pari a "Thriller". Michael ha aperto le dighe della sua creatività, ha esplorato le emozioni più profonde e ha varcato i  confini dell'innovazione sonora. E nel frattempo ha abbattuto alcune barriere negative nell'industria musicale e ha letteralmente unito il mondo con la sua musica: non c'è un solo posto in questo pianeta che non sia stato deliziato dalla musica di Michael Jackson. A 30 anni dall'uscita, "Thriller" continua a essere una rivelazione.